21°

31°

Strajè-Stranieri

La ragazza pachistana e i genitori - "La religione non c'entra: è un problema tra diverse culture"

1

 A Parma non c'è nessuna «Jamila». Nessun caso simile a quello della ragazza pachistana tenuta a casa da scuola perché troppo bella. Ma ci sono almeno cinque studentesse con «scontri laceranti» in famiglia per il loro modo di vivere «troppo occidentale». Tutte sono seguite dagli psicologi ed educatori dello spazio giovani dell’Ausl di via Melloni. Ragazze che vorrebbero scappare via dalla famiglia, o rifiutano di lasciare l’Italia per un matrimonio combinato nel paese d’origine. Oppure, più banalmente, che si scontrano per i troppi «no» dei genitori, per le compagnie che frequentano, perché non hanno il permesso di uscire la sera. «Più che un problema religioso, si tratta di un problema tra diverse culture -  tiene a precisare la responsabile dello Spazio Giovani, Paola Salvini - Al conflitto tra adolescenza e genitori, da sempre presente, si unisce il conflitto culturale, fra il modello di libertà personale e abitudini, stili di vita diversi. In altre culture c'è un rispetto per gli anziani, per gli adulti, molto elevato, che non è lo stesso da noi». Spesso sono gli insegnanti, gli psicologi della scuola a parlare per la prima volta con loro di questi problemi, e poi le indirizzano allo spazio giovani. I presidi delle superiori di Parma, per difendere la privacy di queste ragazze, non ammetterebbero neanche sotto tortura che sono loro allieve. «Il problema non è legato alla religione musulmana delle famiglie - insiste la Salvini - ma alle diversità culturali, che vanno affrontate: stiamo riflettendo molto, come professionisti e operatori, su questo tema. In culture diverse alla nostra ci sono atteggiamenti differenti rispetto a temi importanti come la libertà degli adolescenti, quali ad esempio gli orari di uscita da casa e di rientro, le compagnie da frequentare, l’autonomia nelle scelte». Lo spazio giovani dell’Ausl è dedicato agli adolescenti fino a 21 anni. È gratuito ed accessibile senza appuntamenti. L’equipe è composta da psicologi, ginecologhe, un medico esperto in problemi dell’alimentazione, ostetriche, educatrici. «Il nostro compito è di capire bene quali sono i reali problemi di chi si rivolge a noi e nel caso di fare mediazione, il nostro obiettivo è riportare la ricomposizione con la famiglia, perché la famiglia può essere strumento di crescita. - spiega Paola Salvini - Come servizio abbiamo una posizione di difesa del minore e di chi viene da noi, ma non abbiamo mai avuto conflitti che non siamo riusciti a ricostruire all’interno della famiglia. È un percorso di accompagnamento e di sostegno delle ragazze. In passato abbiamo anche avuto ragazze che erano uscite di casa ed erano state accolte nelle casa di famiglia. Negli ultimi anni non ci sono più state». «Io credo che il compito fondamentale dei servizi e degli adulti in genere - sostiene la responsabile dello spazio giovani - sia riuscire a trasmettere il concetto che i problemi non sono né bianchi né neri, sono problemi complessi e l’importante è riuscire a leggerli in tutte le dimensioni. Ognuno deve fare propria parte». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    21 Aprile @ 23.35

    Affermare che la religione non c'entra è un'enorme sciocchezza. Tutti hanno paura di andare all'origine del problema, che è l'islam. Quando l'islam contamina una qualsivoglia cultura ne causa il blocco totale della capacità di migliorare e progredire. Non esiste un paese islamico che spicchi per l'alto livello delle sue ricerche, che abbia dato i natali a qualche scienziato o che si metta in evidenza per scoperte tecnologiche. Solo miseria, ignoranza, negazione di diritti e violenza. Il PaKistan è uno dei paesi in prima linea per la violenza, gli stupri e gli abusi contro i cristiani e le donne. E non saranno tre chiacchiere propinate in nome del volemose bene che potranno scalfire una mentalità ristretta, troglodita, antioccidentale, anti tutto ciò che sa di libertà (soprattutto della donna) di cui sono portatori i pakistani. La religione influenza la cultura, soprattutto quando religione, legge e tradizioni coincidono. Affermare il contrario, ripeto, è solo un'enorme sciocchezza. Non c'è nessuno che voglia veramente aiutare le ragazze musulmane (e pakistane in particolare). Il problema bisogna affrontarlo di petto con il coinvolgimento di un giudice dei minori che spieghi ai genitori che cosa significa diritti dei bambini in Italia, cosa significa uguaglianza di diritti tra uomo e donna, libertà di scelta religiosa compresa la libertà di abbandonare anche l'islam. Se rifiutano di capire, cioè se rifiutano le nostre leggi, espulsione immediata e irrevocabile. Ci sarebbero meno problemi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Registrato un caso di chikungunya in città: disinfestazione in corso

sanità

Un caso di chikungunya in città: disinfestazione in corso in due vie Video

degrado

Maxi raid vandalico in via Toscana con il catrame: vetrine e auto imbrattate, gomme tagliate anche alle bici

3commenti

polizia

Furto al Bar Squisjto ad Alberi di Vigatto

VIOLENZA

Ancora risse davanti alla stazione

1commento

polizia

Torna all'Esselunga per un altro furto (di supercalcolici): denunciato un 22enne

2commenti

L'AGENDA

Una domenica da vivere nella nostra provincia

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

CRIMINALITA

Monticelli, automobilista insegue gli scippatori in viale Marconi

1commento

Sant'Ilario d’Enza

Ladro aveva in auto del parmigiano rubato, sarà donato alla Caritas

Notato dai Cc vicino a supermarket, aveva precedente specifico

1commento

SERIE B

Mercato: Lucarelli domani annuncia il suo futuro

Bedonia

Fontane chiuse, scoppia la polemica

DRAMMA DI TORINO

Panico collettivo: parla la psicologa

Presentazione

Croce rossa, un secolo e mezzo in un libro

Abitudini

Auricolari, quando il rischio si corre a piedi

baseball

Parma concede il bis: è doppietta contro il Novara

Finisce 3-1: lanciatore vincente Rivera, salvezza per Santana, 3 su 4 di Deotto. La corsa per i play off continua

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

caldo

Al Nord arrivano i temporali. Ieri caldo percepito 49° a Ferrara (41° a Parma)

gran bretagna

Newcastle, auto su folla dopo preghiere, feriti

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

Moto

Valentino Rossi da leggenda ad Assen, battuto Petrucci

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse