10°

22°

Strajè-Stranieri

Ruben: «Via dal Cile delle torture qui ho costruito una vita vera»

Ruben: «Via dal Cile delle torture qui ho costruito una vita vera»
Ricevi gratis le news
0

La pelle bisogna difenderla». A volte bastano poche parole per intuire quanto una vita sia diversa dall’altra. Parole come «ricercato», «torture» e «morte». Un libro? Un film? No, la sua storia.
Ruben Omar Leal Lopez nasce a Santiago del Cile, 57 anni fa. E’ arrivato negli anni Settanta a Parma e oggi è un informatico. «Studiavo nel sud del Paese. Biologia e chimica. Erano anni “caldi” per il Cile e io ero un dirigente studentesco e politico che appoggiava l’allora presidente Salvador Allende».
Giovane ribelle e convinto dei propri ideali, Ruben Omar diventa un ricercato all’età di 19 anni. L’11 settembre 1973, infatti, i militari cileni effettuano il colpo di Stato che porterà alla morte del presidente Allende. «Tutti i sostenitori dovevano essere uccisi. Anche io», continua Ruben Omar.
Inizia così la fuga disperata per raggiungere la famiglia che viveva nella capitale. A Santiago. «I militari uccidevano senza pietà. Ho perso 36 amici, tra colleghi di università e di partito - la voce si fa cupa -. Uno dei miei più cari amici è stato rinchiuso in una casa di tortura e non si è più saputo niente. L’avranno buttato in mare». Case di conoscenti, nascondigli segreti e poi il contatto con i nonni.
«Grazie a loro ho potuto rivedere mia madre. Mio padre era scappato, anche lui rischiava la morte».
L’unica via d’uscita era l’ambasciata colombiana, ma non riuscendo ad entrare «ho scavalcato il muro di quella italiana e sono rimasto là per sette mesi». Qui Ruben Omar ha riabbracciato suo padre che, due mesi dopo, è stato trasferito a Parma diventando ingegnere per le ferrovie dello Stato. «Dopo sette mesi ho ottenuto il lascia passare. Ho raggiunto Parma e dopo poco ho iniziato a lavorare all’Ospedale Maggiore come tecnico di laboratorio farmaceutico». Nel 1976 la famiglia si riunisce con l’arrivo della madre. La loro vita torna alla normalità e nel 1990 l’Ospedale Maggiore offre un posto come informatico.
«Ho sempre avuto la passione per l’informatica. Il mio hobby è divenuto la mia professione». Nello stesso anno il padre è tornato in Cile. «Soffriva di nostalgia. Troppo forte per restare in Italia», spiega l’informatico che nel suo Paese torna ogni due anni. «E' un’emozione difficile da spiegare. Quando uno è costretto a lasciare la propria terra il legame che ne deriva è più forte che mai». E conclude: «Sono felice di vivere a Parma. Qui ho costruito una vita vera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze in passerella a Pilastro

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il paese fa festa, i ladri anche

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

3commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

1commento

Smog

Stop ai diesel euro 4 fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

25commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

SPORT

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto