12°

Strajè-Stranieri

Immigrati: a Parma 150 nella prima fase. E potrebbero diventare 370. Ma Vignali ribadisce: "Da noi i posti sono 25"

Immigrati: a Parma 150 nella prima fase. E potrebbero diventare 370. Ma Vignali ribadisce: "Da noi i posti sono 25"
99

Ogni provincia accoglierà gli immigrati che arriveranno in Regione proporzionalmente alla popolazione. Nella prima fase arriveranno in Emilia-Romagna circa 1.500 persone per un, massimo, durante l’emergenza di circa 3.700. La cabina di regia ha quindi già fatto un calcolo, approssimativo, dei numeri dell’accoglienza di ogni singola provincia.  I numeri saranno inevitabilmente 'arrotondatì sulla base del buonsenso e della disponibilità, ma secondo il principio che nessun territorio regionale potrà chiamarsi fuori dall’accoglienza. 

Nella prima fase, quindi, la provincia di Bologna accoglierà 340 immigrati, quella di Modena 238, mentre a Reggio Emilia e Parma ne arriveranno 180 e 150. Nelle province di Ravenna e Forlì-Cesena è previsto un afflusso di 130-135, 120 a Ferrara, un centinaio ciascuno a Rimini e Piacenza.  La Regione si preparerà, però, nell’arco di quattro fasi, a ricevere 3.700 persone, anche se si potrebbe non arrivare a questo livello se, sul territorio nazionale, i richiedenti saranno alla fine meno di 50mila. In questo caso in provincia di Bologna arriveranno 840 profughi e immigrati, 590 circa a Modena, 445 a Reggio Emilia e 370 a Parma, 330 ciascuno per Ravenna e Forlì-Cesena, poco meno di 300 a Ferrara, 260 a Rimini e 245 a Piacenza.

VIGNALI - I profughi che il Comune può accogliere sono 25. Il sindaco Pietro Vignali l'aveva detto nei giorni scorsi e lo ribadisce anche ora. «Lo confermo: oltre quel numero sarebbe molto difficile garantire a queste persone un'accoglienza degna e opportunità
di vita vere. D'altra parte - aggiunge il primo cittadino - ho anche il dovere di tutelare la qualità e quantità dei servizi che quotidianamente diamo ai cittadini. Per cui confermo che Parma farà la sua parte, ma non è disposta a mettere in discussione il proprio livello di welfare e di sicurezza».

Ampi servizi sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • massimo

    09 Aprile @ 16.53

    Aumenterà la violenza e la delinquenza....grazie anche alle fantastiche misure del nostro governo sul processo breve..che per salvare uno...vanno fuori tutti. Complimenti alla destra....che fa gli affari di pochi...e alla sinistra che ci vuole fare invadere.

    Rispondi

  • Gio

    09 Aprile @ 15.07

    AVETE VISTO? ALTRO CHE POCHE MIGLIAIA O Condominio. SE continuiamo ad ACCOGLIERE ne Arriveranno A MILIONI. MAURIZIO e Frusta La Germania ne ha di più di extracomunitari anche perchè vi sono 22 Milioni di abitanti in più rispetto all'Italia ed ha una superficie di 357100Km2 contro i 301400 Km2 dell'Italia. La Francia ne ha di più perchè ha colonizzato e quindi ...già 40 anni fa' ce ne erano tanti. Adagio adagio qualcuno si è integrato bene ma in decenni!

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    09 Aprile @ 10.15

    @Viola: può girare le frittate quanto vuole, ma, qui, veramente si sta parlando di possibilità, per il nostro Paese, di ricevere altri nuovi arrivi di extracomunitari, le definizioni burocratiche di status: regolare e/o clandestino, lo lascio a lei ed al ministro Maroni, sono sottigliezze che non cambiano nulla. Tra l'altro solo in Italia si voleva il reato di clandestinità. Detto questo i dati che riportavo indicavano chiaramente come tanti altri Paesi europei sopportino il peso della presenza di popolazioni extracomunitarie ben maggiori del nostro e, quindi, lamentarsi con la UE per l'arrivo di 20.000 disgraziati è da cialtroni, e da cialtroni incompetenti rimane. Poi la storia continua a non saperla: fascisti fuggiti dopo la fine della guerra? Molto pochi. Nazisti che fuggirono dalla Germania per evitare Norimberga furono migliaia, in Italia non vi fu mai un processo contro il fascismo e i gerarchi che continuarono a vivere in Italia tranquillamente anche con laute pensioni statali. Studi meglio. @Gio: stesso discorso, studi meglio. Non ci fu solo l'America delle Praterie o l'Argentina delle Pampas......mai sentito parlare di italiani emigrati in Germania, Svizzera, Francia e Inghilterra??? Non c'erano terreni incontaminati e Paesi da costruire, tutt'altro.....insomma Gio denota di non conoscere neppure la storia della sua città....mai sentito parlare dei parmigiani emigrati in Francia?? Dei montanari dell'Appennino trasferitisi a Londra e nelle Midlands inglesi?? Gridate pure al lupo al lupo! Ma non c'è futuro per un popolo che non conosce neppure le sue origini.

    Rispondi

  • Gio

    09 Aprile @ 08.31

    A Viandante d. becch Lei che parla a Viola con sufficienza se la studi meglio Lei la storia! Gli Italiani emigrarono anche prima della 2da guerra mondiale ma in America che aveva bisogno di manodopera ed è 70 volte l'Italai. ed era poco popolata.Gli Usa sono stati formati da Europei ! Con consuetudini similli e religioni simili.A parte qualche eccezione in Milioni ora sono in tutto il mondo con ingegno e capacità.Hanno portato benessere ovunque. In Europa a cominciare dalla Francia hanno avuto molti problemi anche dando le case e un lavoro a certa gente. Banlieau ò stato solo l'apice. In Inghilterra anni or sono hanno dovuto applicare il coprifuoco per i giovani a causa dell'arrivo di molti turchi musulmani. L'America inoltre ci vedeva arrivare con navi regolari e la valigia con i nostri documenti alla mano. Londra poi ha conosciuto il superintegrato con famiglia che si è fatto saltare nel metrò. Abbiamo le carceri piene di extracomunitari che per il numero di presenze in Italia è troppo elevato e denota una certa arroganza di pretendere a tutti i costi e dellinquono. In Tunisia non c'è il petrolio ma hanno i datteri e potrebbero vivere di turismo. Le ricordo che gli ebrei nel deserto hanno creato le serre!! Si devono dare una mossa e rimboccare le menaiche a casa loro.! Noi potremmo solo coadiuvare.Non possiamo pensare di far venire qui l'invasione Africana. Le ricordo inioltre che vengono uccisi e a volte massacrati 1600 Cristiani all'anno anche chi cerca di aiutarli. Tutti i paesi europei stanno pagando lo scotto di volere manodopera a basso costo ma che alla fine è diversa dalla ns. manodopera e comporta dei costi sociali altissimi. Meno abbienti e quindi case per loro, scuole gratis perchè spesso la donna non lavora e fa figli.Noi dobbiamo tirarci indietro. Sta accadendo qualcosa che sfugge e antropologicamente sarà un disastro.

    Rispondi

  • Gio

    08 Aprile @ 23.23

    Frusta DON SCACCAGLIA lei vuole accogliere tutta l'Africa e la Siria ?Abbiamo la forza? perchè i loro fratelli musulmani non li accolgono in Barhein o kwait e non li aiutano? NON E' LA PAURA DEL DIVERSO DON SCACCAGLIA E' LA PAURA DI SOCCOMBERE. LA VOLETE CAPIRE O NO che stanno ghettizzando molte zone di Parma e dell'Italia. Lavorano e spacciano la maggior parte. Abbiamo le carceri piene perchè in proporzione a quelli che sono qui evidentemente la maggior parte è portata a delinquere. LI PAGHIAMO NOI I LORO PROBLEMI! LA CAPITe? Vengono via da la perchè sanno di venire a stare meglio ma in tanti prigionieri di una religione che li porta in miseria (a parte i musulmani col petrolio di cui non hanno null'altro di cui vantarsi) vogliono vivere come da loro.Allora restate la.Gli ebrei hanno fatto le serre nel deserto e quindi si devono rimboccare le maniche e andare d'accordo portando nei loro paesi la democrazia che non c'è e lavorare tutti!. Io ho girato il mondo PAGANDO E AVENDO I PERMESSI e mi piace la diversità fino a quando c'è rispetto reciproco. Vi ricordo che in Inghilterra quando c'è stata di fatto l'invasione Turca dei musulmani hanno dovuto mettere i coprifuoco di sera per i giovani. IL PROBLEMA NON E' COME DICE MAURIZIO POCHE MIGLIAIA IL PROBLEMA CHE COME E' ACCADUTO FINO AD OGGI NE ARRIVANO ALTRI 20.000 E POI ANCORA. LA CAPITE CHE QUESTA E' UNA INVASIONE SENZA ALCUN RISPETTO ? E' UNA PRESA IN GIRO.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia