21°

Strajè-Stranieri

Noceto, la "Rete Diritti in casa" protesta a sostegno di una famiglia straniera in difficoltà

Noceto, la "Rete Diritti in casa" protesta a sostegno di una famiglia straniera in difficoltà
7

La «Rete Diritti in casa» ha organizzato questa mattina una protesta a Noceto a favore di Ben Couchane e della sua famiglia, che si trova in forte difficoltà nel trovare un alloggio.
«Ben Chouchane vive e lavora da vent'anni a Noceto, è inserito e ha una famiglia quasi serena. Quasi, perché la moglie e uno dei tre figli soffrono di una grave forma di diabete», spiega una nota inviata da Katia Torri, rappresentante della “Rete Diritti in casa”.
«Un anno fa tutto precipita - continua la nota inviata dalla Torri -. Ben, l'unico a poter lavorare, perde il lavoro a causa della crisi e non riesce a pagare l'affitto; il Comune fa da mediatore». Secondo quanto dice la Rete Diritti in casa, il Comune di Noceto avrebbe promesso una casa a Chouchane (che doveva liberare l'alloggio che aveva preso in affitto entro la scadenza del contratto). In più, «l'associazione giovani diabetici si offre di pagare un albergo fino all'assegnazione della casa comunale o almeno novembre e dicembre - continua la “Rete” -. Tutto per il meglio sembrerebbe, invece no. In questi giorni Ben si reca in Comune per vedere a che punto è la “sua” casa. La risposta è raggelante: “Che casa? Qui non ne abbiamo per nessuno”. La promessa fatta è negata».
La nota dell'associazione spiega che si è aperto un dialogo con l'assessore Porcari, ma di fatto l'alloggio che Ben Chouchane spera di ottenere non si trova.
«A questo si aggiunge l'ingiunzione dei carabinieri di liberare l'ex casa entro martedì... - prosegue la nota della “Rete” -. “E i mobili dove li metto?”, dice Ben. “Rivolgiti al Comune”, è la risposta ma il Comune rimane muto... La famiglia Chouchane è disperata, la soluzione d'emergenza trovata è inadatta a un bimbo in quelle condizioni ed è provvisoria anche perché non è un appartamento ma sono stanze sparse in un edificio utilizzato per altri scopi  e non sembra esserci una prospettiva a breve termine.
Tutto quello che chiede la famiglia Chouchane è che sia messa per iscritto la promessa di una casa e che sia trovato un posto per i mobili ma, anche a Noceto, le richieste dei più poveri pare che siano inascoltabili.
Tutto questo è inaccettabile».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • manuel

    26 Dicembre @ 21.31

    @ tarlo: Ma se si fosse chiamato Franco avresti scritto lo stesso commento?

    Rispondi

  • katiatorri

    26 Dicembre @ 13.47

    quelli della rete diritti in casa sono tutti volontari e non hanno case,in compenso,come lavoratori,versiamo tasse che servono anche a pagare gli stipendi di coloro che sarebbero delegati ad amministrare la cosa pubblica e che dovrebbero nel farlo garantire i diritti primari di tutti i cittadini.il problema è che costoro non fanno il loro dovere

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    26 Dicembre @ 09.26

    Ma quelli della "Rete diritti in casa" sono così poveri ? perchè non la danno loro una casa o un contributo o fare una raccolta per un alloggio in affitto ? E' comodo riempirsi le fauci di solidarietà con i soldi degli altri!!

    Rispondi

  • marco

    17 Dicembre @ 23.06

    Anche ai cinici possono capitar disgrazie... Dopo, solo dopo, iniziano ad avere il sentore di quanto la solidarietà sia importante.

    Rispondi

  • katiatorri

    17 Dicembre @ 20.55

    purtroppo siamo al punto in cui i diritti civili o,prima ancora,qualli umani sono legati al reddito,finchè ce l'hai e puoi essere consumatore o cliente va tutto bene se,come è capitato a molti,perdi il lavoro non sei più nulla,solo una scoria da espellere,in poche parole siamo in una dittatura economica in cui c'è spazio solo per chi può pagarselo...è veramente questo il Paese che vogliamo?provocazione per chi risponde si,allora perchè paghiamo un assessore e un assessorato ai servizi sociali?la sfortuna di Ben,ironia della sorte,è,oltre il diabete di moglie e bambinioquella di essere troppo qualificato e quindi di trovar lavoro più difficilmente perchè le ditte lo dovrebbero pagare di più...altra stortura di una dittatura economica che vede il potere contrattuale dei lavoratori azzerato da un mercato in cui ormai le regole che hanno imposto la precarietà generalizzata ,sono solo a tutela dei più forti,oggi è Ben,domani o semplicemente oggi stesso sarà Mario,Cristina,Katia,Gabriele...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

E' morto Thomas Milian

Tomas Milian aveva 84 anni

Lutto

Addio a "Er monnezza": è morto Tomas Milian Gallery Video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi nell'area cani Foto

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

4commenti

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

PONTETARO

I ladri svaligiano l'auto in pochi minuti con la chiave clonata

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

Milano

Il convivente spegne la tv in camera, lei tenta di ucciderlo

3commenti

WEEKEND

ELEONORA RUBALTELLI

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery