21°

35°

Strajè-Stranieri

Gino Campagna: "Io, attore con George Clooney nello spot"

Gino Campagna: "Io, attore con George Clooney nello spot"
Ricevi gratis le news
2

Mara Varoli
Dal monumento al Partigiano fino agli Universal Studios, il passo è breve. Anzi, per Gino un salto a pie' pari. Magari, mentre fa footing con George Clooney in un parco di Los Angeles. Robe dell'altro mondo, ma capita anche questo se lui è Gino Campagna ed è co-protagonista del nuovo spot per la Fastweb con il divo americano. E' tutto da raccontare questo ennesimo capitolo del 47enne parmigiano, che da quasi vent'anni vive in California, ha messo su famiglia e lavora come Chef per bambini. «Certo, non faccio l'attore - assicura -. Lo spot è nato con uno scherzo. Due miei amici hanno risposto a una mail in cui si annunciava il casting. Cercavano uno con un po' di pancia e così hanno risposto con il mio nome. Accetto la sfida e vado a fare i provini, tanto non mi prenderanno mai. Poi, una settimana dopo mi chiamano». Lo spot si gira agli Universal Studios: «La mia parte è quella di un avvocato non troppo in forma che sta facendo jogging. L'amico George mi affianca e io lo ringrazio perché ora vado più veloce. Clooney naturalmente pensa alla mia corsa e ironizza sulla mia forma fisica, ma io lo freno e gli faccio intendere che mi riferisco a Fastweb». Maglietta e calzoncini blu, i due incontrano una bella ragazza e l'attore americano mette fuori gioco il nostro concittadino: «Sì, mi dà uno spintone e io sbatto la testa contro un lampione - continua Gino Campagna -, così cado dietro a una siepe. Lui mi cerca, mi telefona, il mio cellulare suona e mi vede per terra. “Hai bisogno di una mano?”, mi chiede con sarcasmo». Una sorpresa per mamma Pina, che domenica scorsa quando è uscito lo spot era a Reggio Emilia, in chiesa per la comunione della nipotina Sara. «Non avevo detto niente alla famiglia e ai miei amici di Parma - dice Gino -. Era l'8 maggio e volevo fare un regalo a mia madre. Proprio durante la cerimonia sul telefono di mio fratello Flavio arriva il link, tra l'incredulità e le risate di tutti. E' stato divertente. Così come è stato simpatico girare lo spot con Clooney: una persona gioviale, alla mano, gentile e un serio professionista. Che mi ha aiutato molto, quando mi impappinavo con le battute. Anche Elisabetta Canalis era presente. Insomma, un pomeriggio da ricordare, inoltre, nei momenti liberi, io gli ho insegnato a giocare a calcio e lui a fare canestro». Una vita davvero imprevedibile, ricca di fuori onda, quella di questo strajè a Los Angeles. Che ora, proprio con un'azienda della nostra città, sta mettendo a punto una linea di prodotti alimentari da esportare in America. Una vita con delle idee e tutta da leggere, anche in poche righe. Ricapitoliamo. Gino Campagna nasce in piazzale Inzani. Va a scuola, fa le magistrali, la «Sanvitale», e per strada non passa inosservato: è capace di confezionarsi persino i vestiti. Stile anni Ottanta, con uno sguardo al punk e al rock. Da grande, diventa animatore pedagogico per bambini e gira pure l'Europa.  Poi, la svolta in California: con il fratello Flavio fonda la «Kampah Visions», una casa di produzione che realizza spot per firme internazionali. Si sposa con la bella Laura Harrington, attrice che lavora al fianco di nomi da copertina, per farne uno  Al Pacino, oggi sceneggiatrice; e ha due figli, i gemelli 15enni Rocco e Ada.
E sono proprio i bambini a cambiargli ancora la strada: Gino Campagna debutta con la serie di interstitials intitolata «Gino’s Kitchen», per la Disney Channel.  Lo Chef Gino è ospite speciale in programmi del piccolo schermo americano, ma anche italiano, come è accaduto per «La prova del cuoco». Avvia collaborazioni per product development con diverse aziende Italiane fra cui Ferrero,  Barilla e negli States diventa il portabandiera della cucina Italiana sulla web: Il suo show su Kitchendailycom (una web page composta da celebrity chefs con una utenza di 60 milioni) è un successo. Testimonial per una campagna multimediale intitolata «Picky eaters» per invogliare i giovani Americani a mangiare cibo sano, ha gestito un blog per Rachael Ray (la regina tv della cucina Americana) su Rachelray.com.  Lo si puo’ vedere su  Nbc.com in Garden Party,  un web show presentato da Jennie Garth; insegna inoltre alla scuola di cucina per bambini «Piccolo Chef» a Culver City California e fa parte di diverse associazioni no profit, tra cui quella realizzata da Michelle Obama. E non è finita. Il 2011 vede l’uscita di «Let’s cook with Gino» prima Iphone e droid App gestita con Cellar Door Media Group e l'esordio del primo prodotto della «Chef Gino Food Line» in collaborazione con la Liodry Foods, la società alimentare  di Parma. «Per cui - confessa - spero di tornare più spesso nella mia città. Mi mancano il prosciutto e il lambrusco, le cene al Leon d'oro e da Parizzi. Ai miei figli ho insegnato a cucinare la torta fritta e i tortelli». Sapori e luoghi che rimangono. «Penso spesso al monumento al Partigiano, dove mi incontravo con gli amici, ma anche a piazzale Inzani, dove si giocava tra le botteghe: un luogo idilliaco. Ho scritto persino un libro sugli anni Ottanta a Parma: si intitola “La Notte”, ma non so ancora la data d'uscita. E quando vengo - chiude -, c'è una cosa che mi piace fare: svegliarmi presto e camminare nei borghi, quando Parma dorme ancora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    11 Maggio @ 10.42

    Ahahahahaha!grande Gaino! Ne hai fatta di strada da quando bazzicavi il Picasso! Never say never again!ciao!

    Rispondi

  • Enrico

    10 Maggio @ 21.15

    peccato che nello spot questo gino parla talmente italoamericano che è più facile capire quello che dice biscardi

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene Scandicci

SPORT

Enrica Merlo fra pallavolo e beach volley: "Gioco perché mi diverto" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

gaione

Schiacciato dal muletto: muore l'imprenditore Alberto Greci

Aveva 74 anni

1commento

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

BASSA

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

Disperso un uomo originario del Parmense

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

SPORT

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up