Strajè-Stranieri

"Un giorno senza di noi": centinaia di immigrati in piazza Garibaldi

"Un giorno senza di noi": centinaia di immigrati in piazza Garibaldi
50

Un presidio giallo. Per dire no al razzismo e allo sfruttamento degli immigrati, tante associazioni straniere e italiane, parmigiane e non, hanno scelto un colore ottimista, ma che si fa decisamente notare. Perché nessuno vuole piangersi addosso, ma tutti sentono il bisogno di fermarsi e riflettere. Di accendere i riflettori sui diritti negati a chi, semplicemente, è originario di un altro Paese.
Questo pomeriggio gli emigrati si sono dati appuntamento in diverse piazze italiane: a Parma si sono trovati alle 17,30 in piazza Garibaldi.
Oltre 250 fra stranieri e italiani (i primi rappresentavano circa l'80% dei presenti) hanno presidiato il cuore della città senza palchi né leader. ("E' un presidio: non una manifestazione e nemmeno un corteo", hanno precisato più volte). Tutti hanno indossato qualcosa di giallo: una bandana in testa, una collana al collo, una striscia colorata ai polsi. Alcuni, sul giallo,  hanno scritto i loro messaggi. Come i ragazzi della casa Cantoniera: "Migranti e precari contro il razzismo". Diversi si sono legati la bandiera della pace a mo' di mantello, che va sempre bene. Tantissime le associazioni presenti, con striscioni o semplicemente "con la faccia". Mani, Casa cantoniera, Cgil, Arci, Ciac, Perchéno, Libera-Parma, sindacato Usi/Ait, Rete dormire Fuori, Chiesa metodista di Parma - Mezzano Inferiore, comunità di S. Cristina e di S. Antonio Abate, Rete diritti in casa, Gruppo anarchico A. Cieri, Ateneo Libertario, Spam, Udu, Vagamonde, Emergency, N'Zassa Africa, Coordinamento Pace e Solidarietà, Amig@s, Mst-Italia, Gruppo Mission, Legambiente, Ya Basta, Giovani comunisti, Prc Parma, Fondazione Matteo Bagnaresi Onlus, Associazione Albanesi Scanderberg, associazione albanesi Vox Aquila, Sru, Insurgent City.
Il presidio rientra nell’ambito delle iniziative della «Primavera antirazzista» promossa da oggi fino al 21 marzo a livello nazionale da Cgil, Uil, Acli, Arci e diverse altre sigle sindacali e associazioni di volontariato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ario Leonardis

    06 Marzo @ 01.19

    Io sono una brava persona, italiana, di media cultura che da due mesi cerca tutti i giorni uno straccio di lavoro, mi sono proposto anche a cooperative di pulizia e li ho pregati di darmi una scopa in mano... Ma niente !!! Rimango un disoccupato!!! Io non dò la colpa ne agli stranieri, ne a nessun altro... Ma non dite che gli italiani non vogliono fare lavori umili... Io vorrei farli, in mancanza d'altro e nessuno, dico nessuno, sinora mi ha preso in considerazione. Neanche la direttrice della caritas diocesana mi ha voluto aiutare, perchè non sono straniero !!!!!!!! Grazie a Dio sono italiano e me ne vanto e dato che ho ottimi rapporti con buona parte dei paesi sudamericani, conoscendo bene sia il castellano,sia l'argentino ed il portoghese, porto la cultura e l'orgoglio italiano nei suddetti stati. Come si stava bene quando si stava peggio !!! Io non sono un " nostalgico " ,e non mi riferisco al " ventennio" ma a due decadi fa. Penso che o ci ritoveremo in una sorta di "dittatura " o ci sarà una rivolta civile perchè la fame spinge le masse alla ribellione, ed io non starò solo a " guardare ", lo svolgersi degli eventi, anche se ho quasi cinquantanni. ( R. Ario Leonardis Via Lertora 5 Chiavari ( GE )

    Rispondi

  • Ario Leonardis

    04 Marzo @ 23.37

    La religione deve unire, non dividere, tutti i popoli della terra. Sopra questo assioma, si dovrebbe continuare ad edificare quel mondo di pace e di Amore, di dialogo e di comprensione reciproca, che permetta una reale integrazione tra le varie etnie che abitano questo nostro pianeta. Etnie, non razze, perchè esiste una sola razza tra gli esseri umani ed è la razza umana. Tutte le religioni, dovrebbero porsi, con placida umiltà, di fronte all'obiettivo di condurre l'essere umano ad una serena, pacifica e costruttiva coesistenza fraterna. Non esiste il " diverso ", esiste solo il simile, ogniuno con la propria individualità che lo contradistingue e lo rende unico. Siamo parte di un tutto che sussiste con regole dinamiche ed armoniose. Ogniuno di noi dovrebbe ritenersi custode e non proprietario di questa terra che ci è stata affidata in modo transitorio dal Creatore.Noi tutti, esseri umani, dovremmo cogliere il senso del vivere sociale, il senso dell'aiutarci reciprocamente, in modo spontaneo, senza compromessi, senza cercare gratificazioni economiche ma solo perchè siamo tutti nati e viviamo, sopra lo stesso pianeta. La vita è un dono e come dono va' vissuta,anno dopo anno, con quella gioia che nasce dal saper gustare ogni attimo, ogni emozione, ogni avvenimento del quotidiano. Alle volte,non è facile vivere serenamente, ci si trova a cedere di fronte ai problemi del quotidiano, ci si sente soli, amareggiati, delusi,ci si sente sconfitti ancor prima di aver provato a reagire. Alle volte il dolore è talmente intenso che crea un vasto squarcio nell'Anima. Sono molteplici i casi della vita nei quali ci si può perdere, nei quali il dolore si trasforma in rassegnazione, molte volte, per difesa, in apatia, in isolamento da tutto e da tutti. Ci si chiude in un mondo, creato su misura, in uno stato d'essere, dove i problemi del quotidiano diventano diafani ed evanescenti. Ma non tutti gli esseri umani hanno la tendenza a crearsi un mondo di fantasia, dove ogni situazione scomoda viene avviluppata e resa statica. I più realisti annebbiano la loro mente e la loro Coscienza con droghe,alcool e musica stordente ed alienante. Non si tratta di credere o di non credere in Dio, ma di credere in se stessi.Bisogna avere il coraggio di Amarsi, di essere felici per ogni nuova alba che sorge. Bisogna avere quella forza interiore, che da latente, si sprigioni feconda e irradi chi ci vive accanto. Se non ci si ama, come si può amare il nostro prossimo, come si può amare la vita, come si può amare Dio. Se Dio è Amore, tutta la nostra esistenza deve essere improntata sull'Amore. Ogni gesto, ogni nostro pensiero,parola od azione deve essere impregnata d'Amore, perchè l'Amore è creazione, è condivisione, è generazione generante. ( Rosario Ario Leonardis Via Lertora 5 Chiavari ( GE )

    Rispondi

  • parmense doc

    02 Marzo @ 17.06

    ieri il PAESE NON SI è FERMATO..questo sciopero è stato solo un flop, assurdo che a NAPOLI la città dove pochi di questi lavorano erano ben 20.000.....ilk che dimostra cosa fanno tutto il giorno

    Rispondi

  • Geronimo

    02 Marzo @ 15.37

    Commenti come quello del signor Gabriele Balestrazzi non dovrebbero esserci perchè dovrebbero rappresentare l'ovvio. Se un gironalista è costretto ad intervenire per ricordare semplici ragionamenti sulla razza vuol dire che noi come popolo abbiamo qualche problema.

    Rispondi

  • CLAUDIO

    02 Marzo @ 14.44

    CARI STRANIERI io credo che il razzismo sia solo da misurare con gli- IMBECILLI ( QUELLI NON HANNO UNA RAZZA E UN COLORE DEFINITO) io sono favorevole al vostro completo inserimento ma; CON DIRITTI E DOVERI ....RIPETO (DOVER)I. -per anni lo stato italiano ha aiutato stranieri di tutti i tipi che spesso anche quelli che non meritavano nulla. -adesso voi dovete dimostrare di rispettare il paese che vi ospita ,e chiedere per voi e le vostre famiglie ciò che e giusto. -gli italiani sono sempre stati ospitali con le persone straniere che sono meritevoli. cercate di dimostrare serietà e rispetto,per le nostre usanze e le nosrte regole. SE FARETE TUOTTO QUESTO,ARRIVERETE SICURAMENTE AD UNA CONDIZIONE DIGNITOSA E VANTAGGIOSA PER TUTTI VOI e per le vostre famiglie. BUONA FORTUNA PER VOI ED I VOSTRI PROGETTI. SALUTI CLAUDIO

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Scompare frase parodia, per il web è censura

televisione

Heather Parisi e quell'elogio delle rughe che ha conquistato il web Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

PERSONAGGIO

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

2commenti

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

2commenti

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

7commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)