16°

31°

Strajè-Stranieri

L'immigrazione sul Tavolo

Ricevi gratis le news
8

Un Tavolo di consulenti, scelti dal Comune, che svolgeranno un’azione propositiva nei confronti dell’Amministrazione, fornendo pareri e formulando proposte, sui temi legati all’immigrazione e all’integrazione ma non solo. È questo il Tavolo Cittadinanza e Immigrazione del Comune di Parma: un organismo sperimentale, costituito da persone immigrate e qualificate, che promuoverà e coordinerà con l'Amministrazione iniziative comuni sulla città a 360 gradi. Per far sì che i 'nuovi parmigianì possano partecipare in modo pieno alla vita della città e alle scelte amministrative.

Il tavolo, coordinato da Adrien Cleophas Dioma, è composto attualmente da sei persone. Fra gli obiettivi promuovere progetti e formulare proposte all’amministrazione comunale per lo sviluppo di politiche di tutela degli immigrati ed esprimere pareri su programmi e progetti politici, sociali e culturali dell’amministrazione in tutte le sue articolazioni e competenze e delle società partecipate. Il tavolo dovrà inoltre promuovere una conoscenza e un contatto approfondito con le comunità degli immigrati presenti sul territorio provinciale, valorizzando e coinvolgendo il tessuto associativo degli immigrati e coloro che si occupano di immigrazione a Parma.

«Uno dei temi veri della nostra società – sottolinea il sindaco di Parma Pietro Vignali – è il tema della cittadinanza. Le esperienze europee, in particolare delle metropoli, ci hanno insegnato che il modello di multiculturalismo perseguito per anni ha innegabilmente fallito. Quel modello spesso ha prodotto non un’integrazione ma una marginalizzazione delle comunità immigrate, che diventa pericolosa per la coesione e la tenuta della società. Il punto di partenza, ovviamente, è la legalità. Ma per sentirsi a casa, accolti in una città occorre la disponibilità a capire i bisogni di ciascuno: di chi arriva e ha bisogno di ricostruirsi una vita, e di offrire a sè e alla propria famiglia un futuro, e di chi è qui e forse non sa come comportarsi di fronte a ciò che non è familiare. Il punto di vista degli immigrati oggi manca, ma è fondamentale per rinnovare il senso di cittadinanza, e per trovare le soluzioni e gli equilibri giusti nell’incontro e nella convivenza tra culture diverse».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    09 Giugno @ 16.03

    Così come ho apprezzato l'entusiasmo di Cleo nel desiderio di sentirsi protagonista in Italia, nel senso di sentirsi anche italiano a tutti gli effetti, allo stesso modo non apprezzo il suo agitarsi perché gli immigrati abbiano ancor più di tutti i privilegi e le tutele di quante ne abbiano già ottenute a DISCAPITO degli italiani. Cleo, non dimentichi che, prima di tutto, Lei ha violato tante leggi del nostro paese, e se per Lei sono stati chiusi dieci occhi, abbia almeno il pudore di non fare il paladino, per ottenere, per gli immigrati, sempre più corsie preferenziali e tutele. E' ingiusto nei confronti di chi la legge l'ha sempre rispettata. Se deve portare avanti delle rivendicazioni, ebbene, si renda utile dove il suo impegno è veramente necessario, cioè al suo paese d'origine. Pensi a quanto gli sarebbero grati i suoi connazionali se trovassero motivi validi per ritornare o per non essere costretti ad emigrare. Gli italiani hanno già dato al di sopra delle loro possibilità. Se veramente si sentisse trascurato come si sentono i cittadini italiani di fronte alla massiccia invasione che stanno subendo, un po' di vergogna la proverebbe.

    Rispondi

  • Gabriele

    23 Aprile @ 22.27

    Questi rappresentanti degli stranieri sono nominati ( tutti amici di Lasagna ). Avete chiesto parere agli 22000? Da cittadino Aspetto risposta da Lasagna

    Rispondi

  • un parmigiano deluso

    23 Aprile @ 11.13

    Sono parmigiano da almeno tre generazioni (forse anche di più ma non ho mai controllato!), ho una figlia che prima di andare al nido è stata in lista d'attesa un anno. Ho scoperto che nel frattempo nello stesso asilo nido era stata presa la figlia di una mia conoscente parmigianissima medico sposata ad un altro medico altrettanto parmigianissimo. E' una balla che gli stranieri ci rubano i posti al nido. Per inciso nella domanda per gli asili, non viene richiesto il reddito, che serve soltanto per calcolare la retta una volta che il bambino viene iscritto.Inoltre una parte del punteggio dipende da quanti anni i genitori sono residenti nel comune di Parma. Comunque se vogliamo capire cos'è il buon senso in fatto di immigrazione, invito tutti a leggere la lettera che ha scritto il "benefattore di Adro".

    Rispondi

  • Roberta

    23 Aprile @ 09.19

    Anche chi non è razzista leggendo le nostre leggi molte volte si chiede chi è tutelato per primo.......I cittadini o gli starnieri?????Certo anche loro hanno bisogno di integrarsi, ma l'Italia è l'UNICO PAESE IN EUROPA.......a pensare prima agli immigrati e poi ai cittadini italiani.........perchè?????Perchè i nostri figli non possono andare in un asilo pubblico?????Perchè i figli degli immigrati o per reddito o per numero di nucleo familiare ci sono PRIMA DI NOI!!!!!!!!!E poi dicono che siamo razzisti...........mah

    Rispondi

  • andrea fiaccadori

    23 Aprile @ 08.58

    E' inutile, neanche in 100 anni si integreranno! Culture troppo diverse, mentalità diverse costumi diversi, educazione diversa, ecc, ecc, ecc! Vi faccio un esempio, da noi oggi in una famiglia media di padre, madre e due figli per pagare le bollette e poter diciamo "respirare" devono lavorare almeno in due, gli stranieri, per lo più nord Africani o Africani hanno in media 4 figli, forse uno di loro lavora ma a basso reditto, mi dite come fanno a vivere? Cosa faranno i loro figli? Come dice Antonio le nostre generazioni di neo laureati sono a piedi o lo rimarranno per altri 5-10 anni, o precari a vita! Per concludere, provate Voi ad emigrare in qualsiasi paese dell'Africa o nell'Area del Golf, se non hai un lavoro non entri (salvo turismo per max 1 mese) e quando lo perdi a casa! L'Europa non può farsi carico del sur-plus del Terzo Mondo, specialmente oggi che stiamo per "saltare" anche noi! Per quanto concerne Vignali, sta buttando via altri soldi per inutili consulenze, ma tanto non sono i suoi!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terrorismo, posizionate le fioriere antintrusione in centro

sicurezza

Terrorismo, posizionate le fioriere antintrusione in centro Video

1commento

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

5commenti

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

5commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

7commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

1commento

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

2commenti

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

1commento

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

8commenti

ITALIA/MONDO

danimarca

Trovato decapitato il corpo di Kim, la giornalista scomparsa sul sottomarino

taranto

Gioca 2 euro al 10eLotto e vince 1 milione

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti