21°

35°

Strajè-Stranieri

"Il Centro islamico vuole rimanere in via Campanini"

Ricevi gratis le news
3

 Andrea Del Bue

Il Centro Islamico vuole rimanere in via Campanini. E’ stato ribadito durante la «sesta giornata dell’ospitalità», promossa da Comunità Islamica, associazione «Il Borgo» e Comune, sul tema «Il lavoro: strumento di realizzazione della persona e di sviluppo della società», tenutasi nel Centro Islamico cittadino. La presenza di Luca Magnani, in rappresentanza dell’Upi, di Federico Ghillani, segretario provinciale della Cisl, e dell’ex assessore comunale al Patrimonio Immobiliare, Giuseppe Pellacini, vale da benestare. Quest’ultimo esplicita il messaggio: «La Moschea qui è e qui rimane: la libertà di culto è un principio non negoziabile. Questo è un luogo di integrazione, come lo sarà il nuovo Tavolo Immigrazione recentemente inaugurato».
Il tema della serata, presentata da Farid Mansouri, presidente del Centro Islamico, però, è un altro: situazione e prospettive del rapporto tra immigrati e lavoro nel nostro territorio. Di stampo prettamente religioso l’intervento dell’Imam, Imad Moussolit: «Un uomo può conquistare la salvezza non solo per grazia divina, ma anche attraverso le opere buone - spiega -; il lavoro è una di queste, quindi rappresenta un mezzo per avvicinarsi a Dio».
Il mondo dell’impresa è rappresentato da Magnani, il quale si limita a riportare alcuni numeri molto significativi. A Parma e provincia (dati al 1° gennaio 2011) gli immigrati sono 55 mila e rappresentano il 12,5% della popolazione complessiva (solo il 3,7% nel 2001). Sono in maggioranza donne (51,4%). La comunità moldava è la più numerosa: insieme a quella albanese e a quella rumena forma il 34,4% degli immigrati. Seguono marocchini e tunisini. Vivono soprattutto in città, ma contribuiscono anche allo svecchiamento e al ripopolamento della nostra montagna. In media guadagnano 965 euro netti al mese, con un contratto a tempo determinato. 
«Il mio pensiero è lo stesso del presidente dell’Upi, Giovanni Borri - conclude Magnani -: l’immigrato è una componente fondamentale per le nostre industrie, nell’ottica di un ricambio di forza lavoro di non facile reperibilità». Ghillani prova a tracciare la via per risalire la china dei mercati dopo la crisi: «Ridurre le distanze tra scuola e mondo del lavoro - sottolinea -, rivalutare il lavoro manuale, sviluppare socialità e lavoro di squadra e regolare la flessibilità». Infine, spazio ai saluti di Eugenio Caggiati, presidente de «Il Borgo» e all’intervento di Mario Gelati. Quest’ultimo, fondatore della Comaco, azienda di progettazione di macchine per l’industria alimentare, lancia un’idea su cui sta lavorando: «Aboliamo la cassa integrazione e facciamo in modo che un disoccupato possa produrre reddito, creando dei centri di formazione e lavoro riciclando l’esperienza delle comunità per recupero di tossicodipendenti». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    04 Luglio @ 12.52

    Niente moschee e centri culturali islamici in Italia. Sono tutti fuori-legge- Leggetevi la Costituzione e precisamente l'art. 8. PER INTERO, NON SOLO LA PRIMA PARTE- art. 8. "Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge. Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto NON CONTRASTINO CON L'ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO. I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze." Gli "statuti" islamici, cioè le leggi religiose islamiche, sono contrari al nostro ordinamento giuridico, in più i musulmani non hanno mai sottoscritto alcuna intesa che limiti le loro leggi religiose, le uniche alle quali si considerano sottomessi. Ne consegue che tutti i musulmani dovrebbero essere allontanati dal territorio nazionale e rispediti in paesi islamici. Per i cittadini italiani e non, valgono, sul nostro territorio, sia le leggi italiane, quindi la nostra Costituzione per prima, sia quelle che lo Stato italiano ha sottoscritto, cioè la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, nella quale, tra l'altro si legge. 2° art. "Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna per ragioni di razza, di colore, di SESSO, di lingua, di RELIGIONE, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione. (Distinzioni e discriminazioni in base al sesso e alla religione sono contemplate dall'islam) 2. NESSUNA DISTINZIONE sarà inoltre stabilita SULLA BASE dello STATUTO POLITICO, GIURIDICO (leggi shari'a) o internazionale DEL PAESE odel territorio CUI UNA PERSONA APPARTIENE, SIA che tale territorio SIA INDIPENDENTE, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi altra limitazione di sovranità." Ne consegue che L'ISLAM E' ILLEGALE sia per i cittadini italiani che per coloro che non hanno ancora ottenuto la cittadinanza. Tutto il resto sono chiacchiere.

    Rispondi

  • marina

    04 Luglio @ 08.07

    certo che pellacini, a neanche ua settimana dalle dimissioni viste le "irregolarità" dei suoi amici di giunta, si rende ora paladino di una irregolarità decretata da tutti i gradi di giudizio!! qui non si parla di libertà di culto (che nessuno nega) ma di rispetto delle leggi da parte di tutti!! quando un'amministrazione compie illegittimità di ogni genere per giustificare la violazione delle leggi, c'è veramente da proeccuparsi: ieri la moschea, oggi (forse) l'inceneritore per non parlare di appalti vari, domani cosa?

    Rispondi

  • parmense doc

    03 Luglio @ 18.16

    la libertà di culto è innegabile..--.IN ITALIA...a casa loro no....e guai a chiederlo altrimenti si passa per razzisti, xenofobi, ext ext

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Terremoto, mucca fugge e finisce in un dirupo: recuperata con l'elicottero dei vigili del fuoco

Ascoli Piceno

Terremoto, mucca fugge e finisce in un dirupo: recuperata con l'elicottero Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro nella notte

Scontro attorno all'una e trenta

Anga

Arare la terra? A Collecchio fanno a gara: foto

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

1commento

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

4commenti

Soragna

Anziano cade dal trattore: è gravissimo in Rianimazione

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

6commenti

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato... al museo 

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Gazzareporter

Il lettore Filippo: "Che belli i nuovi quartieri"

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Aumenti bollette multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

CRONACA

Mistero a Palermo: donna seminuda trovata morta in strada. Due casi in pochi giorni

1commento

GRECIA

Terremoto a Kos: due nuove forti scosse, evacuato l'aeroporto

SPORT

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

Cinema

Jasmine Trinca nella giuria del Festival di Venezia

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up