13°

23°

Strajè-Stranieri

Alberto, lo strajè che vuole far amare il parmigiano a Wall Street

Alberto, lo strajè che vuole far amare il parmigiano a Wall Street
Ricevi gratis le news
0

 Paolo Panni

Arrivare a lavorare a Wall Street, nel «cuore»  dell’industria finanziaria degli Usa,  per chi nasce con la passione per i numeri e per l’economia può sembrare il traguardo di una vita o il «sogno proibito». 
Per questo sogno il bussetano Alberto Michelazzi ha lottato con passione, consapevole del fatto che la strada non era semplice ed avrebbe forse incontrato mille ostacoli. Ma non si è perso d’animo ed oggi - a 25 anni, dopo aver trovato la strada che dai sogni porta alla realtà - lavora per Bank of America nella nuova sede di Manhattan. 
Dopo aver studiato  ragioneria al «Paciolo» di Fidenza, Alberto ha studiato due anni all'Università Cattolica di Piacenza ed altri due anni alla Northeastern University di Boston, laureandosi a pieni voti in entrambe le occasioni. Ha partecipato al progetto «Double Degree» ottenendo una laurea di primo livello, dalla Cattolica, in economia aziendale, una dalla Northeastern in International Management/finance ed un master dalla Cattolica di Piacenza in international management.
 A Busseto torna un paio di volte all’anno, di solito in estate e per Natale: le vacanze negli States, come lui stesso ammette, sono veramente poche. Gli anni da «strajè» sono ormai quattro  e mezzo. Ha vissuto prima a Boston,  per studiare, ed ora ha la sua base  a New York, per lavoro. «Mi trovo bene  - ammette - ma ci sono alcune cose della società americana che devo ancora capire digerire e che  forse non capirò mai. Se da una certa angolatura non sopportavo più la ristrettezza di vivere in Italia, dall’altra gli Stati Uniti, benchè considerati il Paese migliore del mondo, sono una realtà difficile, dove bisogna sempre essere “in pista” e dove chi si ferma è perduto». «Welfare quasi nullo rispetto all’Italia - spiega Alessandro -, sindacati non in tutti i campi e diciamo, un tutela del lavoratore quasi nulla. Se da un punto di vista potrei esser d’accordo, essendo sempre stato uno che ha lavorato sodo, dall’altro questa situazione lascia i lavoratori spesso nelle mani di aziende che li muovono come pedine del risiko: un giorno servi, domani forse e se la risposta è no ci mettono due secondi a metterti in strada». Ma, come afferma senza mezzi termini, «gli Usa sono un grande Paese dove non si è “figli di” ma diventi qualcuno se lo meriti». Ed il caso Obama in questo senso insegna. 
Lavorare nel «cuore» dell’industria finanziaria degli Usa era certamente un sogno ma, come lui stesso ricorda «ormai è passato e domani è un altro giorno» e quindi ora il suo obiettivo è quello di «lavorare a contatto con l’Italia per la sua promozione all’estero». «Credo - fa notare - che l’Italia abbia un sacco di potenzialità non sfruttate: i  francesi, per esempio, riescono a “vendersi” molto meglio tra moda, vino, formaggi. Noi possiamo  fare molto. Io sono italiano  e sono la persona più fiera al mondo di esserlo. Mi definisco sempre un italiano in America: non un italiano che sta cercando di diventare americano e vorrei lavorare per l’Italia. Troppe volte si è perso tempo per inutili litigi campanilistici dimenticandosi, alla fin fine, di essere tutti italiani, figli della stessa patria e della stessa terra». 
Ecco quindi che «se da un lato - ammette - mi piacerebbe avere la mia ditta di export di parmigiano e prodotti tipici  per la sua vera e propria promozione, dall’altro mi piacerebbe comunque lavorare per la generale promozione di tutti i prodotti italiani, portando il buon nome dell’Italia all’estero». Non fa fatica a definire il parmigiano-reggiano  il «formaggio migliore al mondo, ma anche il più copiato di tutti». E chissà che, da Wall Street, non possa arrivare per il celebre prodotto di casa nostra, da un giovane di 25 anni, un nuovo ed importante trampolino di lancio. E mentre fra i suoi sogni a  lungo termine c'è anche quello della politica, Alberto (la cui esperienza è finita anche sulle colonne del Corriere della Sera) spera sempre di ricevere contatti dall’Italia. Anche per questo è presente sul social network Facebook e può essere contattato scrivendo a michelazzi.a@gmail.com. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery