19°

30°

Strajè-Stranieri

«Un'esplosione e la paura» Testimonianza da Marrakech

«Un'esplosione e la paura» Testimonianza da Marrakech
0

Luca Pelagatti
«Io ero nel mio riad come ogni giorno quando ho sentito il boato. Un botto fortissimo». Paolo Lombatti, parmigiano trapiantato  da anni a Marrakesh scandisce le parole e ripercorre quei minuti concitati. Quando di colpo il chiasso dei vicoli della medina si è  azzittito nello sgomento. E il cuore del Marocco ha scoperto la paura.
«Le notizie sono ancora confuse: ma una tragedia del genere sembra incredibile». Ovvero che piazza Jemaa El Fna, l'anima insonne di Marrakesh, possa essere stato profanata. Mentre almeno quindici corpi sono a terra, straziati.
«Subito sono corso sulla terrazza a guardare cosa fosse accaduto: il mio riad dista meno di duecento metri ma non sono riuscito a vedere nulla. Così, dopo una breve esitazione sono andato nella piazza e ho visto il bar devastato e le rovine».
E anche ambulanze  e polizia, soccorritori e corpi martoriati in quella piazza che non dorme mai e in quel caffè-ristorante Argana dove, prima o poi, tutti i turisti si trovano a passare. Affascinati da uno degli spettacoli più incredibili del mondo.
«In un primo momento la voce che girava  - prosegue Lombatti - riferiva di un incidente provocato dalle bombole usate per cucinare. Ma ben presto si è capito che c'era stato un attentato».
Una aggressione feroce su cui ora indagano le polizie che cercano di capire se lo scoppio sia stato  provocato da una borsa abbandonata o, più probabilmente,  da un kamikaze che si sarebbe fatto esplodere. Anche se l'una o l'altra ipotesi non allontana il dolore  dalle strade di questa città che col turismo ha costruito buona pate della sua fortuna.
«Io gestisco da anni questo riad, un albergo in stile locale, e ho tanti clienti italiani. In questi giorni, ad esempio, ospito un gruppo  di Merano ma fino alla settimana scorsa c'erano undici parmigiani. E tutti si sono sempre sentiti tranquilli».
Sicuri di girare e contrattare nel suk, fiduciosi di avventurarsi nei vicoli e inseguire il profumo delle spezie per poi, al tramonto, tornare nella piazza intorno a cui ruota tutta la vita di Marrakesh. E ora quella piazza è chiusa, transennata, parzialmente proibita.
«Per il turismo potrebbe essere un vero terremoto così come è accaduto parecchi anni fa quando un altro attentato ha colpito Casablanca bloccando per molto tempo le masse di turisti attirati in Marocco. - continua Lombatti. - Ma qui davvero si respira da sempre una aria di pace e tutti lo notano: si può tornare a piedi nel cuore della notte in albergo senza mai avere una sensazione di preoccupazione».
Ma questo era vero prima della bomba: ora qualcuno parla già di prenotazioni disdette già mentre la conta delle vittime è in corso. Quando ancora nessuno sa il nome di chi è morto per una bomba senza un perchè.
«Ora tutto sembra tranquillo, mentre proseguono le operazioni nella piazza» è il commiato di Lombatti che ammette comunque una certa preoccupazione. «I clienti che ho nel mio riad non li ho più visti da prima dello scoppio. Non significa nulla: ma speriamo non gli sia successo nulla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

Silvia Olari

musica

Torna Silvia Olari con il nuovo singolo: "Fuori di Testa"

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Incidente

PARMA

Scontro auto-bici in via Europa: grave una donna

1commento

Assemblea Upi

Figna al ministro Delrio: "Si trovino le risorse per TiBre, Pontremolese e aeroporto Verdi"  Diretta TvParma

Bene l'economia di Parma, fiducia delle imprese ai massimi

meteo

Caldo: (la prossima settimana) ancora temporali al Nord

tg parma

Sicurezza e scuole fra le priorità di Pizzarotti: video-intervista

Nascerà un partito dei sindaci? Pizzarotti è concentrato su Parma ma da Napoli arrivano gli elogi di de Magistris

3commenti

Lo sconfitto

Scarpa: "Il Pd ha adottato Pizzarotti, trattandolo come enfant prodige"

Il Pd regionale: "Impariamo dalle sconfitte in Emilia-Romagna"

12commenti

Elezioni 2017

Federico Pizzarotti rieletto sindaco con il 57,87% dei voti La festa (foto)

Ecco come sarà il nuovo Consiglio

46commenti

Poggio S.Ilario

E' ancora grave la figlia dell'ivoriano che ha appiccato il fuoco alla camera Video

Medesano

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

2commenti

polizia

Blitz dei ladri nella notte al Palacampus

parma

Furto da "Amor di Patata", all'ombra del duomo: è sparita la cassa

1commento

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

2commenti

Asessuali

Vivere senza sesso: il documentario della parmigiana Soresini

3commenti

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

scuola

Maturità: oggi la terza e ultima prova scritta

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Poggio di Sant'Ilario

Dà fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Cinque anni fa vinse Grillo. Questa volta ha vinto lui

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

archeologia

Scoperta una piccola Pompei sotto la metro di Roma Gallery Video

festeggiamenti

La Polfer compie 110 anni: fu voluta da Giolitti

SOCIETA'

colombia

La nave barcolla poi affonda: 6 morti

LA PEPPA

Budino di due colori

SPORT

Moto

Viñales rongrazia Dovizioso: "Grazie per avermi evitato"

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande