22°

34°

Strajè-Stranieri

Immigrazione: 60 tunisini partiti da Termini. Alcuni arriveranno a Parma

Immigrazione: 60 tunisini partiti da Termini. Alcuni arriveranno a Parma
10

Almeno sessanta partiranno oggi. Ma tra giovedì, venerdì e sabato scorso sono già circa 500 gli immigrati con regolare permesso di soggiorno temporaneo partiti dalla stazione Termini. La maggior parte verso Ventimiglia, al confine con la Francia. Gli altri sono andati in diverse città italiane: da Milano a Bologna, da Torino a Parma e Reggio Emilia. E sono queste le mete che continuano ad essere richieste.

Lo riferiscono i funzionari della Protezione civile e della Sala operativa sociale di Roma Capitale che lavorano al presidio alla stazione Termini che da alcuni giorni aiuta gli immigrati, provenienti da Lampedusa, a comprare i biglietti del treno. «Alcuni immigrati oggi – riferisce un funzionario –  hanno chiesto di poter essere rimpatriati in Tunisia. A fare richiesta sono state sei o sette persone».
Da questa mattina hanno fatto richiesta di biglietti ai funzionari della Protezione civile una quarantina di persone: «Il 60 per cento di loro vuole andare in Francia – ha spiegato uno degli uomini che curano il presidio – gli altri verso grandi città quali Milano e Torino. Ora stiamo aspettando un centinaio di immigrati, con regolare permesso di soggiorno temporaneo, che sono stati ospitati in questi giorni presso il centro in via Arcadia – Ex Fiera di Roma».
 La metà di questo ultimo gruppo ha chiesto di «rimanere nella capitale». Lo ha detto il funzionario della Protezione civile. Gli immigrati, con regolare permesso di soggiorno temporaneo, ospitati nel centro di via Arcadia a Roma, sono un centinaio; dovrebbero essere portati alla stazione Termini per prendere i treni e lasciare la capitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Matteo

    28 Aprile @ 12.30

    @Viandante ecc.ecc.: scrivere di getto fa male allo stomaco. E scrivere sciocchezze fa male alla tua dignità. Per favore, documentati prima di scrivere fregnacce...non tutto quello che ti dice l'unità è vero, lo sai?

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    27 Aprile @ 16.33

    Tranquilli! Ci ha pensato Silvietto nostro. Avete visto come gliele ha cantate a quello spocchioso di Sarkozy? Il francese pensava di venire qui in Italia, ad ottenere che bombardassimo la libia, ammettendo di approvare quei Paesi, come la Francia che fin da subito avevano bombardato, che gli dessimo la Parmalat e che ci tenessimo i tunisini a casa nostra! Ma il nostro Cavaliere Mascarato lo ha sistemato per le feste! Ed ora il galletto si sta leccando le ferite. Infatti in libia faremo solo operazioni chirurgiche di sgancio missili (il nostro immenso leader ha già proposto un luminare come Veronesi presidente della neonata agenzia per il bombardamento chirurgico della libia). Missili, tra l'altro, intelligentissimi, che si fermeranno prima di esplodere e bussando alla porta chiederanno se ci sono civili o militari. La Parmalat non se la prenderanno i francesi ma, sarà un gruppo franco-italiano, in cui i capi saranno francesi ed i sottoposti che sgobbano italiani. Ed infine i tunisini. Si il nostro Silvio ha dovuto accettare di dire che in Francia ci sono 5 volte gli immigrati che ci sono in Italia (balla colossale! con i 20.000 di lampedusa abbiamo 10 volte gli immigrati di tutta l'Europa messa insieme) ma solo per fare un pò contento quell'odioso Sarkozy, ma ha già detto che i tunisini clandestini non rimarranno in Italia!......da clandestini, ci rimarranno come cittadini regolari, con quei bei permessi che il solerte Maroni ha già fatto distribuire, meno male che i leghisti ci sanno fare nella soluzione dell'immigrazione clandestina! Quindi tranquilli! E meno male che Silvio c'è.......

    Rispondi

  • incazzata

    27 Aprile @ 16.32

    CHE ITALIA DI MERDA..... C'E' POCO DA FESTEGGGIARE QUI C'E' DA PIANGERE ! ! !

    Rispondi

  • Gio

    27 Aprile @ 15.48

    Ne abbiamo le carceri piene nonostante siano una minoranza della popolazione. Basta le carceri sono piene. Con i nuovi arrivi la mafia e camorra ringraziano.BASTAa! 1 In Tunisia i giovani possono lavorare. Aziende Italiane sono andate a fare le fabbriche da loro.Gli danno lavoro. Saranno i salari troppo bassi ? Si rimbocchino le maniche loro a casa loro. La Tunisia è un bel paese che offre ottime opportunità.

    Rispondi

  • loredana

    27 Aprile @ 12.09

    Allora bastaaaaaaaaaaa sono da mandare via quelli che già sono qua altro che nuovi arrivi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ferrara rovente: temperatura percepita 48 gradi

Non s'attenua l'allerta caldo

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Ramiseto

Ciclista muore dopo una caduta nel Reggiano

Pil

Cgia: cresce il divario Nord-Sud. Nel Meridione, uno su due a rischio povertà

2commenti

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

FORMULA 1

A Baku la Mercedes torna super. Le Ferrari inseguono

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse