13°

23°

Strajè-Stranieri

"Ushuaia, una scelta d'amore"

"Ushuaia, una scelta d'amore"
Ricevi gratis le news
0

Vanni Buttasi

Una cartolina dall'ultimo posto del mondo. Dal Ducato alla Terra del Fuoco: da Parma a Ushuaia, con un biglietto, per ora, di sola andata. E' dove finisce il mondo che Lorenzo Pizzarotti, 36 anni, nato e cresciuto a Parma, ha deciso di stabilirsi per intraprendere una «nuova» vita.  I genitori Carlo e Paola vivono ancora in città, come la sorella Patrizia, barista al «Bar Bijoux» di via Mantova. Ma lui, invece, ha cambiato decisamente registro e si è trasferito con i bagagli dall'altra parte del mondo. Lo abbiamo incontrato, di passaggio, a Parma. «Ho fatto per otto anni - attacca Lorenzo - il trasfertista per l'Ocme. Ho messo da parte un po' di soldi per aprire un bar. Così, per tre anni, ho fatto il barista. Nel frattempo continuavo a cercare un locale da aprire in proprio ma, purtroppo, i prezzi erano esorbitanti e così mi sono preso una pausa». Un attimo per tirare il fiato, poi, continua: «Nel gennaio del 2009 ho fatto un viaggio di 35 giorni in Ecuador con un amico. Il Sudamerica mi ha sempre affascinato. E poi per sei mesi ho girato Argentina, Perù, Cile e Bolivia. Sono ritornato a Parma per un paio di mesi. Poi sono ripartito, di nuovo, per l'Argentina. Sono arrivato a Ushuaia in ottobre per cercare un lavoro e vivevo nell'ostello, dove allora Juan, il fratello della mia fidanzata Silvana, lavorava. Lei è venuta laggiù a trascorrere l'ultimo dell'anno: così ci siamo conosciuti e piaciuti». Lorenzo, durante il suo racconto, è un fiume in piena e i suoi occhi brillano quando si parla dell'Argentina e del posto che ha scelto per vivere: «Così, visto che non avevo un lavoro, quando lei è ritornata a Buenos Aires l'ho seguita. Lì abbiamo vissuto nove mesi.  Nel frattempo suo fratello ha avuto l'opportunità di trasferirsi in Inghilterra dalla fidanzata: così mi hanno proposto di sostituirlo. Ci siamo trasferiti, nell'ottobre dello scorso anno, a Ushuaia e ho cominciato a lavorare alla reception dell'ostello. Silvana viveva a Buenos Aires da circa 17 anni e voleva cambiare aria: a tutti e due piace il freddo. Così abbiamo traslocato. Lei è una maestra pasticcera. In futuro ci piacerebbe aprire una casa da tè-caffetteria, specializzata in torte. Lei, in questo settore, è veramente brava». 
Il lavoro all'ostello mette Lorenzo a contatto con tantissima gente, di tutto il mondo. «Sono soddisfatto - continua - di questa mia occupazione: da noi vengono molti europei, soprattutto tedeschi, francesi, inglesi e svizzeri. Non mancano, naturalmente, gli italiani. Tra loro anche dei parmigiani: ricordo un autista della Tep che, in bici, faceva la Ruta 40. E una ragazza di Fidenza. Poi ci sono gli americani e gli australiani. La struttura è dotata di 68 posti letto e ai nostri clienti proponiamo anche dei tour, anche se molti di loro hanno già preparato la loro “avventura”». 
Il discorso si sposta sul suo futuro: «E' un posto che mi piace: la mia intenzione è quella di rimanere qui 2-3 anni. Ad Ushuaia la vita è abbastanza tranquilla, anche se abbiamo nove mesi d'inverno, e fa davvero freddo, e solo tre mesi d'estate. Niente mezze stagioni». Certo l'amore impone scelte importanti come quella di Lorenzo  anche se, qualche volta, rimane un pizzico di rammarico. «La decisione di vivere in Argentina non è stata facile anche perché ci sono cose che ti mancano: c'è la lontananza dalla famiglia e dagli amici. Ma il posto dove vivo è veramente unico: spettacolare dal punto di vista paesaggistico. Da visitare almeno una volta nella vita. Rimpiango un po' la cucina: quando ritorno a casa, in Italia, mi faccio sempre un'abbuffata di cappelletti». 
E il legame con Parma continua in rete: «Grazie a Facebook  riesco a mantenere i contatti con la famiglia e gli amici. Poi, quando l'ostello chiude, vado in vacanza: e Parma diventa la meta del mio soggiorno. Un “ritorno a casa” che apprezzo di più visto che adesso vivo in una città all'altro capo del mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery