Strajè-Stranieri

Dall'inglese al "tigrino": la messa è servita

Dall'inglese al "tigrino": la messa è servita
1

di Luca Molinari

Tutelare la libertà religiosa è anche permettere di celebrare la messa in varie lingue. Nella nostra diocesi sono previste messe in inglese, francese, tagalog (idioma filippino), polacco e srilankese. A queste se ne aggiungono altre in ucraino e tigrino (la lingua degli Eritrei dell’etnia tigrina), che seguono però un rito cattolico diverso da quello romano. Le funzioni in lingua straniera sono aumentate parecchio negli ultimi anni, per venire incontro alle esigenze del numero sempre maggiore di immigrati che popolano il nostro territorio.
Una delle comunità più attive e numerose è quella filippina, che si ritrova nella chiesa di Sant’Uldarico. Sono invece oltre cinque anni che padre Paul Isaac, amministratore parrocchiale di Vicofertile, celebra la messa in inglese in Santa Cristina, con una media di quasi 100 fedeli ogni  domenica. A Colorno la messa in polacco viene celebrata da don Pawel Wolczynski una volta al mese e raduna fedeli provenienti dalla provincia e in particolare dalle zone rivierasche del Po.
La scelta di dar vita a celebrazioni in varie lingue non crea ghetti, ma aiuta l’integrazione. «La tentazione - spiega don Sergio Aldigeri, direttore dell’ufficio Migrantes e parroco di Sant’Uldarico - è quella di imporre il nostro modo di fare, invece dobbiamo dar vita a una chiesa in cui si valorizzino tutte le specificità. Bisogna trovare dei punti di unione. La messa in lingua è un modo per ricordare che ci sono anche altri popoli che abitano qui; non si vogliono creare dei ghetti, ma valorizzare culture e permettere alle persone di un determinato credo di potersi ritrovare assieme».
L’invito alle parrocchie è quello di favorire l’inserimento delle persone straniere. «Qui in Sant’Uldarico - afferma il sacerdote - stiamo portando avanti una bellissima esperienza con i filippini, con i quali organizziamo varie iniziative». Sant’Uldarico è una parrocchia “multietnica” dove si possono incontrare persone di ogni cultura e colore. «Alla domenica mattina ci sono i bianchi - afferma in tono scherzoso don Aldigeri - al pomeriggio i filippini e verso sera le persone di colore». In parrocchia ha sede anche un’associazione di nigeriani. «Non ho mai avuto particolari problemi con queste e altre persone straniere - sottolinea il parroco: sono molto rispettosi, partecipano alle celebrazioni con fede e sono anche attivi in parrocchia».
Nei mesi scorsi è stato inviato a tutte le parrocchie un manifesto con l’elenco delle messe in lingua straniera che vengono celebrate in diocesi. «L’invio del manifesto - ricorda don Aldigeri -  è un  modo per  affrontare in modo coordinato e a livello diocesano il problema di una pastorale che tenga conto della presenza sempre più numerosa di persone straniere in un mondo che cambia in modo vertiginoso».
Secondo don Aldigeri rispondere alle esigenze degli stranieri non significa soltanto “tradurre” la messa, ma fare spazio a esperienze e sensibilità differenti. Fondamentale quindi che le comunità «“accoglienti” e quelle “accolte” - conclude - diano origine a una nuova convivenza comunitaria e solidale in cui tutti i popoli del mondo trovino aiuto non solo per l’emergenza ma anche per un futuro stabile».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    03 Gennaio @ 22.44

    La Messa in latino non avrebbe creato problemi e avrebbe fatto sentire ognuno di loro a casa propria. Riprendiamo l'uso del latino, almeno nella celebrazione dei riti sacri. -Non è giusto che il latino scompaia definitivamente. Fa parte della nostra storia e della nostra cultura.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": ecco come sarà via Mazzini Foto

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

2commenti

via toscana

Scontra due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

1commento

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

14commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery