19°

Strajè-Stranieri

Immigrazione: 60 tunisini partiti da Termini. Alcuni arriveranno a Parma

Immigrazione: 60 tunisini partiti da Termini. Alcuni arriveranno a Parma
10

Almeno sessanta partiranno oggi. Ma tra giovedì, venerdì e sabato scorso sono già circa 500 gli immigrati con regolare permesso di soggiorno temporaneo partiti dalla stazione Termini. La maggior parte verso Ventimiglia, al confine con la Francia. Gli altri sono andati in diverse città italiane: da Milano a Bologna, da Torino a Parma e Reggio Emilia. E sono queste le mete che continuano ad essere richieste.

Lo riferiscono i funzionari della Protezione civile e della Sala operativa sociale di Roma Capitale che lavorano al presidio alla stazione Termini che da alcuni giorni aiuta gli immigrati, provenienti da Lampedusa, a comprare i biglietti del treno. «Alcuni immigrati oggi – riferisce un funzionario –  hanno chiesto di poter essere rimpatriati in Tunisia. A fare richiesta sono state sei o sette persone».
Da questa mattina hanno fatto richiesta di biglietti ai funzionari della Protezione civile una quarantina di persone: «Il 60 per cento di loro vuole andare in Francia – ha spiegato uno degli uomini che curano il presidio – gli altri verso grandi città quali Milano e Torino. Ora stiamo aspettando un centinaio di immigrati, con regolare permesso di soggiorno temporaneo, che sono stati ospitati in questi giorni presso il centro in via Arcadia – Ex Fiera di Roma».
 La metà di questo ultimo gruppo ha chiesto di «rimanere nella capitale». Lo ha detto il funzionario della Protezione civile. Gli immigrati, con regolare permesso di soggiorno temporaneo, ospitati nel centro di via Arcadia a Roma, sono un centinaio; dovrebbero essere portati alla stazione Termini per prendere i treni e lasciare la capitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Matteo

    28 Aprile @ 12.30

    @Viandante ecc.ecc.: scrivere di getto fa male allo stomaco. E scrivere sciocchezze fa male alla tua dignità. Per favore, documentati prima di scrivere fregnacce...non tutto quello che ti dice l'unità è vero, lo sai?

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    27 Aprile @ 16.33

    Tranquilli! Ci ha pensato Silvietto nostro. Avete visto come gliele ha cantate a quello spocchioso di Sarkozy? Il francese pensava di venire qui in Italia, ad ottenere che bombardassimo la libia, ammettendo di approvare quei Paesi, come la Francia che fin da subito avevano bombardato, che gli dessimo la Parmalat e che ci tenessimo i tunisini a casa nostra! Ma il nostro Cavaliere Mascarato lo ha sistemato per le feste! Ed ora il galletto si sta leccando le ferite. Infatti in libia faremo solo operazioni chirurgiche di sgancio missili (il nostro immenso leader ha già proposto un luminare come Veronesi presidente della neonata agenzia per il bombardamento chirurgico della libia). Missili, tra l'altro, intelligentissimi, che si fermeranno prima di esplodere e bussando alla porta chiederanno se ci sono civili o militari. La Parmalat non se la prenderanno i francesi ma, sarà un gruppo franco-italiano, in cui i capi saranno francesi ed i sottoposti che sgobbano italiani. Ed infine i tunisini. Si il nostro Silvio ha dovuto accettare di dire che in Francia ci sono 5 volte gli immigrati che ci sono in Italia (balla colossale! con i 20.000 di lampedusa abbiamo 10 volte gli immigrati di tutta l'Europa messa insieme) ma solo per fare un pò contento quell'odioso Sarkozy, ma ha già detto che i tunisini clandestini non rimarranno in Italia!......da clandestini, ci rimarranno come cittadini regolari, con quei bei permessi che il solerte Maroni ha già fatto distribuire, meno male che i leghisti ci sanno fare nella soluzione dell'immigrazione clandestina! Quindi tranquilli! E meno male che Silvio c'è.......

    Rispondi

  • incazzata

    27 Aprile @ 16.32

    CHE ITALIA DI MERDA..... C'E' POCO DA FESTEGGGIARE QUI C'E' DA PIANGERE ! ! !

    Rispondi

  • Gio

    27 Aprile @ 15.48

    Ne abbiamo le carceri piene nonostante siano una minoranza della popolazione. Basta le carceri sono piene. Con i nuovi arrivi la mafia e camorra ringraziano.BASTAa! 1 In Tunisia i giovani possono lavorare. Aziende Italiane sono andate a fare le fabbriche da loro.Gli danno lavoro. Saranno i salari troppo bassi ? Si rimbocchino le maniche loro a casa loro. La Tunisia è un bel paese che offre ottime opportunità.

    Rispondi

  • loredana

    27 Aprile @ 12.09

    Allora bastaaaaaaaaaaa sono da mandare via quelli che già sono qua altro che nuovi arrivi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

1commento

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

TAXI

A Parma niente sciopero: attività regolare

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

Al via MecSpe, cuore del salone l'Industria 4.0

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

Anversa

Belgio: auto tenta di schiantarsi sulla folla

2commenti

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano