-2°

Strajè-Stranieri

Colori e fede: ecco i filippini di casa nostra

Colori e fede: ecco i filippini di casa nostra
0
Laura Ugolotti
Si sono ritrovati a decine, ieri pomeriggio, nel piazzale della chiesa di Sant'Uldarico, tutti filippini; residenti a Parma ma non solo. Erano più di 300 persone, arrivate anche da altre province per assistere alla tradizionale festa intitolata «Florez de mayo Santacruzan».
Si tratta di una manifestazione religiosa di origine spagnola, che i colonialisti hanno portato nelle Filippine; celebra l’anniversario del ritrovamento, da parte di Sant'Elena, madre di Costantino, del legno della croce del Cristo. Il ritrovamento avvenne in settembre, ma da sempre i filippini lo festeggiano l’ultima domenica di maggio, a conclusione del mese dedicato a Sant'Elena. Lo fanno nel loro Paese, dove la ricorrenza è uno degli appuntamenti più importanti dell’anno; ma lo fanno anche in Italia, dove molti di loro sono emigrati in cerca di lavoro e di una vita migliore.
Con una processione in cui le bambine e le adolescenti, impersonano, come statue viventi, la «Reyna de la Paz», «La Regina della Pace», «Delle Stelle», «Della Fede», «Della Carità», precedendo la statua della Vergine, portata a spalla su un baldacchino e accompagnata dal coro. 
Ieri, guardato con curiosità da qualche parmigiano di passaggio, il piccolo corteo si è mosso tra canti, preghiere e costumi della festa, da piazzale Sant'Uldarico verso i borghi del centro storico: via Nazario Sauro, borgo Riccio, borgo Giacomo Tommasini, per poi tornare, per la messa conclusiva, alla chiesa. Un luogo non scelto a caso, perché proprio Sant'Uldarico, da oltre 20 anni, ospita la comunità filippina e i due principali gruppi di preghiera: «El Shaddai» e «Couplet for Christ». 
Duecento, trecento fedeli in tutto che ogni domenica si ritrovano lì per la santa messa, officiata quasi sempre (tranne le occasioni in cui il Pontificio Collegio Filippino invia un parroco appositamente da Roma) da don Sergio Aldigeri: «Recito la messa in italiano - spiega il parroco - ma in modo semplice, così che tutti possano capirmi, e ogni tanto utilizzo qualche espressione nella loro lingua, il "tagalog"». «Sono persone che vivono la religione con grande vivacità ed entusiasmo - aggiunge don Sergio -; arrivano in chiesa anche due ore prima della messa per pregare e cantare insieme». 
I filippini sono ormai di casa in Sant'Uldarico, dove si riuniscono anche per celebrare matrimoni e battesimi: «Ogni bambino - spiega ancora il parroco - non ha mai un solo padrino o una sola madrina, ma ne ha 7 o 8. Sono abituati alle famiglie allargate e, soprattutto, appartengono ad una comunità molto salda, unita». 

Vivaci, ma allo stesso tempo miti, i filippini a Parma si sono inseriti senza troppe difficoltà; merito anche, secondo don Sergio, di una cultura, una mentalità molto più simile a quella occidentale che a quella asiatica. Hanno una grande dignità e condividono valori come la famiglia, il rispetto per la donna. «L'influenza dei colonizzatori spagnoli - spiega - si è fatta sentire». «L'unico ostacolo, a volte, è la lingua - conclude - ma si risolve facilmente». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto