-7°

Strajè-Stranieri

I tunisini di Parma hanno una "Voce Nuova"

I tunisini di Parma hanno una "Voce Nuova"
0

Chiara Cabassi
Il giorno dopo «Odissea all’alba» nella vicina Libia, gli immigrati tunisini di Parma si sono dati appuntamento al circolo Mu di via del Taglio per la presentare il progetto di «Voce Nuova Tunisia» e ricordare insieme la recenti vicende del loro Paese. Il presidente di questa associazione, costituita poco dopo l’epilogo positivo della rivolta dei gelsomini, Ben Hammouda Lotfi, vuole, subito precisare: «Non si tratta di un’associazione politica e tra noi ci sono soci che hanno esperienze pluriennali nel campo della mediazione. Siamo una realtà che vuole essere di aiuto, solidarietà e riferimento in termini di integrazione e di sostegno per chi arriva, o è già qui, ad inserirsi a livello sociale, culturale ed economico e tenere vivo un ponte con la Tunisia. In estate saranno 47 i partiti ammessi alle elezioni, abbiamo conquistato la democrazia, ma la libertà di comunicazione ha portato alla luce anche una situazione di povertà che non ci aspettavamo. Proprio per questo siamo anche orgogliosi del nostro popolo, che nonostante le difficoltà ha accolto 10.000 profughi dalla Libia. Una delle prime iniziative che lanciamo oggi è quella di una maratona di solidarietà per raccogliere viveri, abiti e altri generi necessari da inviare in Tunisia».
Cantano l’inno nazionale, in piedi, e si commuovono alle parole: «Se il popolo un giorno sceglie la vita, il destino cambierà». Per i 4000 immigrati tunisini regolari che risiedono tra Parma e provincia (il dato è raccolto da Caritas) la vita è cambiata attraversando il Mediterraneo, un’esperienza che non si cancella, come dice il vice presidente Ben Zaled Amor. «Noi siamo stati aiutati dalle associazioni italiane, non lo scordiamo. Vogliamo continuare questo circuito di accoglienza e di sostegno. L’hanno chiamata “dei gelsomini”, ma la rivolta tunisina era rivolta per il pane, ma anche per la libertà e per i diritti. Far acquisire i diritti, aiutare il percorso di un’integrazione dignitosa è il nostro scopo. Vogliamo organizzare corsi di arabo e italiano, aperti ai tunisini, ma anche agli altri immigrati, spiegare le pratiche burocratiche, aiutare la vita familiare, organizzare eventi anche ricreativi al fine di raccogliere fondi da destinare alle finalità dell’associazione e non perdere i contatti con i connazionali. Oggi questo è semplice. Le notizie della rivoluzione e la mobilitazione sono passate grazie alla rete, grazie alla rete possiamo essere vicini al nostro Paese». Di qui l’iniziativa di realizzare una pagina Facebook per Voce Nuova Tunisia, che ha sede in viale Mentana 14/a, ed è contattabile allo 0521/572020, oppurevia e-mail a  assvocenuovatunisia@libero.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

usa

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

1commento

maradona

calcio

Maradona torna a Napoli: tifo da stadio sotto l'hotel Video

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa

Collecchio

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa Foto

Le foto sono state pubblicate su Facebook

CLASSIFICA DEL "Sole"

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

6commenti

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

FIDENZA

Meningite, la conferma: non c'è rischio contagio

Senzatetto

Viaggio fra gli «invisibili». Ed è polemica fra Comune e Diocesi

2commenti

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

14commenti

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

La storia

In via Po circondati dal degrado

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

Lega Pro

La Top 11 del girone B

Omicidio

«Ho prestato la mia auto a Turco, era solo un favore»

meteo

Domenica coi fiocchi: la neve imbianca il Parmense

Inviate le vostre foto

2commenti

natura

Cronache di ghiaccio: un Appennino di gelida bellezza Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Le sfide della città

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

KIRGHIZISTAN

Aereo caduto a Biskek, forse errore umano

BOLOGNA

Stupra disabile nel bagno di un bar: la Lega Nord chiede la castrazione chimica

SOCIETA'

curiosità

E' il "lunedì nero": è considerato il giorno più triste dell'anno

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

tennis

Australia Open: Vinci e Schiavone ko all'esordio

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video