21°

Strajè-Stranieri

Un calcio all'esclusione: l'integrazione gonfia la rete

Un calcio all'esclusione: l'integrazione gonfia la rete
Ricevi gratis le news
0

Christian Donelli
Oltre le frontiere grazie allo sport. I ragazzi giallo verdi del Camerun hanno vinto il torneo «Diamo un calcio all’esclusione», organizzato dalla Uisp (Unione italiana sport per tutti) di Parma: un attacco e una difesa dinamici hanno fatto la differenza. Ma i veri valori in campo sono stati la solidarietà e la multiculturalità. Il Centro sportivo di via Moletolo ha ospitato la tre giorni. Venerdì un convegno sullo sport, sabato le fasi eleminatorie che hanno visto impegnate nove squadre con sette giocatori: La Paz, la squadra dell’Istituto Giordani, il Camerun, i Red Devils, il San Martino Sinzano, la Tunisia, la squadra Va' Pensiero, la comunità islamica e Amici Africa; domenica pomeriggio le semifinali e le finali. La prima semifinale tra Camerun e Istituto Giordani ha visto la vittoria per 3 a 1 dei primi, più scaltri e svegli nel far girare il pallone e concludere a rete. La squadra del Giordani, la più giovane del torneo con molti ragazzini in campo, si è difesa bene contro i fortissimi giocatori africani. Nella seconda semifinale la squadra della Tunisia e quella della comunità islamica, quasi tutti di nazionalità marocchina, si sono confrontate in un derby molto speciale: alcuni marocchini erano «mischiati» ai tunisini e alcuni tunisini erano nella squadra che faceva riferimento al Marocco.
La vittoria per sei a zero della Tunisia non ha abbattutto la comunità islamica, poi vincitrice della finale per il terzo e quarto posto con il Giordani, in una sfida di buon livello dove l’agonismo sportivo non è mancato. I giovanissimi del Giordani hanno mollato nella seconda parte della partita, la comunità islamica si è imposta per tre a uno. Camerun e Tunisia, due squadre brillanti e determinate, anche nel confronto sportivo, si sono affrontate nella finale con grande passione: sempre nel rispetto del fair play che ha animato tutto il torneo - pochissime le ammonizioni - l'agonismo non è mancato. La vittoria finale del Camerun per tre a uno ha consegnato il giusto riconoscimento alla squadra più preparata, tecnicamente e fisicamente, del torneo.
Ettore Marconi, responsabile delle attività della Uisp di Parma, tolta la casacca da arbitro, ha commentato questi tre giorni di sport e antirazzismo. «Siamo molto soddisfatti di come si è svolto il torneo. Tranne pochi casi durante il gioco gli arbitri non hanno dovuto usare il cartellino giallo. L’importante per noi è stato dare la possibilità a questi ragazzi di divertirsi e di stare insieme». Dopo la fine delle partite e le premiazioni tutti i giocatori si sono ritrovati insieme al buffet allestito dagli organizzatori, festeggiando una giornata di sport autentico e antirazzista. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

12commenti

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

CALCIO

Domani si gioca Foggia-Parma, oggi le visite per Ceravolo Video

E' già tempo di nuove sfide per i crociati

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

SPORT

Moto

Guido Meda svela un aneddoto su Simoncelli

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro