SPETTACOLI

Dialogo tra le voci dell'anima per andare oltre i pregiudizi

Dialogo tra le voci dell'anima per andare oltre  i pregiudizi
0

«Devoir de Didiga» diventa «Didiga oltre Itaca», spettacolo teatrale all'insegna della multuculturalità. Octave Clément Deho, originario della Costa d'Avorio (oggi, docente alla Scuola Europea e parmigiano a tutti gli effetti), aveva scritto il libro pensandolo fin dall'inizio come testo da portare in scena e intrecciando in modo profondo la sua storia di africano-italiano.
Il libro, premiato in Costa D'Avorio con il riconoscimento letterario nazionale più importante («Le Bissa d’Or du Grand Prix littéraire Bernard Zadi Zaourou 2014», una sorta di Nobel ivoriano), racconta la storia di Zakpa e del suo incontro con Ulisse. «Zakpa (un Ulisse nero?) - spiega l'autore - approda sull'isola di Calipso e incontra l'Ulisse di Omero, l'eroe che naviga tra le tentazioni e le insidie del mondo, ma riesce a tornare alla sua casa, alle sue origini, dopo dieci anni di viaggio».

Inno allo scambio e all'incontro, l'opera è la rappresentazione fisica dell'intreccio delle culture. Il testo di Deho sarà infatti interpretato da dieci lettori - insegnanti, poeti, amici - di varie nazionalità (Costa D'Avorio, Belgio, Ruanda, Burundi, Algeria e, naturalmente, Italia). Saranno tutte queste voci a raccontare la storia di Zakpa, uomo, superuomo, divinità, capace di superare le barriere culturali e dialogare con gli altri mondi.
«Didiga oltre Itaca è un teatro d'iniziazione a dieci voci: nove voci, più una - spiega Deho -. Le nove voci sono il Soffio fecondante della Memoria di una Terra d'Africa, collocata a Ovest della Costa d'Avorio. Le nove voci incalzano la decima, che è una voce umana, affinché narri il percorso di vita di Zakpa. Zakpa? Zakpa è un Ghéré. O meglio un Gloué-déhi. Sulla Terra dei Gloué-déhi, quando si raggiunge l'età adulta, si deve adempiere a un rituale: ciascuno narra, in questo momento della sua vita, un racconto in cui parla di sé perché le parole siano custodite nella grande Memoria del mondo. Da sempre si è soliti attuare questo rituale davanti ai membri della comunità. Ora Zakpa è lontano dal paese natio. Lontano 6000 chilometri, sull’altra sponda del mediterraneo. Zakpa, si trova "sull'isola gravida di futuro". Lì c'è Ulisse seduto. Ulisse che scruta l'orizzonte, con la mente rivolta laggiù, oltre Itaca, in un luogo da lui ancora sconosciuto. Là, egli dovrà compiere il sacrifico del perdono a Poseidone, come raccomandato dall'indovino Tiresia. E il Paese di cui parlò l'oracolo è la terra di provenienza di Zakpa. Il paese di Zakpa, “Terra dei Gloué-déhi”, luogo in cui l'ospitalità e la compassione sono insite nella natura degli uomini. La terra dei gloué-déhi, Terra della riconciliazione, qual che sia il motivo della contesa che oppone gli uomini. Ecco che il racconto della liturgia dell'età matura del paese natio di Zakpa, la terra dei Gloué-déhi svela a Ulisse, l'Istruito da Tiresia, quello che troverà oltre Itaca. “Didiga oltre Itaca” mette in scena i temi dell'identità e dell'incontro con l'Altro».
Incontro e scambio. Parole riempite di senso anche grazie all'intesa di Deho con la pittrice parmigiana Be Anna che ha realizzato la scenografia. «Ho dipinto le figure, gli spiriti dei personaggi come fossero anime - spiega -. Su grandi tele di lino appartenute alla mia famiglia. L'incontro con Clément e con il suo libro è stato subito entusiasmante. E contribuire alla messa in scena di questo spettacolo è un grande onore. L'Africa è magica e il messaggio di comunione che arriva da questo testo è bellissimo e fondamentale».
«Ho realizzato una rivoluzione senza rendermene conto - spiega l'autore -. La rivoluzione della donna pittrice che si addentra nel mondo chiuso dell'iniziazione maschile dei Gloué-déhi. Un mondo da cui le donne sono per tradizione escluse».
«"Didiga oltre Itaca" è il manifesto di una letteratura nascente: la letteratura negroafricana d’espressione italiana - scrive Fabrizio Maci, scrittore e fondatore dell'associazione Mc Luc Culture -. Oc’Zakpa, l’autore è un italo africano, è un uomo di cultura che ci invita dentro al mondo nero ma da insegnante (Mentore) si cura di noi e perché non ci smarriamo egli ci mette nelle nostre mani una torchia con la luce della mitologia greca, e il personaggio di Ulisse. Allora quando leggiamo il libro ritroviamo Ulisse che si chiama Zakpa, Poséidone che è Séaé-Gban-han, mentre Tiresia è Kouho-nan. “Didiga oltre Itaca” è il libro da leggere per veder oltre al Mediterraneo per scoprire un’altra parte di noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

4commenti

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

8commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

4commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

34commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

Premio Marzotto

Premiata la startup parmigiana Wrap

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

1commento

ITALIA/MONDO

CAGLIARI

Furti, scippi, violenza sessuale: arrestati 10 migranti sbarcati in Sardegna

1commento

catania

Fine turno, e vanno a casa senza fare il cesareo: gravi danni al bambino

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Formula 1

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

Sos amici animali

Di chi è questo gattino?

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto