10°

22°

Strajè-Stranieri

L'integrazione? A passo di capoeira

L'integrazione? A passo di capoeira
Ricevi gratis le news
2

Laura Ugolotti

Si sono ritrovati mercoledì alla scuola Bottego, per «giocare» tutti insieme, tra maschere africane, storie di amicizia, musica e spettacolari passi di capoeira. E - giurano - si sono divertiti un mondo. Eppure non si erano mai incontrati prima, gli alunni della 3ªC della scuola Bottego e della 4ªB dell’Ulisse Adorni. Qualcosa in comune però l’avevano: hanno preso parte, da gennaio a maggio, ai laboratori artistici di «Mus-e», il progetto multiculturale che si propone di contrastare nelle scuole l’emarginazione e il disagio sociale.

Dall'Europa a Parma
Sono otto le classi di Parma coinvolte quest’anno nel progetto; un progetto interamente finanziato da privati, che nasce a livello europeo, per arrivare poi in Italia e, dal 2006, anche nelle scuole primarie di Parma.

Un percorso triennale
«E’ un percorso triennale - spiega Anna Cattaneo, coordinatrice insieme a Rossana Amadasi -. I ragazzi sono coinvolti in laboratori multidisciplinari, che spaziano dalla fotografia all’illustrazione, dalla danza alla pittura, dalla musica alla capoeira; diciotto incontri, inseriti in orario scolastico come parte integrante del progetto educativo. I laboratori sono tenuti da Roberta Gerardi, Cecilia Comani, Pietro Bertora, Anna Boschetti, Shitu Tosin, Yalica Jo Gazan, Ailem Carvajal Gomez, Veronica Ambrosini, Emanuela Dall’Aglio, Rossella Taglini, artisti preparati a relazionarsi con i bambini e con le situazioni di disagio». Lo scopo del progetto «Mus-e», infatti, va al di là della finalità artistica.

Diverso è bello
«Non ci interessa crescere futuri musicisti o pittori - chiarisce Anna Cattaneo -, ma bambini consapevoli che si può crescere insieme, nel rispetto delle diversità». Una certezza è emersa in questi anni dall’esperienza del progetto «Mus-e»: di fronte a situazioni di disagio, di difficoltà di integrazione, l’arte diventa uno spazio in cui esprimere emozioni e paure.

Linguaggio «creativo»
Per i bambini stranieri, soprattutto - che spesso incontrano difficoltà con la lingua - usare la creatività come linguaggio di comunicazione significa riuscire ad entrare in relazione con i coetanei, poter esprimere le proprie emozioni e i propri talenti. E non è raro che nelle discipline artistiche trovino una nuova dimensione. Una consapevolezza che è un vantaggio per tutti: per i ragazzi stranieri e le loro famiglie, e per i coetanei parmigiani, che possono godere di nuovi stimoli. La «lezione aperta» che si è tenuta alla scuola Bottego era uno dei saggi di fine anno previsti per ogni corso e, come ha ricordato Shitu Tosin, maestro di capoeira, «è stata la dimostrazione che non esiste un mondo dove le differenze non si possono incontrare e amalgamare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesca

    08 Giugno @ 21.42

    La capoeira non è una danza folkoristica, ma un'arte marziale nata quattrocento anni fa in Brasile, che unosce lotta, canto e musica dal vivo.

    Rispondi

  • Alessandra Montanini

    07 Giugno @ 17.49

    Che tristezza!! Mai far lavorare chi veramente può acculturare le giovani generazioni eh? Siamo in Italia , a Parma , città da sempre culturalmente elevata, che ha insegnato molto a tutti quelli che lungo l'arco dei secoli son passati di qui..Che menti limitate! coloro che organizzano simili baraccate con il pretesto di far cultura!!! Dovremmo noi adeguarci alle culture del terzo mondo e dimenticare la nostra!! Per favore!! Il teatro e la danza italiani sono sicuramente evoluti abbastanza da poter esser motivo di coesione sociale , riscatto e sviluppo per i bambini che vengono da noi!!. Non c'è bisogno di capoeire, con tutto il rispetto per la danza folklorica brasiliana. Da sempre le differenze si sono amlgamate puntando al rialzo della qualità artistica e non al ribasso. Sono sconcertata.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

A Campora bagni e tuffi con vista sul Fuso

PISCINE

A Campora bagni e tuffi con vista sul Fuso Foto

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

PGN

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

Lealtrenotizie

Prostitute rapinate durante la notte

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

OLTRETORRENTE

Scoperto a rubare biciclette, si nasconde sotto a un'auto ma la polizia lo blocca: arrestato

Un residente ha visto un 24enne marocchino, di notte, dal videocitofono e ha chiamato il 113

2commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

3commenti

Sant'Ilario d'Enza

Si appostano in strada con ascia e coltello per un regolamento di conti: denunciati due russi

Ai carabinieri, i due uomini hanno detto "Siamo di passaggio". In realtà, da oltre un'ora si aggiravano per il paese

FIDENZA

Addio commosso a Filippo Nencini

Danza

Rebecca Bianchi nominata ètoile dell'Opera di Roma

tg parma

Villa Alba, Spi-Cgil e azienda ospedaliera fra le parti civili Video

Bertoletti: "Sugli anziani si è spesso 'distratti', anche in questa città"

PARMA

Incidente in via Rondizzoni

Sul posto il personale del 118 e i vigili del fuoco

Polemica

Scuola, mancano 779 insegnanti di sostegno

Berceto

Lucchi: «Non pagate le spese postali per la bolletta»

oltretorrente

Pacco sospetto in via D'Azeglio: «deflagra» l'allarme bomba

Attivato il protocollo di sicurezza. Il sacco era pieno di immondizia

SERIE B

Niente alibi ma niente processi

1commento

Infarto

Compie 40 anni il palloncino «salva-vite»

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

18commenti

IL CASO

Mezzano Rondani, la stazione-rudere

MESSICO

Niente Mondiali paralimpici, Giulia Ghiretti tornerà a casa: "Scossa fortissima, secondi interminabili"

La manifestazione è stata annullata in seguito al violento terremoto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

NAPOLI

Chat erotica con una donna: grave 27enne, aggredito dal marito e dal figlio di lei

FOGGIA

E' morta la 15enne ferita al volto dall'ex compagno della madre

1commento

SPORT

Aragon

Vale "idoneo", sarà in pista. L'arrivo in stampelle Video

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

osservatorio permanente

5 Governatori di Banche centrali nell'International Advisory Board Board dei Giovani-Editori

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

PNEUMATICI

Michelin ha una "Vision". Ed è in 3D