19°

29°

Strajè-Stranieri

Meno 40 - L'amore tormentato di Jessica Busi diventa un romanzo. Esordio a Pessola di Varsi

Meno 40 - L'amore tormentato di Jessica Busi diventa un romanzo. Esordio a Pessola di Varsi
Ricevi gratis le news
0

di Andrea Violi

Jessica vive in Francia ma porta sempre nel cuore Pessola. Ogni estate Jessica torna da Vichy nella piccola frazione di Varsi, luogo legato alla sua infanzia e ai suoi affetti più cari.
Così Jessica, 26enne a pieno titolo nella “famiglia” degli strajè, ha scelto Pessola per presentare il suo romanzo d'esordio. «A chi farà il primo passo» (La Riflessione): è la storia di un amore tormentato ma tutto sommato a lieto fine.

Jessica Busi si racconta, nel romanzo (autobiografico) e in questa intervista a Gazzettadiparma.it.
«Sono nata a Parma, ho vissuto a Solignano fino ai 5 anni, poi mia madre ci ha portati in Francia - spiega la Busi -. Vivo a Vichy, nella Francia centrale. Ho due sorelle e un fratello: Eleonora di 29 anni, Tiziano di 26 e Jada, 6 anni. Lavoro come consulente in protezione sociale: aiuto le ditte a proteggersi da eventuali problemi e a preparare le pensioni in modo adeguato. Mia madre, Isabelle Bassini, è originaria di Boccolo di Bardi. Ha sposato un sardo e viviamo all'italiana: parliamo italiano in famiglia, tifiamo Italia ai Mondiali, mangiamo piatti italiani...  Cannelloni, lasagne, vitel tonné, pasta di ogni genere, tortelli, gnocchi...».  

Da Pessola veniva il padre di Jessica, Bruno: la morte glielo ha strappato via quando lei aveva 12 anni. «I miei genitori si erano separati, ma noi andavamo a Pessola tre volte all'anno per le vacanze - spiega la ragazza -. Lì la gente sa essere ancora solidale. Dopo la morte di mio padre si è creata una catena attorno a me e mia sorella. Una catena di aiuto. Una catena di solidarietà. A Pessola ho tantissimi amici».
A loro il 3 settembre, nel villaggio turistico Il Falco,  Jessica presenterà il suo romanzo, scritto con l'aiuto di Roberto Tamborlani, musicista di San Secondo e amico dell'autrice: l'ha aiutata sul piano della stesura («Il suo aiuto è stato determinante», secondo la neo-scrittrice).

Questa è la trama. I protagonisti si chiamano Jessica e Florian. Lei s'innamora di un ragazzo più giovane. La storia è tormentata: i due devono affrontare i pregiudizi e le malelingue («Inizialmente si nascondono: la vita è così»), poi si allontanano di migliaia di chilometri e tutto sembra finito... Lui non vuole impegnarsi troppo, non sa cosa vuole e deve partire per studi all'estero. Ma quando teme di aver perso quella ragazza, scopre di amarla davvero. Alla fine il sentimento trionfa: la coppia non scoppia e... vissero felici e contenti. Almeno si spera. «Mi piace credere nell'amore, anche se forse è un po' un'utopia», nota l'autrice.

Da dove nasce la passione per la scrittura? «Ho iniziato a scrivere dopo la morte di mio padre - rivela Jessica -. Era un modo per esternare le mie emozioni. Scrivevo novelle e poesie e ho vinto tre concorsi a tema. Ora ho scritto questo libro autobiografico: parla della relazione con il mio ragazzo». A un certo punto, la protagonista si trasferisce sulle isole Réunion, nell'Oceano indiano, al largo del Madagascar. Anche questo è accaduto veramente: «Sono partita nel febbraio 2009 - spiega Jessica -. Dovevo sposarmi con un ragazzo che mi ha mollata cinque giorni prima. Volevo cambiare vita e sono andata via, lasciando il lavoro e tutto il resto, ma sono tornata un mese dopo! Avrei avuto il lavoro a Réunion, ma non sono riuscita ad ambientarmi... Comunque sono errori che si fanno da giovani, quando i sentimenti prendono il sopravvento sulla ragione».

Perché ha voluto trasformare le sue vicende personali in un romanzo? «Prima di tutto l'ho fatto per me stessa. L'ho scritta anche per lui: abbiamo una gran bella storia! Per due anni ci siamo visti solo ogni 15 giorni: è dura per una coppia. Inoltre, il romanzo può diventare un incoraggiamento per chi viva situazioni simili alla mia».
Jessica Busi porterà «A chi farà il primo passo» a Pessola e il giorno dopo, il 4 settembre, dovrebbe esserci un'altra presentazione a Varsi, nella sala civica.
L'autrice è soddisfatta dell'opera di esordio: «La ragazza non perde le speranze, mentre lui fa di tutto per fargliele perdere... Poi lui si rende conto che faceva finta: alla fine scopre di essere innamorato. Nel libro si ritrovano tutte le emozioni di una storia normale: dubbi, indifferenza, amore, problemi... ma anche il lieto fine. Perché questa storia finisce bene. O forse... non finisce affatto!».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti