-2°

Strajè-Stranieri

Milano: notte di guerriglia dopo l'uccisione di un egiziano

Milano: notte di guerriglia dopo l'uccisione di un egiziano
21

E' stata una serata di rivolta interetnica quella di ieri sera a Milano, dove in via Padova, una delle «casbah» cittadine, la co­munità nordafricana ha dato vi­ta a disordini e aggressioni dopo l’uccisione di un giovane egizia­no accoltellato, pare, da alcuni sudamericani. La lunga arteria stradale sembrava quasi il teatro di una guerriglia, auto ribaltate, vetrine sfondate, motorini rove­sciati e gruppi di nordafricani che a 2030 si muovevano nelle vie laterali a caccia di peruviani ed ecuadoriani. La polizia è riu­scita con difficoltà a contenere la situazione.
 

 Secondo la ricostruzione del­la questura l’episodio che ha da­to vita alla rivolta è avvenuto alle 17.40. Un gruppo di latinos e tre amici, due egiziani e un ivoriano, che si trovavano tutti sullo stesso autobus in via Padova, hanno co­minciato a sfottersi e minacciar­si. Appena i tre nordafricani so­no scesi dal mezzo il gruppo di sudamericani li ha seguiti e rag­giunti accoltellando uno di loro, Hamed Mamoud El Fayed Adou di 19 anni, che è morto sul posto nonostante i tentativi dei soccor­ritori di rianimarlo. Ferito uno dei suoi due amici, L.K. ivoriano di 21 anni, per fortuna lievemen­te ad un braccio. Il terzo, cugino della vittima, è illeso.
  I due sono stati poi accom­pagnati in Questura dove sono stati sentiti a lungo dalla Squa­dra Mobile. Al momento pare che gli investigatori cerchino cinque giovani sudamericani a cavallo dei 20 anni.
  Non era passata nemmeno mezz'ora dalla morte del giova­ne egiziano quando, partendo proprio dal punto dove era ca­duto sotto le lame dei suoi ag­gressori, è scoppiata la rabbia dei suoi connazionali e amici. Un centinaio di loro, che presidiava il luogo dove si trovava il cada­vere, hanno cominciato a fron­teggiare la polizia che nel frat­tempo si era schierata per im­pedire passaggi in direzione del centro, ma ad un certo punto, come se si fossero improvvisa­mente organizzati, gli arabi han­no fatto dietro front, si sono in­filati in una via laterale e hanno cominciato a spaccare tutto quello che trovavano sulla loro strada di fatto girando dietro via Padova e sbucando di nuovo sul­la strada principale dopo lo schieramento di polizia.
 

E la rivolta degli immigrati ha subito innescato anche le rea­zioni politiche. La Lega parte all’attacco della politica «dell’in­tegrazione facile», come dice il ministro Roberto Calderoli. E Matteo Salvini, eurodeputato e consigliere comunale, chiede «controlli ed espulsioni casa per casa, piano per piano» nei quar­tieri multietnici della città. Il Pd, invece, con il candidato alla pre­sidenza della Lombardia Filippo Penati, punta l’indice contro «chi governa la città da 15 anni». Mentre Emanuele Fiano, depu­tato milanese, chiama il mini­stro dell’Interno Roberto Maro­ni a riferire al più presto alla Ca­mera sugli scontri scoppiati nel tardo pomeriggio in città.
  Riccardo De Corato, vicesin­daco Pdl di Milano, parla di «far west tra bande di nordafricani e sudamericani. Ma il conto dice ­lo pagano i milanesi: auto e ne­gozi distrutti, decine di uomini della polizia impegnati per ore». De Corato cita i dati dell’immi­grazione in città: «200mila extracomunitari regolari, 40mi­la clandestini: il 15,4% della po­polazione milanese».
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto

    15 Febbraio @ 13.55

    Io direi di lasciarli scannare fra di loro. Ne avremo meno da rimandare via mare (a nuoto) o con il cavallo di Sant'Antonio ( a piedi) dalla frontiera a casa loro. Sta gente ci ha rotto i cosiddetti coglioni!!!!

    Rispondi

  • morris

    15 Febbraio @ 07.38

    Io non conosco le strade di MILANO , Pertanto vorrei sapere se via Padova si trova vicino " all'umile dimora" del card. TETTAMANZI, grande paladino dell' accoglienza ( a casa degli altri).

    Rispondi

  • Bonora Alberto

    14 Febbraio @ 23.48

    >Questi purtroppo sono i risultati di una politica immigrativa scellerata iniziata anni fa da parte delle sinistre ben pensanti, pacifiste ed ipocrite, questi pseudo "compagni all'acqua di rosa" pensano ad urlare "fascisti" a coloro i quali GIUSTAMENTE rievocano sventolando le bandiere Italiane, la VERGOGNA nascosta per anni delle "FOIBE" !!.....questo NON va bene, ma l'extracomunitario che spaccia la droga e gira per Parma con l'ultimo tipo di Mercedes 3000 addobbato con braccialetti, collane e Rolex d'oro massiccio, nonché gli extracomunitari che viaggiano in autobus GRATUITAMENTE e guai al controllore che chiede loro il biglietto, di fatto afferrato e letteralmente buttato dall'autobus alla prima fermata, ho visto personalmente la scena.....TUTTO questo va molto BENE per i cari "compagni".......BRAVI continuate così e vedrete che prima o poi la gente in massa si stuferà........Ormai é troppo tardi, non ci si salta più fuori, le BELVE-UMANE sono troppe, la drastica soluzione é una sola........

    Rispondi

  • ParmigianoFiero

    14 Febbraio @ 20.30

    Bersani dice che la politica del governo in fatto di immigrazione ha fallito, ok, posso essere d'accordo. Ma, vorrei sapere quale sia il piano della sinistra per risolvere il problema. Insomma, parliamoci chiaro. La Lega vorrebbe una sorta di "Leggi razziali" e mandare in giro la gente in camicia verde a fare piazza pulita, sinceramente, non sono d'accordo. Abbiamo avuto il fascismo e sappiamo cosa significa ciò. Berlusconi se ne sbatte, ha i suoi problemi con la Magistratura e cerca scappatoie in continuazione, se arrivano trilioni di immigrati clandestini non gli può fregar di meno, tanto a casa sua non vanno. Fini, boh, non si capisce cosa pensi in tal senso, una volta gli avrebbe somministrato olio di ricino, ora predica la pace e la fratellanza (giusto intendiamoci!) ma di soluzioni serie al problema neanche l'ombra. Ok, questa è la destra, veniamo alla sinistra. Sappiamo tutti che buona parte della situazione attuale è loro, grazie ad un pervissimismo eccessivo nei confronti dell'immigrazione. Ora Bersani contesta il governo ma non dice nulla su cosa secondo loro andrebbe fatto. Tipico della sinistra, contestazione al massimo ma nessuna possibile soluzione hai problemi. In definitiva, cosa facciamo? Le leggi ci sono, facciamole rispettare! I clandestini per legge vanno espulsi? Facciamolo! Le persone che commettono reati devono andare in galera, vero che poi le manteniamo noi, pazienza, meglio li che fuori a delinquere. Una soluzione ci sarebbe, LA LEGGE! Lasciamo perdere le proposte di camicie verdi casa per casa (tristi ricordi di un passato che NON SI DEVE RIPETERE!), lasciamo perdere discorsi di fratellanza e tolleranza a chi non la merita (i deliquenti e, ahimè, i clandestini, non abbiamo risorse per mantenerli, ciò è sotto l'occhio di tutti!). Niente indulti ma nuove carceri! Tanzi non ci va? Ecco, questa è un'ingiustizia, ma non vale per giustificare il fatto che il piccolo spacciatore all'angolo di via Saffi possa farlo indisturbato! Ragazzi, non so più in quale lingua dirlo, BASTA CON GLI ESTREMISMI!!!! A destra come a sinistra, la legge c'è, mettiamola in atto, chi è regolare e si comporta in modo corretto non ha nulla da temere, chi non lo è, beh, ahimè, l'Italia attuale è ben lontana dagli USA del secolo scorso.

    Rispondi

  • the clansman

    14 Febbraio @ 20.17

    la ritorsione della comunità NORDAFRICAN è vergognosa.--la sinistra ha sempre detto che se uno subisce un reato non si deve vendicare ( vale per gli stupri compiuti da questi magrebini a MIlano) specie se è italiana la vittima, invece loro quando subiscono un rerato si fanno giustizia da se....--adesso litigano tutti, destra e sinistra, ma NESSUNO A DIRE CHE QUESTI SONO INCIVILI?? vergogna, cacciateli tutti, se i milanesi avesserr le palle dei rosrnesi questi magrebini sarebbero già via

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto