-5°

Strajè-Stranieri

Un bedoniese ha lasciato 390 mila dollari all'ospedale

Un bedoniese ha lasciato 390 mila dollari all'ospedale
0

Franco Brugnoli
I nostri emigrati a New York, che fanno capo a The Valtarese Foundation. Inc., ancora una volta, hanno voluto dimostrare l’affetto, davvero grande, per la loro terra d’origine. Quella di ieri è stata una giornata sicuramente da ricordare per l’ospedale «Santa Maria» di Borgotaro ma anche per l’intera comunità valtarese. In occasione della chiusura delle celebrazioni per la sagra dedicata alla Madonna del Carmine, patrona del «Borgo», l’associazione italo-americana ha voluto donare 7 mila euro per l’acquisto di un nuovo sistema motorizzato per artroscopie, che consentirà di potenziare la strumentazione dell'Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia. In questo gesto di generosità, si è unito alla Valtarese Foundation, rappresentata ieri dalla sua tesoriera Antonietta Cacchioli (che ha portato i saluti del presidente Gianfranco Capitelli, che, per ragioni familiari, non ha potuto essere presente), anche il Van Nest Club (altro sodalizio di emigranti d’America) che, con il suo presidente, Dorino Civetta, ha contribuito all’acquisto di questa moderna attrezzatura, con una ulteriore donazione di mille dollari.
Ma, nel frattempo, è giunto ufficialmente all’ospedale «Santa Maria» (e qui il fatto è rilevante e significativo) anche il consistente lascito testamentario del signor John Belli, originario di Masanti di Bedonia, che aveva destinato al nosocomio la somma di oltre 390 mila dollari (ora disponibile), che verrà utilizzata «per l’acquisto di nuovi letti elettrici per il reparto di Medicina, di nuovi arredi per il reparto di Ortopedia-Traumatologia e per la ristrutturazione di alcuni locali dell’ospedale, da adibire a sala-riunioni». La somma esatta è 390.750 dollari.
John Belli, di professione albergatore, si trasferì e visse per tanti anni a New York, prima di rientrare nel paese natale e, nel momento della redazione del testamento, decise di lasciare questa importante somma all’ospedale valtarese. E’ chiaro che il nome di  John Belli (era il minimo che si potesse fare) è stato inserito nell’elenco dei benefattori, esposto nell’atrio dell’ospedale, dove ieri si è svolta appunto la cerimonia.
Fra i numerosi intervenuti, hanno preso la parola Massimo Fabi, direttore generale Ausl di Parma, Pier Luigi Ferrari, vicepresidente della Provincia, Giuseppina Frattini, direttore del Distretto sanitario, Antonietta Cacchioli, segretaria della Valtarese Foundation, Diego Rossi, sindaco di Borgotaro, Pier Luigi Granelli, vicesindaco di Bedonia, Maria Cristina Cardinali, presidente del Comitato di Distretto, il professor Aldo Guardoli, direttore del Dipartimento di Chirurgia, e il professor Alberto Caiazza, direttore del Dipartimento di Medicina. Erano presenti Luigi Bassi, presidente della Comunità Montana Ovest, Ettore Brianti, direttore sanitario Ausl, Leonardo Marchesi, direttore del Presidio ospedaliero aziendale, Andrea Cacchioli, membro del comitato dell’Associazione Parmigiani-Valtaro di Londra, i familiari di John Belli, molti medici e dipendenti. Al termine della cerimonia, è stato offerto ai presenti un rinfresco. «Con queste donazioni, - ha detto il dottor Fabi -, noi stiamo disegnando il domani del nostro ospedale. Ci sono ormai davvero le basi, per dare a questa struttura solidità e futuro». Pare essere dunque un momento felice per la sanità locale: «Mai come in questo momento - ha sottolineato Pier Luigi Ferrari - ho visto infittirsi tante presenze. Questo significa che, su questi temi, c'è attenzione e sensibilità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Parma Calcio

Coric, risoluzione consensuale del contratto

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto