15°

Strajè-Stranieri

Parmigiani nella guerriglia di Londra

Parmigiani nella guerriglia di Londra
1

di Margherita Portelli

Brucia la culla multietnica d’Europa. La città «straniera» con 8 milioni di abitanti, 3 milioni di forestieri, 130 mila italiani e 300 idiomi. Londra va in fumo, e con lei, un po', anche quell'ideale di città accogliente in grado di far sentire a casa il mondo. A trovar dei parmigiani là non si fa fatica, ce ne sono tanti come tante sono le persone di tutte le città del globo che abitano Londra. Nei suoi 90 quartieri vivono e transitano quotidianamente turisti, lavoratori, studenti che, da Parma, hanno momentaneamente o definitivamente optato per le luci al neon di Piccadilly Circus, le vetrine dello shopping di Oxford Street, i panciuti taxi un po' retrò e le più classiche cabine del telefono dove far foto a volontà. 
Ora, però, a far da contorno alle immagini da cartolina ci sono auto in fiamme, vetrine in frantumi e guerriglia. Da sabato gli scontri stanno terrorizzando la capitale britannica ed è di ieri la notizia della prima vittima. Alcune linee della metro vengono chiuse, le strade barricate, le partite di calcio rinviate. Una baraonda di violenza che si compone di mille volti: le gang, i teppisti, i giovani disoccupati e arrabbiati. 
«La cosa che mi mette un po' d’ansia è sentire che dai quartieri più periferici gli scontri si stanno spostando anche in altre zone della città», racconta Federico Chiastra, parmigiano, studente ventenne di Economia e commercio da un anno è in Inghilterra. E in effetti così è: Luca Marziano, parmigiano in vacanza a Londra da sabato scorso, ci si è trovato in mezzo, agli scontri: «Ieri sera ero a Oxford Circus a cena e mi sono trovato in piena guerriglia - racconta quando lo intercettiamo su internet -. Delle persone si sono scagliate contro le macchine della polizia, e poi sono partite le cariche dispersive. Dopo le 22, poi, è stata vera guerriglia. Io alloggio a Islington, quartiere che sta nella zona centro nord di Londra, e anche lì mi è successo di sentire urla e sirene, si vedevano colonne di fumo. È una cosa pazzesca, vetrine rotte, auto in fiamme, la gente ha paura. Per quanto mi riguarda mi spaventano non tanto i tafferugli della gente, ma le cariche della polizia, che prende sotto chi ha a tiro, indiscriminatamente». 
«Io ieri sono andato a cena verso nord, vicino Islington - continua Chiastra, che vive nel centralissimo quartiere di Holborn -, e la cosa che mi ha impressionato è stato vedere che già alle cinque i negozi erano chiusi, in giro c'era poca gente. Una calma insolita per Londra, sintomo, evidentemente, di paura». 
Gianmaria Pierotti, parmigiano trasferitosi a Londra quattro anni fa, che lavora come magazziniere a Regent street e che abita a est, quartiere di Leytonstone, è tranquillo: «Non ho paura per la mia incolumità, piuttosto sono molto preoccupato per quello che stanno a significare episodi di violenza come questi in una città come Londra - spiega il 34enne - . C'è qualcosa che non funziona, ma a livello globale. Se qui si insorge vuol dire che c'è un disagio diffuso legato all’incertezza, alla crisi, che davvero dovrebbe preoccupare tutti. Cioè, non siamo in Brasile, siamo a Londra. Non è normale che accada tutto questo». Il mondo cambia, e il London Eye osserva.
 
Altre notizie sui disordini in Gran Bretagna sono nella sezione Italia-Mondo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Siano

    11 Agosto @ 00.24

    Caro Pierotti il tuo finale del commento sui fatti di Londra è alquanto ambiguo poichè parli del Brasile(presumo che non ci sei mai stato)come se lì fossero accaduti gli stessi fatti,ma c'è un però,che in Brasile patire la fame è una cosa normale,mentre lì dove sei no!!!spaiot!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

1commento

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

1commento

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

9commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

1commento

usa

Aereo Cessna si schianta sulle case: tre vittime

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia