-1°

Strajè-Stranieri

Ghanese sceglie il nome per il terzo figlio: "Silvio Berlusconi"

Ricevi gratis le news
31

Ha chiamato il proprio figlio "Silvio Berlusconi", per dargli il nome - ha detto - «di un grande capo politico, di cui mi piace tutto e a cui devo il mio permesso di soggiorno». Protagonista della curiosa vicenda di integrazione, pubblicata su Quotidiano Nazionale-Il Resto del Carlino, è Anthony Bohaene, operaio metalmeccanico ghanese di 36 anni che vive a Modena.

In Africa, con il nome di B. Brown, era un apprezzato cantante di "hip-life", genere a metà tra musica religiosa e hip-hop. In Italia è giunto nel 2002 e dopo due anni vissuti a Palermo si è stabilito a Modena con i due figli più grandi: Nanama, 16 anni, e Isaac, 8. Da un mese lo ha raggiunto anche il più piccolo, di 5 anni. Quando è stato il momento di registrarlo all’anagrafe, Bohaene non ha avuto esitazioni e lo ha chiamato "Silvio Berlusconi". Pare che nessuna osservazione gli sia stata fatta dall’ufficiale comunale.

«Il premier mi piace come persona, come si muove - ha ribadito l’immigrato - anche se di politica non mi intendo molto». Bohaene afferma invece di non conoscere Bersani. «Per il mio Silvio Berlusconi sogno un futuro da presidente. Del Ghana o dell’Italia. Voglio che studi politica, che sia una persona preparata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • valter vitali

    01 Aprile @ 15.43

    Se non ricordo male deve esserco una legge del 2000 in base alla quale l'ufficiale di anagrafe non puo' rifiutarsi di registrare il nome scelto dai genitori per il loro figlio. L'unica cosa che puo' fare e' eventualmente segnalare all'autorita' competente eventuali nomi strani o che sembrano indadatti. E questo nessuno lo dice perche' fa comodo cosi' e gli ufficiali d'anagrafe pensano di poter scegliere in vece dei genitori.......

    Rispondi

  • Ario Leonardis

    24 Marzo @ 22.53

    Sono d' accordo con tutti voi !!! L' Italia agli italiani, l'Africa agli africani, l' Asia agli asiatici !!! Ogniuno rimanga a casa propria, così si evitano molti problemi inerenti a credi e tradizioni diverse e in conflitto con le nostre, e relative spese al nostro Stato. Tranquilli ... Non ho dimenticato i simpatici Rom ... Possono giustamente " circolare " in Italia, ma solo a nuoto . Cioè possono liberamente e gratuitamente usufruire delle acque che circondano il nostro " Bel Paese " MA senza mai mettere piede sul nostro " Patrio Suolo ". La Rivoluzione è vicina, che Dio aiuti i deboli , gli anziani e tutti quelli che credono che non ci sarà MAI una rivolta degli emigranti !!! Buona giornata a tutti !!! Ario Leonardis Chiavari ( GE ) arioleonardis@gmail.com

    Rispondi

  • Paola Ampollini

    24 Marzo @ 14.50

    E' un pesce d'aprile molto anticipato!!! Il piccolo, cittadino ghanese, per essere iscritto all'anagrafe del comune di residenza deve avere il passaporto suo o essere iscritto sul passaporto di un genitore. Sul passaporto vengono indicati il cognome e il nome del bambino e solo questi, senza traduzioni, vengono riportati sui certificati anagrafici. Nessun altro nome può essere aggiunto o sostituito senza che i genitori siano passati dal Consolato competente per avere, se possibile, l'autorizzazione. Se il figlio è nato in Italia e non è mai stata registrata la sua nascita (cosa difficile ma non impossibile), i genitori o il genitore, non lo registra all'anagrafe ma deve rivolgersi all'ufficiale di stato civile per la "stesura" dell'atto di nascita (indicando anche i motivi per i quali non è stata fatta la denuncia di nascita entro i tempi previsti), dal quale deriverà l'iscrizione all'anagrafe di residenza. Documentarsi per non creare spiacevoli equivoci.

    Rispondi

  • pigriss

    24 Marzo @ 12.41

    ....e quando il figlio sarà grande e capirà allora il padre non avrà scampo!!!...hahaahhahah

    Rispondi

  • Matteo

    24 Marzo @ 11.59

    bauahhaahhahah grande Michele!! Anch'io come te ho rischiato il collasso dalle risate leggendo quello che ha scritto Romualdo...per fortuna che almeno leggendo queste cose riesco a farmi due risate...ahahah

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

calcio

Parma a caccia dei gol

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5