10°

18°

Strajè-Stranieri

La Paz! Ovvero, quando il calcio diventa multiculturale

La Paz! Ovvero, quando il calcio diventa multiculturale
0

 Christian Donelli

Un’idea nata da alcuni volontari di associazioni che si occupano di multiculturalità e concretizzata in poco tempo grazie al sostegno della Uisp (Unione Italiana Sport per Tutti) di Parma. Sport e multiculturalità sono le componenti principali del progetto La Paz!, che prende il nome da Roberto Luiz La Paz, attaccante uruguaiano, primo giocatore di colore nel campionato Italiano di calcio nel 1947. 
Una squadra multiculturale, che oggi gioca nel campionato amatoriale della Uisp, ma soprattutto un progetto di integrazione che ha permesso di formare un gruppo di più di venti ragazzi, provenienti da vari Paesi, unito dai valori comuni del rispetto e dell’apertura verso altre culture. 
Una realtà sportiva che rifiuta il razzismo, spesso portato sui campi da gioco da parte di giocatori e tifoserie. Francesco Borsellino, detto Ciccio, si occupa insieme ad Andrea Scannavino del coordinamento degli allenamenti. Entrambi sono studenti di Scienze delle Attività Motorie all’Università di Parma. «Il progetto è nato dall’esigenza di rintracciare i veri valori dello sport, solidarietà ed antirazzismo, a settembre ci siamo iscritti al campionato amatoriale della Uisp con una squadra di calcio a 11 multiculturale, composta da ragazzi provenienti da vari Paesi. Organizziamo anche incontri e confronti extracalcistici per parlare di cos'è secondo noi lo sport, rispetto dell’avversario e solidarietà. Si è creato un bel gruppo di amici unito dalla solidarietà oltre le barriere geografiche e culturali». 
Al termine di ogni partita, quelli de La Paz! organizzano il «terzo tempo», un momento conviviale e di socializzazione tra i giocatori delle due squadre: messe da parte scarpe e maglie i giocatori, spesso con famiglie ed amici, trascorrono alcuni momenti insieme. Mahumd viene dall’Afganistan e gioca in attacco per La Paz!. «Ho partecipato ai corsi di italiano dell’associazione Perchè no? ed alla Festa multiculturale a Collecchio. Qui ho conosciuto i ragazzi che poi sarebbero diventati i miei amici della squadra La Paz!. Ho chiesto di entrare in squadra: si è creato un gruppo molto unito, nel tempo trascorso con loro e in campo non mi sento straniero». 
Ciccio scherza: «Ora sto imparando io l’afgano. Non avrei immaginato che il gruppo si sarebbe unito così tanto: siamo amici, usciamo insieme oltre agli appuntamenti sportivi. E’ bello vivere queste esperienze di condivisione che dovrebbero essere portate avanti da tutte le squadre, sono il vero valore dello sport».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery