-2°

Strajè-Stranieri

L'immigrazione sul Tavolo

8

Un Tavolo di consulenti, scelti dal Comune, che svolgeranno un’azione propositiva nei confronti dell’Amministrazione, fornendo pareri e formulando proposte, sui temi legati all’immigrazione e all’integrazione ma non solo. È questo il Tavolo Cittadinanza e Immigrazione del Comune di Parma: un organismo sperimentale, costituito da persone immigrate e qualificate, che promuoverà e coordinerà con l'Amministrazione iniziative comuni sulla città a 360 gradi. Per far sì che i 'nuovi parmigianì possano partecipare in modo pieno alla vita della città e alle scelte amministrative.

Il tavolo, coordinato da Adrien Cleophas Dioma, è composto attualmente da sei persone. Fra gli obiettivi promuovere progetti e formulare proposte all’amministrazione comunale per lo sviluppo di politiche di tutela degli immigrati ed esprimere pareri su programmi e progetti politici, sociali e culturali dell’amministrazione in tutte le sue articolazioni e competenze e delle società partecipate. Il tavolo dovrà inoltre promuovere una conoscenza e un contatto approfondito con le comunità degli immigrati presenti sul territorio provinciale, valorizzando e coinvolgendo il tessuto associativo degli immigrati e coloro che si occupano di immigrazione a Parma.

«Uno dei temi veri della nostra società – sottolinea il sindaco di Parma Pietro Vignali – è il tema della cittadinanza. Le esperienze europee, in particolare delle metropoli, ci hanno insegnato che il modello di multiculturalismo perseguito per anni ha innegabilmente fallito. Quel modello spesso ha prodotto non un’integrazione ma una marginalizzazione delle comunità immigrate, che diventa pericolosa per la coesione e la tenuta della società. Il punto di partenza, ovviamente, è la legalità. Ma per sentirsi a casa, accolti in una città occorre la disponibilità a capire i bisogni di ciascuno: di chi arriva e ha bisogno di ricostruirsi una vita, e di offrire a sè e alla propria famiglia un futuro, e di chi è qui e forse non sa come comportarsi di fronte a ciò che non è familiare. Il punto di vista degli immigrati oggi manca, ma è fondamentale per rinnovare il senso di cittadinanza, e per trovare le soluzioni e gli equilibri giusti nell’incontro e nella convivenza tra culture diverse».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    09 Giugno @ 16.03

    Così come ho apprezzato l'entusiasmo di Cleo nel desiderio di sentirsi protagonista in Italia, nel senso di sentirsi anche italiano a tutti gli effetti, allo stesso modo non apprezzo il suo agitarsi perché gli immigrati abbiano ancor più di tutti i privilegi e le tutele di quante ne abbiano già ottenute a DISCAPITO degli italiani. Cleo, non dimentichi che, prima di tutto, Lei ha violato tante leggi del nostro paese, e se per Lei sono stati chiusi dieci occhi, abbia almeno il pudore di non fare il paladino, per ottenere, per gli immigrati, sempre più corsie preferenziali e tutele. E' ingiusto nei confronti di chi la legge l'ha sempre rispettata. Se deve portare avanti delle rivendicazioni, ebbene, si renda utile dove il suo impegno è veramente necessario, cioè al suo paese d'origine. Pensi a quanto gli sarebbero grati i suoi connazionali se trovassero motivi validi per ritornare o per non essere costretti ad emigrare. Gli italiani hanno già dato al di sopra delle loro possibilità. Se veramente si sentisse trascurato come si sentono i cittadini italiani di fronte alla massiccia invasione che stanno subendo, un po' di vergogna la proverebbe.

    Rispondi

  • Gabriele

    23 Aprile @ 22.27

    Questi rappresentanti degli stranieri sono nominati ( tutti amici di Lasagna ). Avete chiesto parere agli 22000? Da cittadino Aspetto risposta da Lasagna

    Rispondi

  • un parmigiano deluso

    23 Aprile @ 11.13

    Sono parmigiano da almeno tre generazioni (forse anche di più ma non ho mai controllato!), ho una figlia che prima di andare al nido è stata in lista d'attesa un anno. Ho scoperto che nel frattempo nello stesso asilo nido era stata presa la figlia di una mia conoscente parmigianissima medico sposata ad un altro medico altrettanto parmigianissimo. E' una balla che gli stranieri ci rubano i posti al nido. Per inciso nella domanda per gli asili, non viene richiesto il reddito, che serve soltanto per calcolare la retta una volta che il bambino viene iscritto.Inoltre una parte del punteggio dipende da quanti anni i genitori sono residenti nel comune di Parma. Comunque se vogliamo capire cos'è il buon senso in fatto di immigrazione, invito tutti a leggere la lettera che ha scritto il "benefattore di Adro".

    Rispondi

  • Roberta

    23 Aprile @ 09.19

    Anche chi non è razzista leggendo le nostre leggi molte volte si chiede chi è tutelato per primo.......I cittadini o gli starnieri?????Certo anche loro hanno bisogno di integrarsi, ma l'Italia è l'UNICO PAESE IN EUROPA.......a pensare prima agli immigrati e poi ai cittadini italiani.........perchè?????Perchè i nostri figli non possono andare in un asilo pubblico?????Perchè i figli degli immigrati o per reddito o per numero di nucleo familiare ci sono PRIMA DI NOI!!!!!!!!!E poi dicono che siamo razzisti...........mah

    Rispondi

  • andrea fiaccadori

    23 Aprile @ 08.58

    E' inutile, neanche in 100 anni si integreranno! Culture troppo diverse, mentalità diverse costumi diversi, educazione diversa, ecc, ecc, ecc! Vi faccio un esempio, da noi oggi in una famiglia media di padre, madre e due figli per pagare le bollette e poter diciamo "respirare" devono lavorare almeno in due, gli stranieri, per lo più nord Africani o Africani hanno in media 4 figli, forse uno di loro lavora ma a basso reditto, mi dite come fanno a vivere? Cosa faranno i loro figli? Come dice Antonio le nostre generazioni di neo laureati sono a piedi o lo rimarranno per altri 5-10 anni, o precari a vita! Per concludere, provate Voi ad emigrare in qualsiasi paese dell'Africa o nell'Area del Golf, se non hai un lavoro non entri (salvo turismo per max 1 mese) e quando lo perdi a casa! L'Europa non può farsi carico del sur-plus del Terzo Mondo, specialmente oggi che stiamo per "saltare" anche noi! Per quanto concerne Vignali, sta buttando via altri soldi per inutili consulenze, ma tanto non sono i suoi!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

I ladri fanno saltare in aria un altro Bancomat, bottino 10mila euro

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

10commenti

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Contro il Teramo (domani al Tardini: ore 14.30): non ci saranno Lucarelli e Calaiò

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

9commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

1commento

ITALIA/MONDO

Video

Fisco sul telefono: gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate arrivano via sms

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti