10°

Strajè-Stranieri

Fratelli d'Italia : i Mondiali "giocati" a Parma

Fratelli d'Italia : i Mondiali "giocati" a Parma
1

 Il Mondiale di Parma si gioca tutti i giorni.  Tra gli uffici dell’Efsa e i banchi dell’Università; tra il bancone di un bar e la cucina di un ristorante etnico; tra i bancali di un magazzino e i banchi del mercato, ma anche tra le mense e i centri di accoglienza. 

Se per il prossimo mese il mondo guarderà al Sudafrica, noi abbiamo invece cercato il Mondiale nella nostra città. Il risultato sono queste foto, una per ogni nazionale (o quasi) che prenderà parte a questa prima Coppa del Mondo ospitata da una stato africano. 
Sono le fotografie dei «parmigiani del sasso» come Alberto Michelotti - che doveva arbitrare in Argentina nel '78 ma all’ultimo momento fu designato come riserva per il solito giochino politico, e la cosa ancora non gli va giù - e di chi, invece, a Parma ci è arrivato nel corso degli anni per amore o per caso, per lavoro o per necessità alla ricerca di una vita migliore. 
Sono soprattutto le immagini di una città che cambia anno dopo anno, e non solo nella sua facciata, nei palazzi e nelle strade, ma anche nel cuore, ovvero nella gente che la vive giorno dopo giorno. Così puoi incontrare l’algerino che in via D’Azeglio ti prepara il kebab e intanto ti parla in dialetto; o l’americano che la nostra lingua non l’ha ancora imparata ma gioca nella nazionale azzurra di baseball e ricorda ancora il rigore sbagliato da Baggio nella finale di Usa '94. 
C'è il neozelandese che «ruba» la haka ai rugbisti per caricarsi prima delle partite e l’inglese che trepida per l’Italia e durante i novanta minuti ha bisogno di una birra per calmare i nervi. 
C'è il basco che per una volta metterà da parte il classico «Gora Euskadi» ma tiferà Spagna solo perché ci sono i Mondiali e l’olandese che, per motivi famigliari, spera di vedere vincere la Germania. Oppure la studentessa francese che non crede nelle possibilità dei «Bleus» e punta magari sull'Italia per riconoscenza verso l’accoglienza che Parma le ha riservato (e al massimo si rinfrescherà con un mojito) e gli altri universitari stranieri in città per il loro Erasmus che si stanno organizzando per vivere insieme questo mese di partite all’insegna del fair play e dell’interculturalità «che ci porterà fortuna». 
Non c'è il nordcoreano purtroppo. E' l'unica nazionalità  non rintracciabile per un'intervista. 
Ma in queste pagine non ci sono solo fotografie. Ci sono le persone di Parma, sempre più cosmopolita, sempre più internazionale, sempre più Mondiale. 
 
Oggi sulla Gazzetta di Parma quattro pagine
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ada

    09 Giugno @ 13.32

    ho visto le foto. Slovacchia (Monika Adamova) origine Serbia huna vergona!. non cera una clovacca? almeno non scrivete che dalla Serbia

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

5commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

2commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti