15°

Strajè-Stranieri

Un centro commerciale in Senegal

Un centro commerciale in Senegal
2

Una famiglia dolcissima quella di Amadou Billy Mboup, senegalese residente nel quartiere Parma centro da circa 8 anni. C'è la moglie Ndiaye Fatou e i tre splendidi bambini Aminata, di 9 anni, una donnina di casa, Awa di 7 anni e il piccolo Ousmane, 3 anni appena. Billy racconta la sua storia con precisione e italiano perfetto, tradito solo dall’accento francese.
«Dal Senegal sono andato prima a Parigi, poi a Livorno e infine qui, dove avevo un amico. A Livorno lavoravo come animatore in un villaggio turistico ma una volta ottenuto il permesso di soggiorno ho cercato qualcosa di più stabile. Mi sono iscritto alla Kelly Service, dove ho fatto la scuola Enaip, dopo quattro mesi ho preso il diploma di frequenza per i corsi di operatori di macchinari, e passato un esame in cui hanno preso sei persone. L’azienda Robuschi cercava operai e dal 2003 al 2006 ho lavorato lì come interinale, poi mi hanno fatto il contratto a tempo indeterminato. Ho trovato un bell'ambiente, sereno, sto molto bene. Il lavoro è la nostra dignità». E dal 2006 ha avviato le pratiche per il ricongiungimento familiare.
 

 «La mia famiglia è arrivata nell’agosto 2008. A Parma c'è la scuola europea dove vanno i miei figli. Parma ci piace moltissimo, qui in centro stiamo bene, non possiamo lamentarci, dalla vita bisogna prendere tutto quello che di buono ci capita. Devo ringraziare la città, il Comune per le agevolazioni e l’ospedale che ha operato mia moglie che aveva un problema al piede. Era stata operata anni fa in Senegal due volte, ma le tecnologie erano quelle che erano». Di religione musulmana, la famiglia di Billy non è venuta in Italia per rimanere.
«Sono partito dal Senegal con l’obiettivo di andare in Europa e cercare il capitale per il progetto che ho in mente con l’associazione multietnica Le Reseau. Stiamo cercando un partner per un piano finanziato al 70 per cento coi miei fondi: un centro commerciale in Senegal, nel quartiere dove abito. Ci saranno venti negozi, lo scopo è creare lavoro per i giovani. L’immigrazione serve a questo, cercare e investire per sviluppare il proprio paese, tornare con l’esperienza per poter dare un aiuto concreto».
 

E di aiuti concreti Billy se ne intende.
 Da due anni raccoglie tra i propri amici italiani quintali di vestiti usati per bambini che spedisce in Senegal.
«Da dare a quelle famiglie - dice - perché so cosa ho lasciato e le voglio aiutare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • vecchioalle

    08 Gennaio @ 08.27

    conosco bene il Senegal: auguri per il ritorno e il centro commerciale...avrai bisogno di molta fortuna e pochi "amici" e "parenti" intorno!

    Rispondi

  • niang bakhane

    20 Dicembre @ 00.16

    mi piace molto questo storia

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia