-2°

Strajè-Stranieri

Gli immigrati promuovono il nuovo Ufficio

Gli immigrati promuovono il nuovo Ufficio
1

Monica Tiezzi

Sono stati 170 gli utenti che si sono rivolti ieri mattina all'Ufficio immigrazione della questura, che per la prima volta ha aperto i battenti nella nuova sede  di  via Chiavari 15. Una mattinata di lavoro intenso, ma nella media, per gli addetti ai sette sportelli del front office.  Un bel cambiamento, rispetto alla vecchia sede di borgo Riccio, che ha funzionato fino alla settimana scorsa,  con alcuni giorni di chiusura che hanno permesso di ultimare il trasloco. «Siamo soddisfatti. Ci sono cose da ottimizzare e migliorare, ma nel complesso è stato un esordio positivo, e finalmente in una struttura funzionale e dignitosa», dice la responsabile dell'ufficio, Enrichetta Dall'Aglio. Tanti gli immigrati che, in una mattinata piovosa, si sono presentati  nell'ufficio: alcuni convocati  dagli addetti, altri che pazientemente hanno preso il numero dal totem all'ingresso e aspettato la loro chiamata su un grande display a parete.
Prima, il percorso obbligato attraverso uno stradello interno - per ora una semplice striscia pavimentata, ma  sono  previsti nel terreno circostante   la messa a dimora   di piante, irrigazione e  illuminazione, spiega Francesco Ruffolo del Provveditorato alle opere pubbliche, l'ente che ha progettato lo stabile  -  e poi l'attesa in una sala d'aspetto luminosa, oltre 200 metri quadrati,   110 seggioline azzurre,   un bagno con servizi anche per i disabili. E  in futuro anche   un fasciatoio e una poltroncina per  cambiare i neonati e allattarli. Generalmente soddisfatti gli utenti. «Borgo  Riccio era freddo e brutto, qui è più bello e confortevole - dice Corina, dalla Russia, venuta per rinnovare il permesso di soggiorno - L'unico neo: mancano le strisce pedonale in corrispondenza dello stradello, ed è pericoloso attraversare». «Molto meglio di prima. Vengo da Borgotaro e in auto non ho avuto difficoltà. Quando l'ufficio era in centro,  il parcheggio era un problema», aggiunge  Adel Bensoltana, dalla Tunisia. Un po' più laborioso è stato raggiungere via Chiavari per Mike Alvarez Pineda, da Santo Domingo, 23 anni e da cinque tornitore a Busseto. «Ho preso il treno e poi un taxi. Non  ci sono bus dalla stazione per arrivare qui (la linea che porta in via Chiavari è la 5 che parte da via Orazio,  ndr). Comunque l'ufficio è spazioso e comodo, non paragonabile a borgo Riccio». «Un bell'ufficio, e gli addetti sono gentili  - dice la moldava Eudochia Tabirta, badante a San Secondo - Certo a volte c'è da spazientirsi quando manca un documento e magari dobbiamo perdere un'altra mattinata...Chi dà il pasto  alla mia anziana quando sono fuori casa?». C'è anche chi non sapeva nulla della nuova collocazione, e ieri mattina si è presentato come di solito in borgo Riccio. «Ho trovato il cartello che avvertiva del trasloco,  non ho guardato la tv o letto i giornali in questi giorni - dice l'albanese Bukurije,  qui da Salsomaggiore per rinnovare il permesso di soggiorno - Ho impiegato un'ora per trovare il posto. Ma devo dire che è senz'altro migliore di prima». Oscar Mbengue, presidente della comunità senegalese di Parma e rappresentante regionale dei senegalesi, è fra le persone che più si è battuta perchè ci fosse un ufficio adeguato per gli immigrati di Parma. «Nella vecchia sede c'era un problema di spazi sia per gli immigrati, che spesso si portano dietro l'intera famiglia e i bambini,  che per i dipendenti, oltre che un problema di parcheggi. Ringrazio quindi le autorità locali perchè c'è stato un esito positivo alle numerose richieste fatte nel corso degli anni»,  dice Mbengue. Che però ha un rammarico: «Non siamo stati coinvolti in alcun modo nell'inaugurazione. Per noi, come per i rappresentanti di altre nazionalità, sarebbe stato un onore. E' mancata, in questo frangente, la   collaborazione con i dirigenti della polizia». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Kuti

    30 Settembre @ 00.46

    Mancavano solo i pasticcini e lo champagne!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto