-1°

Strajè-Stranieri

Stranieri a scuola. Tanti dubbi sul tetto del 30%

Stranieri a scuola. Tanti dubbi sul tetto del 30%
0

 Pierluigi Dallapina

Una classe con soli studenti stranieri. Caso più unico che raro, ma nel settembre 2007, in una prima della «Ulisse Adorni», in via Paciaudi ,17 alunni su 17 erano stranieri. Questo mix di nazionalità però non sarà più possibile nel momento in cui verrà tradotta in legge la nota diramata dal ministro Gelmini che fissa un limite, pari al 30 per cento, alla presenza di alunni stranieri in ogni classe.
 Il provvedimento scatterà dal prossimo anno scolastico, e verrà introdotto in modo graduale a partire dalle classi prime delle scuole primarie e secondarie, lasciando inoltre ampia autonomia agli Uffici scolastici regionali. Ma in città c'è già chi guarda con sospetto alla nota del ministro dell’Istruzione. «Più che fissare dei tetti sarebbe meglio individuare le risorse opportune per integrare gli stranieri», spiega Giacomo Vescovini, vicepreside dell’Istituto comprensivo «Albertelli-Newton», che indica attorno al 16 per cento la presenza di alunni stranieri all’interno della scuola. Nelle ex medie dell’istituto, su 450 ragazzi una settantina di alunni proviene da 23 paesi sparsi per il mondo. «Non è mettendo dei tetti - aggiunge - che si danno risposte alla necessità di costruire percorsi formativi. L’obiettivo della scuola è quello di realizzare una società coesa, con cittadini in grado di dialogare per trovare risposte ai problemi».
 Un’altra voce critica si leva dalle aule dello stesso istituto, da parte di Danilo Amadei, docente di italiano: «Bisogna distinguere fra chi è nato in Italia e chi arriva già grande. E poi se il tetto del 30 per cento viene sforato in un piccolo paese con una sola scuola, si obbligano i bambini a delle trasferte?». A sentire i racconti di chi è impegnato fra i banchi ogni giorno, si scopre che non tutti gli stranieri sono uguali: per quanto riguarda l’apprendimento dell’italiano, quelli che incontrano maggiori difficoltà sono i cinesi e gli alunni di lingua araba, mentre i latinoamericani e i bambini dell’Est dimostrano - in genere - un’ottima capacità di apprendimento linguistico. «La scuola già adotta criteri di equilibrio nella scelta della composizione delle classi, in quanto bisogna difendere il diritto all’apprendimento di tutti gli alunni», spiega Graziana Marini, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo «Ferrari», mentre sull'applicabilità del tetto del 30 per cento avverte: «Le norme molto spesso si scontrano con le disposizioni di carattere economico».
Con 387 stranieri su circa 900 iscritti in tutte le sedi sparse nella provincia, l’Ipsia è la scuola secondaria con il maggior numero di stranieri, come conferma la preside, Anna Berna, che fra le prime ha classi con il 70 per cento di alunni non italiani. «Spero che con l’introduzione del tetto - ammette - ci venga data la possibilità, come istituto, di avere più classi, abbassando così il numero di alunni per classe». Altra scuola «di frontiera» è l’istituto «Giordani», dove gli stranieri, in alcune classi, arrivano anche al 20 per cento. In questi casi la soluzione è data dai numerosi corsi di alfabetizzazione attivati dalla scuola in quanto, come spiega la preside, Lucia Sartori, il «Giordani» risulta capofila di un progetto che coinvolge anche l’Ipsia e il «Bodoni». «Ora abbiamo formato una trentina di tutor junior - aggiunge - per aiutare i ragazzi stranieri in difficoltà».
 Il preside del «Bodoni», Guido Campanini, prima di avviare nuove iniziative attende una comunicazione ufficiale dal ministero. «Il punto fondamentale resta però solo uno - conclude -. Bisogna stabilire che cosa si intende per straniero». Un problema non di poco conto, dato che nel nostro Paese è straniero anche chi nasce in Italia da genitori extracomunitari.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

2commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

5commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

26commenti

anteprima

Come saranno utilizzati i vostri aiuti per i terremotati Video

Parma

Palazzo Pallavicino sarà donato alla Fondazione Cariparma

4commenti

Piovani

"Cura D'Aversa efficace. E da confermare a Venezia" Video

Questa sera Bar Sport (Tv Parma 20.30): mercato, big match, Evacuo e tanto altro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

Gran Sasso

Ecco i cuccioli sopravvissuti fra le macerie dell'albergo di Rigopiano Foto

1commento

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

uefa

25 anni di Champions: il Parma è 85°. 7° in Italia

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto