-5°

Strajè-Stranieri

La moschea contrastata: il Tar la boccia, il Comune ha annunciato il ricorso

La moschea contrastata: il Tar la boccia, il Comune ha annunciato il ricorso
21

La moschea di via Campanini trema: il luogo di preghiera degli islamici di Parma non chiude i battenti, ma per il Tar è certa «l’illegittimità della deliberazio­ne consiliare dell' 11 marzo 2008 e del provvedimento dirigenzia­le del 18 marzo 2008 (recante l’autorizzazione unica per l’in­tervento di «cambio destinazio­ne d’uso da «produttivo» a «se­de comunità islamica»).
  I giudici del tribunale ammi­nistrativo hanno depositato la sentenza con cui viene annullato il permesso di costruire in de­roga con il quale il Comune ave­va concesso il cambio di desti­nazione d’uso del fabbricato di via Campanini.
  Il Comune che ha preannun­ciato ricorso al Consiglio di Stato ha sempre sostenuto che "si tratterebbe di un centro di cul­tura islamica non classificabile come edificio di culto".

IL RICORSO DEL COMUNE -  Il Comune di Parma ha annunciato che farà ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar dell’Emilia-Romagna (sezione di Parma) sulla sede della comunità islamica di via Campanini. La sentenza ha annullato il permesso di costruire in deroga, con il quale l’amministrazione aveva concesso il cambio di destinazione d’uso del fabbricato di via Campanini, passato da uso «produttivo» a «sede dell’associazione della comunità islamica».
Come spiega il Comune in una nota, «la sentenza ha focalizzato l’attenzione solo sulle dimensioni della sala assembleare, che però è usata anche come sala riunioni per una molteplicità di funzioni come convegni, incontri tematici, attività di informazione e sensibilizzazione». A questo si aggiunge che gli altri spazi contengono una biblioteca, una sala studio con sessanta banchi di scuola, una sala riunioni e uffici. Il Comune parmigiano aveva rilasciato i provvedimenti in deroga non ritenendo che la destinazione d’uso dell’edificio come sede di un’associazione culturale, potesse essere identificabile come mero luogo di culto.
Per l’amministrazione comunale, quindi, il ricorso al Consiglio di Stato è «doveroso» per «giungere a un indirizzo giurisprudenziale definito, che consenta a tutti gli amministratori locali italiani di orientare in modo preciso le scelte inerenti le sedi associative delle comunità islamiche, scelte che sono di una particolare delicatezza».

Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Farid

    09 Dicembre @ 10.56

    Per coloro che chiedono la reciprocità, eccovi un sito interessante. Le chiese nel mondo islamico solo qualche esempio: http://www.fids.ch/CarteMonde.htm

    Rispondi

  • Willy

    01 Dicembre @ 16.01

    la questione e' molto semplice , prima hanno ottenuto uno spazio dove pregare , e con la scusa che devono pregare hanno ottenuto la moschea , visto che lo spazio e' tanto , hanno cominciato con bibblioteca , ed altri spazi , alla fine quello che stanno facendo e' allargarsi e sfruttare lo spazio ottenuto superando le leggi . e alla fine ottengono sempre quello che vogliono perche basta gridare RAZZISTA et voilla' . dentro quella moschea , si dovrebbe filmare chi va' davvero a pregare , e chi freuqenta quel posto ... posso garantirvi che ce' gente mussulmana che non gli frega nulla di andare a pregare ma di poter dormire al coperto etc etc ... poi escono e vanno a spacciare ... ewiwa !!!! .... e questa e' la realta' , poi quelli che parlano e dicono che sono delle vittime etc etc e che si dovrebbe aiutarli e bla bla bla ... che la smettessero perche non sono vittime , ma le vere vittime siamo noi che dobbiamo sopportarli .. vediamo svalutare i nostri immobili perche la zona e' malsana per le loro attivita' etc etc ... ho difianco un campo nomadi e mi hanno gia rubato di tutto , eppure la polizia non puo' nemmeno entrare senza un mandato nel campo .. e loro se la ridono .. continuano a rubare , ho messo i vetri sulla mura .. per evitare che entrino , e nonostante tutto me li hanno fatti togliere perche se no loro si possono ferire gravemente .. penso che se non tentassero di scavalcare la mura non si farebbero nulla .... ancora una volta GRIDO BASTAAAAAAAA !!!!! eppure si continua ancora a sopportare tutte le loro malefatte , cose , idee , etc etc .... se cominciassero a rispettare le leggi credo che non sarebeb piu' bello vivere qui in Italia ... mettetevi davanti ad un western union e guardate quanti inviano denaro e guardate che cifre , poi chiedetevi come fanno quelle persone giovani mussulmani tunisini che non lavorano etc etc ad avere quelel cifre da inviare .. forse hanno trovato l albero della cuccagna ?? beati loro

    Rispondi

  • Farid

    30 Novembre @ 11.43

    Calma ragazzi, Vi invito a riflettere e ragionare non con i sentimenti (manipolati da .....?)ma con la testa, in modo responsabile,

    Rispondi

  • Farid

    30 Novembre @ 11.28

    Calma ragazzi, Vi invito a riflettere e ragionare non con i sentimenti (manipolati da .....?)ma con la testa, in modo responsabile,

    Rispondi

  • Farid

    30 Novembre @ 11.19

    Calma ragazzi, Vi invito a riflettere e ragionare non con i sentimenti (manipolati da .....?)ma con la testa, in modo responsabile,

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto