19°

Strajè-Stranieri

Fratelli d'Italia : i Mondiali "giocati" a Parma

Fratelli d'Italia : i Mondiali "giocati" a Parma
Ricevi gratis le news
1

 Il Mondiale di Parma si gioca tutti i giorni.  Tra gli uffici dell’Efsa e i banchi dell’Università; tra il bancone di un bar e la cucina di un ristorante etnico; tra i bancali di un magazzino e i banchi del mercato, ma anche tra le mense e i centri di accoglienza. 

Se per il prossimo mese il mondo guarderà al Sudafrica, noi abbiamo invece cercato il Mondiale nella nostra città. Il risultato sono queste foto, una per ogni nazionale (o quasi) che prenderà parte a questa prima Coppa del Mondo ospitata da una stato africano. 
Sono le fotografie dei «parmigiani del sasso» come Alberto Michelotti - che doveva arbitrare in Argentina nel '78 ma all’ultimo momento fu designato come riserva per il solito giochino politico, e la cosa ancora non gli va giù - e di chi, invece, a Parma ci è arrivato nel corso degli anni per amore o per caso, per lavoro o per necessità alla ricerca di una vita migliore. 
Sono soprattutto le immagini di una città che cambia anno dopo anno, e non solo nella sua facciata, nei palazzi e nelle strade, ma anche nel cuore, ovvero nella gente che la vive giorno dopo giorno. Così puoi incontrare l’algerino che in via D’Azeglio ti prepara il kebab e intanto ti parla in dialetto; o l’americano che la nostra lingua non l’ha ancora imparata ma gioca nella nazionale azzurra di baseball e ricorda ancora il rigore sbagliato da Baggio nella finale di Usa '94. 
C'è il neozelandese che «ruba» la haka ai rugbisti per caricarsi prima delle partite e l’inglese che trepida per l’Italia e durante i novanta minuti ha bisogno di una birra per calmare i nervi. 
C'è il basco che per una volta metterà da parte il classico «Gora Euskadi» ma tiferà Spagna solo perché ci sono i Mondiali e l’olandese che, per motivi famigliari, spera di vedere vincere la Germania. Oppure la studentessa francese che non crede nelle possibilità dei «Bleus» e punta magari sull'Italia per riconoscenza verso l’accoglienza che Parma le ha riservato (e al massimo si rinfrescherà con un mojito) e gli altri universitari stranieri in città per il loro Erasmus che si stanno organizzando per vivere insieme questo mese di partite all’insegna del fair play e dell’interculturalità «che ci porterà fortuna». 
Non c'è il nordcoreano purtroppo. E' l'unica nazionalità  non rintracciabile per un'intervista. 
Ma in queste pagine non ci sono solo fotografie. Ci sono le persone di Parma, sempre più cosmopolita, sempre più internazionale, sempre più Mondiale. 
 
Oggi sulla Gazzetta di Parma quattro pagine
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ada

    09 Giugno @ 13.32

    ho visto le foto. Slovacchia (Monika Adamova) origine Serbia huna vergona!. non cera una clovacca? almeno non scrivete che dalla Serbia

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro