14°

25°

Strajè-Stranieri

Khawatmi: "Il ministro Maroni ha raccolto il nostro appello"

Khawatmi: "Il ministro Maroni ha raccolto il nostro appello"
1

«Sono molto soddisfatto che il ministro degli Interni Roberto Maroni abbia raccolto gli appelli che, a nome del  movimento «Nuovi italiani» avevo fatto anche nei giorni scorsi sulla questione del passaggio ai comuni delle competenze per il rinnovo dei permessi di soggiorno».
A parlare è Radwan Khawatmi, fondatore e presidente del movimento nato proprio nella nostra città nel marzo del 2008, che non nasconde così la propria soddisfazione per l'annuncio fatto dal ministro dell'Interno domenica sera durante la trasmissione di Fabio Fazio «Che tempo che fa»: «Ritengo sia un grandissimo segnale di attenzione nei confronti  dei cittadini immigrati che arriva da un ministro come Maroni che si è sempre dimostrato molto attento e competente sul tema dell'immigrazione». Khawatmi sottolinea gli aspetti positivi di questa innovazione: «Gli immigrati vedranno certamente ridursi a tempi accettabili le attese per ottenere il rinnovo dei permessi e potranno anche rivolgersi a strutture più idonee rispetto a quelle offerte dalle questure. Inoltre, e non è una cosa da poco, un calcolo attendibile dice che saranno circa novemila gli agenti che potranno essere sgravati da compiti burocratici e rendersi così disponibili per un'utilizzazione più confacente al loro ruolo».
Il presidente de «Nuovi italiani» auspica che «l'introduzione della novità, che va a favore dell'integrazione degli immigrati regolari, possa avvenire in tempi rapidi», e rilancia anche altre proposte portate avanti dal suo movimento. «Mi auguro che questo cambiamento possa essere seguito nei prossimi mesi anche dall'introduzione della possibilità del voto alle elezioni amministrative per gli immigrati regolari. In Parlamento c'è una proposta di legge che gode di un consenso trasversale e che auspico possa essere ulteriormente ampliato». L'invito è rivolto, in particolare «agli amici della Lega Nord, che rappresentano un importante movimento politico e che sono convinto possano arrivare a considerare gli immigrati regolari come una risorsa per il paese-Italia e non una minaccia. Noi siamo al loro fianco nella lotta contro i clandestini e i criminali, ma vorremmo che non ci fosse più una chiusura totale su questi temi da parte loro».
Khawatmi sottolinea che «gli immigrati regolari sono quasi 5 milioni e contribuiscono per il  10,9% al Pil italiano, per una somma che pari a 100 miliardi di euro l'anno. E per questo le aperture nei loro confronti sono importanti per ottenere un'integrazione più spinta che andrà a beneficio di tutti». Infine, il leader de «Nuovi italiani» rilancia anche un'altra proposta: «Il Governo dovrebbe istituire un ministro o un commissario per l'immigrazione per avere una figura “dedicata” a questo tema».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    21 Gennaio @ 11.12

    Prima di affermare che l'immigrazione è una ricchezza, occorre fare un confronto costi-benefici. Sono stati opportunamente occultati tutti i dati di costo correlati in modo più o meno diretto all'immigrazione, a partire dai bilanci statali fino a quelli comunali. Se producono tanta ricchezza, perché gli immigrati non tornano al loro paese d'origine a far fruttare le conoscenze acquisite e aiutare così ad arricchire tutti i loro connazionali? Il problema, di per sè, non è tanto l'immigrazione in quanto tale quanto l'immigrazione massiccia e destabilizzante a cui siamo costretti da un disegno perverso che ci toglie ogni possibilità di reazione, perché ancorato saldamente e protetto da una ragnatela di norme e di enti tra i quali è praticamente impossibile districarsi. Sapete che l'importo delle rimesse che gli immigrati regolari fanno al loro paese d'origine equivale e supera l'importo dei capitali che sono rientrati in Italia con lo scudo fiscale rendendo quindi nulla la manovra? In più il signor Khawatmi finge di ignorare che l'immigrazione islamica comporta una serie di problemi molto diversi e anche più gravi. Se è veramente convinto che la democrazia dei paesi occidentali possa costituire un modello per i paesi musulmani, è al loro paese d'origine che deve reclamare ed esercitare esercitare il diritto di voto per influire su un cambiamento. Invece sa benissimo che la democrazia è incompatibile con l'islam. E lavora perché anche l'Italia diventi un paese islamico.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

play-off

Parma qualificato ai quarti: alle 15,30 il sorteggio della prossima avversaria dei crociati

play-off

Sondaggio: chi vorreste incontrare ai quarti? (Guarda la griglia)

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali. E il sindaco li «denuncia» sui social

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

Criminalità

Successo per le «ronde elettroniche»

1commento

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti 

Gazzareporter

Le foto di una lettrice: "Neviano de Rossi, una strada praticamente abbandonata..."

1commento

Lutto

San Polo piange Eva Meldi, storica cuoca dell'asilo

Viabilità

Cominciati i lavori sulla provinciale Monchio-Corniglio

IN BICI

Nuova ciclabile: pedaleremo in sicurezza tra Gaiano e Ozzano

1commento

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

3commenti

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

9commenti

Tg parma

Un nuovo osservatorio sul commercio di Ascom e Università Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Caccia ai complici di Manchester Video

LA SPEZIA

Due ragazzi trovati morti in una cava dismessa: hanno fatto un volo di 40 metri

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

play-off

D'Aversa: "Il Parma è stato, prima di tutto, bravo tatticamente" Video

1commento

CALCIO

Due a zero all'Ajax: il Manchester United vince l'Europa League

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare