22°

Strajè-Stranieri

Dinner & Dance, parmensi uniti nelle feste del futuro

Dinner & Dance, parmensi uniti nelle feste del futuro
Ricevi gratis le news
1

 Mara Varoli

«Sarà la festa dei parmensi a Londra». Una festa che dal prossimo anno battezzerà una nuova stagione, quella che Giuseppe Costella, già sindaco di Borgotaro e tra i pionieri del sodalizio per l'associazione Parmigiani Valtaro definisce dell'«unione». La promessa è alta e questo 35esimo annual «Dinner & Dance», sponsorizzato da Cariparma-Crédit Agricole, non sarà dimenticato. Anzi, sarà una vera svolta. 
 La serata, come sempre, ha voluto la cornamusa e la sfilata per il top table, nel ristorante del prestigioso «Grange St. Paul's Hotel», vicino alla cattedrale: in Godliman street, per intenderci. Un gala, presentato da Franco Brugnoli e da Brian Greenam e coronato dai riconoscimenti d'argento alle autorità, ma anche dalle foto di una storia che parla di impegno e solidarietà, dalla fantastica lotteria (il nostro Pietro Rinaldi ha vinto il primo premio e cioè una Fiat Panda) e da ottima musica, con i «Genio & Pierrots» e con gli «Abba Platinum»: anche qui segno di svolta e accanto al liscio sono volati rock e pop. Tutti eleganti per l'occasione: parmensi che vivono in terra inglese e parmensi in trasferta (grazie all'organizzazione di Franco Capitelli).    
  Il primo a rompere il ghiaccio è stato Alain Giorgio Maria Economides, ambasciatore d'Italia a Londra, «solo da due settimane». E quella del Dinner è il suo primo incontro ufficiale con un'associazione di immigrati così bene strutturata: «Sono stupito dalla generosità di questo gruppo di persone, che si tramandano tradizioni da padre in figlio. E' una presenza inoltre economicamente importante». Anche il console Uberto Vanni d’Archiraffi non ha perso l'occasione per sottolineare  l'ammirazione alla nostra terra, per la gente e per la cucina. Poi Piero Zanelli, presidente dell'associazione Parmigiani Valtaro a Londra, insieme all'onorevole Aldo Di Biagio (rappresentante degli italiani all'estero), al vice presidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, al vice sindaco di Borgotaro Diego Rossi e al capo area Fidenza Cariparma Giuliana Artoni, apre le danze con tutto l'orgoglio di essere figlio della provincia di Parma.  Al centro, la sostanziosa solidarietà in denaro dell'associazione per il Comitato donne italiane, per l'Avis Borgotaro-Albareto e per l'Avis Bedonia. «E' un'associazione, quella dei Parmigiani Valtaro di Londra che si è modificata nel tempo sotto il profilo generazionale - spiega Pier Luigi Ferrari -. Ci sono le figure storiche che rappresentano il radicamento alle origini, ma ci sono anche i giovani, per cui occorre guardare avanti. Ecco che la nuova generazione che gestisce l'associazione ha idee nuove, destinate a continuare. E la prova di questo Dinner è stata importante. Per cui le istituzioni hanno il dovere di accompagnare la fase di passaggio, peraltro non facile: l'intenzione è quella di concentrare in un Comitato le realtà parmensi per realizzare una festa unica, mantenendo le diverse identità. Un vecchio disegno, di cui io stesso sono sempre stato promotore, che oggi calza a pennello in relazione anche alla crisi economica». Un passaggio del testimone, dove le nuove leve saranno protagoniste, con la fiducia delle vecchie guardie: «Dovremo impegnarci per formare questo Comitato di coordinamento che abbracci tutti i nostri club - insiste Ferrari -. E sarà un passaggio complesso, ma perseguibile se ci sarà la volontà di fondere gli intenti».     
Ed è stato proprio Giuseppe Costella a puntare il dito sul futuro: «Bisogna far capire ai giovani che pur essendo nati in Inghilterra la loro origine è in Italia, proprio per la cultura famigliare che hanno ricevuto. E il legame è importante perchè i veri ambasciatori dell'Italia all'estero sono gli emigranti».  Gli fanno eco Adriano Morini, presidente dell'associazione Parmigiani Valceno, e Francesco Platoni, presidente dell'associazione Pellegrinesi di Londra. «Il futuro - tranquillizza  Roberto Cardinali, nato a Borgotaro e presidente della Federazione delle associazioni Emiliano-Romagnole in Gran Bretagna - è quello di unire i momenti di festa, anche perchè i numeri calano. Come associazione Valtaro siamo ancora fortunati, ma ce ne sono altre che si sono indebolite. Per cui il nostro scopo è quello di unire gli sforzi». Una festa mossa dall'entusiasmo, che Giuseppina Frattini, direttore del distretto sanitario Valtaro Valceno ha colto nel segno, colpita dal legame vivo che stringe i parmensi di Londra alle loro radici. Un legame che non solo raccoglie intorno a una stessa tavola chi ha scelto di vivere all'estero, ma anche un intero paese. Perchè alla fine, l'associazione Parmigiani Valtaro di Londra fa bene anche alla nostra provincia.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Elmo J.Croci

    26 Maggio @ 16.33

    My name is Elmo Croci, I was born in London in 1931. My mother was born in Berceto and my dad was born in Ostia Parmanse. They are both buried in Baselica. At the age of 21, I left England and came to America (Washington D,C,) I worked here for 40 years, When I retired i moved to Las Vegas Nevada, where the sun shines every day of the year. I enjoy playing golf amd gamble at the Casinos. I keep up to date on all the news in Italy and London by reading the Gazzetta di Parma on my computer. That's how I found out about your Dinner and Dance. Best wishes to alll of you, Elmo Croci

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

Morto Marino Perani, allenò il Parma

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»