12°

Strajè-Stranieri

Provincia multiculturale - Indiani padani

Provincia multiculturale - Indiani padani
1
di Mariachiara Illica Magrini
Petali di fiori e frutti profumati: le divinità sono pronte a ricevere le offerte, la musica riempie l’aria e intorno è un avvicendarsi di mani che si sfiorano per tingersi di porpora e annodare braccialetti ai piedi dell’altare. In quello che pare un casolare qualsiasi tra Zibello e Busseto si consumano i riti di una comunità indiana che, sempre di più, sta ritagliando i suoi spazi nel parmense.
 Il sole comincia a scendere e la veglia durerà tutta la notte. I bambini giocheranno e le donne, avvolte nei veli, cucineranno «chapati» e «pakora» per respirare un poco d’India anche tra le nebbie della Bassa. Il casolare è spoglio e anonimo. Dall’esterno quasi nulla tradisce la sua vocazione di luogo di culto che oramai accoglie da anni gli hindu di tutto il territorio. E c'è una certa gelosia per questa struttura, mantenuta con le offerte di tutta la comunità, con le porte aperte a curiosi e simpatizzanti. 
I seguaci del sikhismo, invece, altra corrente religiosa che accoglie influenze di hindu e Islam (e interessa principalmente chi vive nella regione del Panjab divisa tra India e Pakistan) si ritrovano per celebrare funzioni, matrimoni e battesimi al tempio di Casalmaggiore oppure a quello di Novellara, nel reggiano, inaugurato circa dieci anni fa e ora tra i più organizzati e rinomati in Italia.
 Sono luoghi in cui la preghiera esce dall’intimità della vita domestica, dove ogni sikh possiede un piccolo altare: «Perché qualunque posto che ospita il Granth, il libro sacro ai Sikh, diventa un tempio», assicurano i fedeli riuniti ogni domenica a Novellara. 
Ma anche spazi di socialità in cui i più giovani - che nella maggior parte dei casi masticano un italiano migliore di quello dei genitori -imparano le tradizioni, dove si scambiano informazioni e si risolvono i problemi. 
Sono circa 2.500 gli indiani residenti in provincia di Parma. Il dato risale al gennaio 2009 e mostra un aumento quasi del 55% rispetto al 2004. Nel complesso gli immigrati indiani rappresentano il 5% della popolazione straniera della provincia dietro albanesi (13%), moldavi (10%), marocchini (10%) e tunisini (9%).  
In linea con i dati nazionali - che vedono 83% di quasi 92 mila indiani trovare casa in piccoli comuni e impiegarsi nel settore agricolo - anche nel parmense la maggior parte risiede tra i Comuni di Busseto, Zibello, San Secondo, Soragna, Fontanellato, Polesine e Roccabianca.
 Il motivo è semplice e ormai noto: l’economia della Bassa pare essere pensata su misura per loro. Sono bravi ed esperti nella cura degli animali e nei lavori agricoli. Molti di loro vengono dal Punjab, «La terra dei cinque fiumi»,  e sembra si trovino a loro agio nelle umide atmosfere padane. 
«In India è decisamente meglio», assicura invece ironico Gurbaksh Singh, strizzando due occhi scuri dalla profondità disarmante. E’ in Italia dal 1993 e da dieci anni vive a San Secondo. Lavora come trattorista dalle 7 alle 12, più qualche pomeriggio, spiega, e al suo paese vorrebbe davvero tornarci un giorno. 
Intanto, come molti ha di nuovo riunito qui la sua famiglia. «Il lavoro non manca - spiega - gli italiani non hanno voglia di sporcarsi le mani nei campi dove c'è polvere e fatica: meglio l’aria condizionata davanti al computer». 
La carenza di vocazioni «locali» nel settore figura tra le altre ragioni alla base dell’incremento dell’immigrazione indiana che - tra l’altro - sta diventando preziosa per portare avanti tradizioni tipiche come quelle riguardanti l’indotto del parmigiano-reggiano. 
Punta infatti a diventare casaro Amarjit Singh, 26 anni e un turbante sulla testa. Anche lui, come i famigliari di Gurbaksh, ha raggiunto il paese quattro anni fa appoggiandosi a parenti ed amici in una rete di relazioni che facilita gli spostamenti e la ricerca di un lavoro. 
Con Gurbaksh vivono adesso la moglie e la mamma,  impegnate ora alle sue spalle a stendere panni colorati che spiccano nel grigio della Bassa. Con loro, le due figlie di 17 e 21 anni. Altri invece, come Lailith Sarma, ora vaccaro a Carzeto, sono arrivati diversi anni fa come giostrai o circensi esperti nella cura delle bestie, per poi sistemarsi nelle campagne. 

Nel tempo hanno fatto proprio un territorio che, a modo suo, ha saputo offrire loro uno spazio ideale; hanno creato reti e comunità famigliari pronte ad affrontare la sfida di un’integrazione che non solo deve oggi rapportarsi agli scenari che le hanno accolte, ma anche con una realtà mutevole e i differenti volti di una multietnicità crescente. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    26 Gennaio @ 11.01

    Multiculturalismo è l'opposto di quell'integrazione offerta su piatti d'argento un giorno sì e l'altro pure a chiunque arrivi e che in realtà nessuno degli ospiti vuole. Gli stranieri prendono solo ciò che permette loro di continuare a vivere come se fossero a casa propria. Il pericolo sta nei grandi numeri. E i numeri, dopo le incertezze di un primo periodo di radicamento, stanno crescendo in modo che presto sarà esponenziale. Nel nostro tessuto sociale non sta avvenendo un lento processo di inglobamento che possa essere considerato fisiologico, ma un inserimento forzato e accelerato di corpi estranei che prima o poi determineranno un fenomeno di rigetto. Sono molte e di diverse etnìe le comunità che stanno occupando il nostro territorio. Ognuna di esse segue proprie regole e tradizioni. Nessuna rinuncerà mai alla propria identità. Ognuna di esse rappresenta un mondo ben separato e che desidera restare tale. Sono tutte potenziali mine vaganti. Gli scontri etnici saranno inevitabili, soprattutto nel momento in cui, sempre grazie ai loro numeri, sfodereranno il proprio orgoglio etnico-religioso per prevalere sugli altri -o per dichiararsi indipendenti..

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen Give Teen A Guitar Lesson On Stage

australia

15enne suona sul palco con Springsteen, con tanto di lezione Video

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

enti

Allarma Provincia: "Rischiamo di non chiudere il bilancio" Video

Parma

Trasporto pubblico, gara a Busitalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

12commenti

anteprima

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

lega pro

Piovani: "Il Parma? Un po' Fortana, un po' Malvasia" Video

crocetta

Crocetta, il mistero dell'auto bruciata

autobus

Via Farini, da domani modifica temporanea del percorso del 15

parma calcio

Trasferta di Salò: ecco la prevendita dei biglietti

Boys e Coordinamento organizzano i pullman (tutte le info)

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

2commenti

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

Gazzareporter

Parma e Torrechiara: scatti invernali

Foto della lettrice Simona

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

Novara

Auto sui binari travolta da un treno: salvo il conducente 

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

presidente samb

Fedeli: "Parma più simpatico, proveremo a fermare il Venezia"

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti