22°

32°

Strajè-Stranieri

Filippini, una grande «famiglia»

Filippini, una grande «famiglia»
Ricevi gratis le news
0

Laura Ugolotti

Sono sempre più numerose le comunità di stranieri che oggi vivono nella nostra provincia, che qui lavorano, crescono i figli, in equilibrio tra il legame con il proprio Paese e l’integrazione con la realtà italiana. Tra queste ce n’è una, relativamente piccola ma comunque numerosa, formata da oltre 600 filippini che hanno scelto Parma per costruire un futuro migliore per sé e la propria famiglia. I primi sono arrivati 20 anni fa, e poco alla volta, anche grazie ai ricongiungimenti familiari, sono aumentati.
«Nelle Filippine - spiegano - la crisi si fa particolarmente sentire». Sono i custodi di diversi palazzi signorili della città, sono giardinieri e colf: «Nel nostro Paese - raccontano - siamo abituati a vivere in famiglie allargate, a prenderci cura della casa, degli anziani». Sono una comunità ben integrata, spesso silenziosa; è nel loro carattere cercare di recare il minor disturbo possibile. Quando però si ritrovano, la loro natura allegra e festosa esce allo scoperto. Si danno appuntamento ogni domenica nella chiesa di Sant’Uldarico per la messa delle 15,30, ma iniziano ad arrivare in via Farini molto prima. Si incontrano, chiacchierano, si scambiano opinioni prima che inizi la celebrazione. Riempiono i banchi della piccola chiesa: bambini, ragazzi, adulti. Non sono solo molto religiosi,  per loro la fede è un modo di stare insieme e celebrare la vita. Quando la liturgia lo richiede, non si limitano a scambiarsi un segno di pace: si sorridono, agitano le braccia per salutare anche chi sta in fondo alla chiesa, alzano indice e medio in segno di «vittoria». La messa è officiata tre volte al mese da padre Harold, filippino, che viene espressamente da Roma. Quando lui non c’è, ci pensa don Sergio Aldigeri. «E' il nostro incontro settimanale - racconta Rodante Magbuhat, da poco eletto presidente della comunità filippina di Parma e provincia -, ma non l’unico. Spesso organizziamo incontri, per parlare dei nostri problemi, condividere momenti di festa, compleanni». A Parma, la comunità è organizzata in diversi gruppi religiosi, come «El Shaddai» e «Couplet for Christ». Ognuno fa capo a sé, ma, specie in occasione delle feste tradizionali, si radunano tutti insieme. E' accaduto anche lo scorso maggio, in occasione della «Flores de mayo de Santa Cruzan», una manifestazione religiosa che celebra l’anniversario del ritrovamento, da parte di Sant’Elena del legno della croce del Cristo. Per l’occasione bambine e ragazze si vestono a festa e sfilano per i borghi del centro storico. «Flores de mayo» non è però l’unica ricorrenza che fa incontrare i filippini di Parma. «Ci stiamo preparando al Natale - spiega Rodante -; faremo una grande festa, con musica e canti. Ci scambieremo i regali, mangeremo insieme i piatti tradizionali filippini, cioè spaghetti di riso e una carne stufata con salsa di soia. Poi tutti a messa». «Parma ci piace, la nostra vita ora è qui - confessa -, torniamo nelle Filippine solo per le vacanze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rochetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

viabilità

E' tempo di nuove partenze: traffico rallentato in A1 e Autocisa Tempo reale

INCENDI

Vasti focolai sulle colline di Reggio Emilia. Squadre anche da Parma

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti