13°

30°

Strajè-Stranieri

Il Papa: «Musulmani nostri fratelli»

Il Papa: «Musulmani nostri fratelli»
3

di Elisa Pinna

Ancora prima di sbarcare a Cipro, il Papa ha sgombrato l’orizzonte da qualsiasi nube religiosa: la morte violenta di monsignor Luigi Padovese – ha spiegato ai giornalisti in una conferenza stampa durante il viaggio aereo – non ha motivazioni politiche, non ha niente «a che fare con la Turchia» e non deve «oscurare in alcun modo il dialogo con l’Islam». Anzi, ha affermato il Pontefice, i musulmani sono nostri «fratelli» e con loro, «nonostante le diversità», i cristiani sono chiamati a costruire «una convivenza sempre più fruttuosa».
Quanto al blitz israeliano contro i pacifisti diretti a Gaza, il Papa ha esortato a recuperare la dote divina della «pazienza» e il «coraggio di andare avanti» sulla strada della pace, senza farsi sopraffare da una logica di violenza.
La domanda su monsignor Padovese è stata aggiunta, all’ultimo momento, dal portavoce vaticano padre Federico Lombardi. Benedetto XVI ne ha approfittato per chiarire che nessuna sfumatura anti-turca o anti-islamica può essere appiccicata sul suo viaggio a Cipro. L'omicidio del vicario apostolico in Turchia si prestava infatti a proiettare ombre e imbarazzi su una visita che di per se è già delicata.
Cipro è un’isola divisa dal 1974, quando le truppe di Ankara invasero la parte nord, dove viveva prevalentemente una minoranza turco-cipriota, in risposta a un tentativo di colpo di Stato di unionisti con la Grecia dei colonnelli. Attualmente a sud si trova la Repubblica greco-cipriota, uno Stato riconosciuto internazionalmente e membro dell’Unione Europea, mentre a nord è sorta l’autoproclamata Repubblica turco-cipriota, dove Ankara continua a mantenere circa 40 mila soldati. I tentativi di riunificare queste due realtà e di porre fine all’occupazione turca sono finora falliti per veti incrociati.
L'arcivescovo greco-ortodosso di Cipro, Chrysostomos II, ha cercato di tirare per la tonaca il Pontefice, subito dopo l'arrivo di Ratzinger a Cipro. Nella cerimonia ecumenica svoltasi nel sito archeologico di Paphos, Chrysostomos ha definito «barbara» l’occupazione turca e ha chiesto a Benedetto XVI di «cooperare attivamente» per la causa cipriota.
Il Papa ha risposto con una esortazione all’ecumenismo cristiano. Non poteva avere uno scenario migliore. A Paphos, nel 45, approdò San Paolo nel suo primo viaggio apostolico e qui riuscì a convertire al cristianesimo il console romano. Richiamandosi alla comune tradizione paolina, il Papa ha affermato inoltre che «l'unità di tutti i discepoli di Cristo è un dono da implorare dal Padre nella speranza che esso rafforzi la testimonianza del Vangelo nel mondo d’oggi».
In aereo, aveva spiegato di essere portatore di un «messaggio religioso e non politico». Nella cerimonia di benvenuto all’aeroporto di Paphos, il Pontefice ha chiesto ai ciprioti di risolvere «con pazienza» i loro problemi e di vivere in armonia «con i loro vicini». Per quel che riguarda monsignor Padovese, Benedetto XVI, pur ammettendo di essere ancora in attesa di informazioni, si è detto convinto che si tratta di una vicenda personale.
Da Paphos, il Papa si è trasferito in serata a Nicosia, capitale dell’isola, dove proseguirà nei prossimi due giorni la sua visita, sempre in territorio della Repubblica greco-cipriota. Non farà alcuna tappa nel nord. Tuttavia, a quanto si è appreso, i dirigenti della comunità turco-cipriota hanno chiesto un incontro con lui e si sta lavorando perché ciò avvenga. La sede sarebbe l’edificio della Nunziatura apostolica, che si trova proprio sulla linea verde, la zona-cuscinetto controllata dalle Nazioni Unite per dividere le due comunità.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luca

    10 Giugno @ 22.12

    lo dice lui,che i musulmani sono nostri fratelli... puo' dire quel che vuole... mi entra da una parte e mi esce dall'altra....

    Rispondi

  • Alessandro

    07 Giugno @ 19.02

    Dove sono gli amici del clan frequentatori del sito? Se fossero un po' coerenti dovrebbero sbraitare che il papa è un comunista, che vuole che i musulmani conquistino l'europa o che il papa è un frequentatore di centri sociali... ma va là

    Rispondi

  • giuliana

    07 Giugno @ 15.43

    Il Pontefice deve usare tutta la diplomazia e la neutralità di cui è capace per non dare ad alcuno nessun appiglio al quale aggrapparsi per mettere maggiormente a rischio la già precaria esistenza di quelle che da fiorenti comunità cristiane sono ora, grazie al rispetto e la tolleranza islamica, ridotte al lumicino. Il messaggio di Gesù, nuovo e rivoluzionario rispetto al passato, è rivolto all'umanità intera, senza distinzioni tra uomo e donna, senza limitazioni geografiche o politiche. E' l'annuncio di un Dio che non è padrone, ma Padre di tutte le sue creature. E come un buon padre ama tutti i suoi figli senza distinzioni. Se tutti siamo figli dello stesso Padre, quando il pontefice dichiara che siamo tutti fratelli, non fa che ribadire il messaggio cristiano. Non ricordo di aver mai sentito un musulmano fare analoga dichiarazione. Sono anzi convinta che tale dichiarazione, se condivisa, metterebbe in serio dubbio la validità delle parole del corano, dove, tra l'altro, il loro allah ha 99 appellativi, tranne l'unico -Dio è Amore- che caratterizza il dio cristiano. Senza parlare delle esortazioni a non farsi amici nè ebrei, nè cristiani. Finora i dialoghi con l'islam assomigliano molto a monologhi portati avanti in punta di piedi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

 Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

tv

Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

E' morta l'anziana investita in via Pellico

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

salso

Terme, via libera alla liquidazione

iren

Traversetolo, guasto all'acquedotto: possibile mancanza di acqua

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

6commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

risate e solidarietà

Balli di gruppo in piazza Garibaldi - Video - Foto

È in corso la Giornata del Naso Rosso di Vip Parma

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

4commenti

VARESE

Soffoca la moglie e si getta dalla finestra

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover