Strajè-Stranieri

Fratelli d'Italia : i Mondiali "giocati" a Parma

Fratelli d'Italia : i Mondiali "giocati" a Parma
Ricevi gratis le news
1

 Il Mondiale di Parma si gioca tutti i giorni.  Tra gli uffici dell’Efsa e i banchi dell’Università; tra il bancone di un bar e la cucina di un ristorante etnico; tra i bancali di un magazzino e i banchi del mercato, ma anche tra le mense e i centri di accoglienza. 

Se per il prossimo mese il mondo guarderà al Sudafrica, noi abbiamo invece cercato il Mondiale nella nostra città. Il risultato sono queste foto, una per ogni nazionale (o quasi) che prenderà parte a questa prima Coppa del Mondo ospitata da una stato africano. 
Sono le fotografie dei «parmigiani del sasso» come Alberto Michelotti - che doveva arbitrare in Argentina nel '78 ma all’ultimo momento fu designato come riserva per il solito giochino politico, e la cosa ancora non gli va giù - e di chi, invece, a Parma ci è arrivato nel corso degli anni per amore o per caso, per lavoro o per necessità alla ricerca di una vita migliore. 
Sono soprattutto le immagini di una città che cambia anno dopo anno, e non solo nella sua facciata, nei palazzi e nelle strade, ma anche nel cuore, ovvero nella gente che la vive giorno dopo giorno. Così puoi incontrare l’algerino che in via D’Azeglio ti prepara il kebab e intanto ti parla in dialetto; o l’americano che la nostra lingua non l’ha ancora imparata ma gioca nella nazionale azzurra di baseball e ricorda ancora il rigore sbagliato da Baggio nella finale di Usa '94. 
C'è il neozelandese che «ruba» la haka ai rugbisti per caricarsi prima delle partite e l’inglese che trepida per l’Italia e durante i novanta minuti ha bisogno di una birra per calmare i nervi. 
C'è il basco che per una volta metterà da parte il classico «Gora Euskadi» ma tiferà Spagna solo perché ci sono i Mondiali e l’olandese che, per motivi famigliari, spera di vedere vincere la Germania. Oppure la studentessa francese che non crede nelle possibilità dei «Bleus» e punta magari sull'Italia per riconoscenza verso l’accoglienza che Parma le ha riservato (e al massimo si rinfrescherà con un mojito) e gli altri universitari stranieri in città per il loro Erasmus che si stanno organizzando per vivere insieme questo mese di partite all’insegna del fair play e dell’interculturalità «che ci porterà fortuna». 
Non c'è il nordcoreano purtroppo. E' l'unica nazionalità  non rintracciabile per un'intervista. 
Ma in queste pagine non ci sono solo fotografie. Ci sono le persone di Parma, sempre più cosmopolita, sempre più internazionale, sempre più Mondiale. 
 
Oggi sulla Gazzetta di Parma quattro pagine
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ada

    09 Giugno @ 13.32

    ho visto le foto. Slovacchia (Monika Adamova) origine Serbia huna vergona!. non cera una clovacca? almeno non scrivete che dalla Serbia

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti