11°

Strajè-Stranieri

Clandestinità, via al primo processo

Ricevi gratis le news
1

E' un palestinese di trent'anni il primo imputato «parmigiano» del reato di clandestinità. L'uomo era stato «pizzicato» dai carabinieri il primo settembre durante un controllo in città. Il processo, che si svolgerà domani alle 12, davanti al giudice di pace, «inaugura» l'applicazione del pacchetto sicurezza di recente conio. Ma non mancano le problematiche interpretative che - per quanto riguarda la nostra città, ma non solo  - si vanno ad aggiungere alla cronica carenza di personale.  Ieri, in una delle prime udienze milanesi si sono avute quattro condanne (due a  sazione pecuniaria e due all'espulsione), ma pure quattro rinvii per motivi «tecnici».  La scelta del giudice se condannare all'espulsione o alla sanzione pecuniaria dipende dalla possibilità per l'immigrato di pagare la cifra comminata. Un altro problema attiene alle eccezioni di costituzionalità sollevate dai legali.
A Milano i giudici di pace le hanno rigettate: perchè «non erano ben argomentate dai difensori», ma se dovesse essere la stessa procura a evidenziarle, l'eccezione potrebbe avere un'altra valenza. Con la nuova normativa gli irregolari rischiano la denuncia e un’ammenda pesante, oltre che l’espulsione.  La clandestinità diventa infatti reato. Il provvedimento entrato in vigore, però, non va confuso con la legge sull'immigrazione vigente, che già prevede l'arresto per chi, destinatario di un provvedimento d’espulsione, non abbia lasciato il Paese e venga trovato in giro. Si tratta, per così dire, di due situazioni di clandestinità diverse, che d’ora in poi coesisteranno. Gli extracomunitari a cui viene contestato il nuovo reato di «ingresso e soggiorno illegale in Italia» non possono essere arrestati «perchè la norma prevede esclusivamente una sanzione pecuniaria da 5 a 10 mila euro», aveva precisato il sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano. Gli uffici dei giudici di pace sono allarmati per il numero di pratiche che rischia  di accumularsi. In alcuni uffici  si lamenta la carenza di organico (a Parma, in aprile, si «perderanno» ben tre giudici), mentre il presidente nazionale della associazione, Francesco Cersosimo sottolinea: «Non abbiamo mai ricevuto nessuna circolare sull'interpretazione e applicazione della legge». Il problema, però, avrebbe anche altre sfaccettature. Secondo alcuni giudici, infatti, prima che i singoli casi finiscano sul tavolo di un giudicante, potrebbe trascorrere, ogni volta, due-tre mesi circa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    18 Settembre @ 12.26

    Perché dobbiamo sempre complicare anche le cose semplici? Che cosa chiede la gente? Che tutti i clandestini vengano rispediti a casa. Quindi, almeno quelli, FUORI TUTTI! Liberiamo e riappropriamoci delle strade delle nostre città! Se si pensa che le leggi siano confuse, si chieda direttamente l'intervento del ministro della semplificazione Calderoli.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Futuro “Luigine”, inizio prossima settimana firma accordo

il caso

Futuro “Luigine”, nuovo summit con la Proges: firma nei prossimi giorni? Video

i nuovi arrivati

Faggiano: "Mercato per fare il salto: ora solo uscite" Il videocommento di Piovani - Ciciretti, i gol (video)

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

anteprima gazzetta

Smartphone alla guida: incivile e...pericoloso Video

politica

Elezioni, domenica sera la lista dei partiti in lizza per il Parlamento Video

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

SORBOLO

Auto fuori strada a Enzano: un ferito

gazzareporter

Via Doberdò, dove la segnaletica stradale viene ignorata: pericolo e poca disciplina Gallery

4commenti

lutto

Addio Bruno, spirito guerriero e animo gentile: aveva 49 anni

L'INCHIESTA

Alluvione, il pm: «Pizzarotti non lanciò mai l'allarme, nemmeno dopo il crollo del ponte della Navetta»

2commenti

MEDICINA

Uno spray imita lo smog e porta i farmaci al cuore: scoperta (anche) parmigiana

5 STELLE

Parlamentarie: la rabbia degli esclusi di Parma Video

3commenti

PARMA

Tabaccaio prende una mazza e mette in fuga il rapinatore 

TECNOLOGIA

Custom, fatturato oltre 130 milioni

Acquisito il 52% di power2Retail

UNIVERSITÀ

Andrei: «Nuovo corso di laurea dedicato al food»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

Maltempo

L'uragano Friederike flagella il Nord Europa: 5 morti

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova