18°

33°

Strajè-Stranieri

L’ultimo miracolo della Sindone: cristiani e musulmani insieme

L’ultimo miracolo della Sindone: cristiani e musulmani insieme
Ricevi gratis le news
1
Pino Agnetti
 Carmela, una delle migliaia di volontari mobilitati per questa prima ostensione della Sindone del nuovo millennio, quasi non crede ai propri occhi. Davanti a lei, all’ingresso del Duomo di Torino, c’è un gruppo di pellegrini assai particolare. Reggono uno striscione con su scritto «Musulmani per il dialogo». Sono uomini e donne (alcune con il velo sul capo, molte altre invece no). E poi ragazzi (tanti) con gli zainetti sulle spalle e le facce pulite e luminose che, da sole, parlano della curiosità e della gioia di esserci. Di partecipare a un evento destinato a restare per sempre nella loro vita. Forse, anche a cambiarla. 
«Da dove venite?», chiede sempre più stupita la volontaria. «Da Parma!», rispondono loro in coro. E Carmela, a quel punto, quasi si commuove lasciandosi sfuggire un «cosa può fare a volte la fede e che bel messaggio ci portate…».  E’ il messaggio che il presidente dell’associazione Benjeddou Belgacem (per gli amici semplicemente Ben) e sua moglie Rebecca stanno coltivando da tempo con una tenacia davvero enorme. E pure con un coraggio non comune. Un messaggio che lo stesso Ben prova a spiegare ai curiosi che lo avvicinano mentre il serpentone della fila avanza lentamente sotto il magnifico sole che inonda la città dove, dal 1578, è custodito il lenzuolo più famoso della Storia. 
«Vogliamo rompere il distacco che esiste fra cristiani e musulmani - ripete il presidente dei “Musulmani per il dialogo” che è anche il leader della folta comunità tunisina di Parma -. Vogliamo dimostrare che fra le nostre religioni ci sono più punti di unione che di divisione. E il grande punto di unione è rappresentato da Gesù». Ad accompagnare il gruppo, c’è anche il presidente del Forum interreligioso di Parma, Luciano Mazzoni, la cui presenza sottolinea ulteriormente il carattere tutto «parmigiano» di un evento che non ha precedenti. E’ infatti la prima volta in assoluto che un gruppo organizzato di immigrati musulmani si reca a rendere omaggio alla Sindone. E, manco a farlo apposta, la cosa coincide con il raggiungimento del primo milione di visitatori.
Più si avvicina all’ingresso del Duomo e più la pattuglia guidata da Ben e Rebecca si fa silenziosa e attenta. Superato un corridoio lungo e stretto che somiglia vagamente a una catacomba, si passa in una grande sala adibita alla proiezione a ciclo continuo di un video divulgativo sulla Sindone. Gli adolescenti tunisini scattano foto e prendono appunti sui quadernetti. Ben li raduna intorno a sé e recita una preghiera in arabo. Pur se pronunciate sottovoce, si odono distintamente le parole conclusive: «Allah Akbar» (Dio è grande). 
Troppe volte, quelle parole sono state le ultime pronunciate da un kamikaze un attimo prima di farsi saltare in aria in mezzo a una folla di «infedeli». Ma oggi, no. Oggi, servono solo a unire e a dire: «Siamo qui in pace. E a cercare la pace». Ancora pochi minuti, quindi lo striscione «Musulmani per il dialogo» entra finalmente nel Duomo già gremito da migliaia e migliaia di fedeli. Attorno a noi, l’oscurità è pressoché totale. 
Con il volto sempre più tirato dall’emozione, Ben conduce il suo piccolo gregge verso la grande teca luminosa in cui si trova il Telo sacro. Lo stesso conservato, per circa due secoli, proprio da mani musulmane. Pochi secondi di sosta, poi siamo costretti a defluire per lasciare posto alla moltitudine in attesa del proprio turno.  Secondo gli studiosi, non esistono miracoli accertati della Sindone. Salvo uno. Rappresentato dall’espressione sistematica di coloro che si sono appena trovati a tu per tu con il volto di Cristo. Ebbene, il miracolo si è ripetuto anche stavolta. Testimoniato anche dalla dedica (sia in arabo che in italiano) che il musulmano Ben ha lasciato sul libro ufficiale delle visite (lo stesso che domenica prossima sarà firmato anche da Papa Benedetto XVI). «Lascio il mio saluto spirituale a Cristo. Sperando che, grazie alla sua discesa, regni fra noi la Pace». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • isabella

    22 Maggio @ 22.20

    Bellissimo e commuovente! Dio benedica gli uomini di pace

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri ancora in azione all'ospedale

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

7commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

14commenti

Anteprima Gazzetta

Emergenza terrorismo a Parma: il punto con l'assessore Casa

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

IL CASO

Il laghetto di Scurano potrebbe sparire

Vignali: "I boschi dell'Appennino stanno seccando" Video

Governo

Politiche sull’acqua: Berselli nominato alla guida del nuovo distretto padano

Accorpate le vecchie autorità di bacino, la sede del nuovo distretto resterà a Parma

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

1commento

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

4commenti

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

11commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Maxi frana al confine con Valchiavenna, 100 evacuati

TRAGEDIA

Avvistati tre alpinisti morti sul Monte Bianco

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente