13°

30°

Strajè-Stranieri

L'integrazione? A passo di capoeira

L'integrazione? A passo di capoeira
2

Laura Ugolotti

Si sono ritrovati mercoledì alla scuola Bottego, per «giocare» tutti insieme, tra maschere africane, storie di amicizia, musica e spettacolari passi di capoeira. E - giurano - si sono divertiti un mondo. Eppure non si erano mai incontrati prima, gli alunni della 3ªC della scuola Bottego e della 4ªB dell’Ulisse Adorni. Qualcosa in comune però l’avevano: hanno preso parte, da gennaio a maggio, ai laboratori artistici di «Mus-e», il progetto multiculturale che si propone di contrastare nelle scuole l’emarginazione e il disagio sociale.

Dall'Europa a Parma
Sono otto le classi di Parma coinvolte quest’anno nel progetto; un progetto interamente finanziato da privati, che nasce a livello europeo, per arrivare poi in Italia e, dal 2006, anche nelle scuole primarie di Parma.

Un percorso triennale
«E’ un percorso triennale - spiega Anna Cattaneo, coordinatrice insieme a Rossana Amadasi -. I ragazzi sono coinvolti in laboratori multidisciplinari, che spaziano dalla fotografia all’illustrazione, dalla danza alla pittura, dalla musica alla capoeira; diciotto incontri, inseriti in orario scolastico come parte integrante del progetto educativo. I laboratori sono tenuti da Roberta Gerardi, Cecilia Comani, Pietro Bertora, Anna Boschetti, Shitu Tosin, Yalica Jo Gazan, Ailem Carvajal Gomez, Veronica Ambrosini, Emanuela Dall’Aglio, Rossella Taglini, artisti preparati a relazionarsi con i bambini e con le situazioni di disagio». Lo scopo del progetto «Mus-e», infatti, va al di là della finalità artistica.

Diverso è bello
«Non ci interessa crescere futuri musicisti o pittori - chiarisce Anna Cattaneo -, ma bambini consapevoli che si può crescere insieme, nel rispetto delle diversità». Una certezza è emersa in questi anni dall’esperienza del progetto «Mus-e»: di fronte a situazioni di disagio, di difficoltà di integrazione, l’arte diventa uno spazio in cui esprimere emozioni e paure.

Linguaggio «creativo»
Per i bambini stranieri, soprattutto - che spesso incontrano difficoltà con la lingua - usare la creatività come linguaggio di comunicazione significa riuscire ad entrare in relazione con i coetanei, poter esprimere le proprie emozioni e i propri talenti. E non è raro che nelle discipline artistiche trovino una nuova dimensione. Una consapevolezza che è un vantaggio per tutti: per i ragazzi stranieri e le loro famiglie, e per i coetanei parmigiani, che possono godere di nuovi stimoli. La «lezione aperta» che si è tenuta alla scuola Bottego era uno dei saggi di fine anno previsti per ogni corso e, come ha ricordato Shitu Tosin, maestro di capoeira, «è stata la dimostrazione che non esiste un mondo dove le differenze non si possono incontrare e amalgamare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesca

    08 Giugno @ 21.42

    La capoeira non è una danza folkoristica, ma un'arte marziale nata quattrocento anni fa in Brasile, che unosce lotta, canto e musica dal vivo.

    Rispondi

  • Alessandra Montanini

    07 Giugno @ 17.49

    Che tristezza!! Mai far lavorare chi veramente può acculturare le giovani generazioni eh? Siamo in Italia , a Parma , città da sempre culturalmente elevata, che ha insegnato molto a tutti quelli che lungo l'arco dei secoli son passati di qui..Che menti limitate! coloro che organizzano simili baraccate con il pretesto di far cultura!!! Dovremmo noi adeguarci alle culture del terzo mondo e dimenticare la nostra!! Per favore!! Il teatro e la danza italiani sono sicuramente evoluti abbastanza da poter esser motivo di coesione sociale , riscatto e sviluppo per i bambini che vengono da noi!!. Non c'è bisogno di capoeire, con tutto il rispetto per la danza folklorica brasiliana. Da sempre le differenze si sono amlgamate puntando al rialzo della qualità artistica e non al ribasso. Sono sconcertata.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpe a forma di piccione ... follie giapponesi

pazzo mondo

La signora con le scarpe a forma di piccione: dal Giappone al giro del web video

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

 Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

tv

Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

berceto

Tre motociclisti cadono uno dopo l'altro sulla strada del Cento Croci

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

salso

Terme, via libera alla liquidazione

iren

Traversetolo, guasto all'acquedotto: possibile mancanza di acqua

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

8commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Computer in tilt, aerei della British Airways ancora a terra

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

4commenti

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover