19°

Strajè-Stranieri

La messa? E' diventata poliglotta

La messa? E' diventata poliglotta
Ricevi gratis le news
1

Quando messa fa rima con integrazione. E rappresenta un punto di partenza per dare spazio a culture diverse. In diocesi, negli ultimi anni, sono aumentate le celebrazioni in lingua straniera, per venire incontro alle esigenze dei numerosi immigrati che popolano il nostro territorio. Al momento sono previste messe in inglese, francese, tagalog (idioma filippino), polacco e singalese. A queste se ne aggiungono altre in ucraino e tigrino (la lingua di Eritrei ed Etiopi dell’etnia tigrina), che seguono però un rito cattolico diverso da quello romano. Una delle comunità più attive e numerose è quella filippina, che si ritrova nella chiesa di Sant'Uldarico e raduna in media 80-100 persone alle celebrazioni. Da oltre 5 anni, invece, padre Paul Isaac, amministratore parrocchiale di Vicofertile, celebra la messa in inglese in Santa Cristina, con una media di quasi 100 fedeli a domenica. A Colorno la messa in polacco celebrata da don Pawel Wolczynski due volte al mese (da settembre a giugno), raduna 30 -40 persone provenienti dalla provincia e dalle zone rivierasche del Po. Nei giorni scorsi è stato inviato a tutte le parrocchie un manifesto con l’elenco delle messe in lingua straniera che vengono celebrate in diocesi. «L'invio del manifesto - spiega don Sergio Aldigeri, direttore dell’ufficio Migrantes e parroco di Sant'Uldarico - è un invito ad affrontare in modo coordinato e a livello diocesano il problema di una pastorale che tenga conto della presenza sempre più numerosa di persone straniere in un mondo che cambia in modo vertiginoso». Di fronte ai quasi 50 mila stranieri presenti in provincia e ai 24 in città, non si può non desiderare «di superare le generose iniziative di emergenza, - prosegue - che caratterizzano tutte le nostre comunità ecclesiali, per fissare dei criteri per una pastorale d’insieme, tanto auspicata da documenti pontifici ed ecclesiali». Secondo don Aldigeri rispondere alle esigenze degli stranieri non significa soltanto «tradurre» la messa, ma fare spazio a esperienze e sensibilità differenti. Fondamentale quindi che le comunità «“accoglienti” e quelle “accolte” - aggiunge il parroco di Sant'Uldarico - diano origine a una nuova convivenza comunitaria e solidale in cui albanesi, moldavi, rumeni, filippini, ucraini, senegalesi, ghanesi, ivoriani, nigeriani, latinoamericani, polacchi e tutti gli altri popoli del mondo trovino aiuto non solo per l’emergenza ma anche per un futuro stabile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fabrizio

    31 Maggio @ 09.54

    ma fargli imparare l'italiano no? io se devo andare a lavorare in un paese straniero imparo prima l'idioma locale certo non pretendo che loro imparino il mio... più che integrazione loro è integrazione nostra

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

12commenti

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

CALCIO

Domani si gioca Foggia-Parma, oggi le visite per Ceravolo Video

E' già tempo di nuove sfide per i crociati

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

SPORT

Moto

Guido Meda svela un aneddoto su Simoncelli

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro