Strajè-Stranieri

"Ushuaia, una scelta d'amore"

"Ushuaia, una scelta d'amore"
0

Vanni Buttasi

Una cartolina dall'ultimo posto del mondo. Dal Ducato alla Terra del Fuoco: da Parma a Ushuaia, con un biglietto, per ora, di sola andata. E' dove finisce il mondo che Lorenzo Pizzarotti, 36 anni, nato e cresciuto a Parma, ha deciso di stabilirsi per intraprendere una «nuova» vita.  I genitori Carlo e Paola vivono ancora in città, come la sorella Patrizia, barista al «Bar Bijoux» di via Mantova. Ma lui, invece, ha cambiato decisamente registro e si è trasferito con i bagagli dall'altra parte del mondo. Lo abbiamo incontrato, di passaggio, a Parma. «Ho fatto per otto anni - attacca Lorenzo - il trasfertista per l'Ocme. Ho messo da parte un po' di soldi per aprire un bar. Così, per tre anni, ho fatto il barista. Nel frattempo continuavo a cercare un locale da aprire in proprio ma, purtroppo, i prezzi erano esorbitanti e così mi sono preso una pausa». Un attimo per tirare il fiato, poi, continua: «Nel gennaio del 2009 ho fatto un viaggio di 35 giorni in Ecuador con un amico. Il Sudamerica mi ha sempre affascinato. E poi per sei mesi ho girato Argentina, Perù, Cile e Bolivia. Sono ritornato a Parma per un paio di mesi. Poi sono ripartito, di nuovo, per l'Argentina. Sono arrivato a Ushuaia in ottobre per cercare un lavoro e vivevo nell'ostello, dove allora Juan, il fratello della mia fidanzata Silvana, lavorava. Lei è venuta laggiù a trascorrere l'ultimo dell'anno: così ci siamo conosciuti e piaciuti». Lorenzo, durante il suo racconto, è un fiume in piena e i suoi occhi brillano quando si parla dell'Argentina e del posto che ha scelto per vivere: «Così, visto che non avevo un lavoro, quando lei è ritornata a Buenos Aires l'ho seguita. Lì abbiamo vissuto nove mesi.  Nel frattempo suo fratello ha avuto l'opportunità di trasferirsi in Inghilterra dalla fidanzata: così mi hanno proposto di sostituirlo. Ci siamo trasferiti, nell'ottobre dello scorso anno, a Ushuaia e ho cominciato a lavorare alla reception dell'ostello. Silvana viveva a Buenos Aires da circa 17 anni e voleva cambiare aria: a tutti e due piace il freddo. Così abbiamo traslocato. Lei è una maestra pasticcera. In futuro ci piacerebbe aprire una casa da tè-caffetteria, specializzata in torte. Lei, in questo settore, è veramente brava». 
Il lavoro all'ostello mette Lorenzo a contatto con tantissima gente, di tutto il mondo. «Sono soddisfatto - continua - di questa mia occupazione: da noi vengono molti europei, soprattutto tedeschi, francesi, inglesi e svizzeri. Non mancano, naturalmente, gli italiani. Tra loro anche dei parmigiani: ricordo un autista della Tep che, in bici, faceva la Ruta 40. E una ragazza di Fidenza. Poi ci sono gli americani e gli australiani. La struttura è dotata di 68 posti letto e ai nostri clienti proponiamo anche dei tour, anche se molti di loro hanno già preparato la loro “avventura”». 
Il discorso si sposta sul suo futuro: «E' un posto che mi piace: la mia intenzione è quella di rimanere qui 2-3 anni. Ad Ushuaia la vita è abbastanza tranquilla, anche se abbiamo nove mesi d'inverno, e fa davvero freddo, e solo tre mesi d'estate. Niente mezze stagioni». Certo l'amore impone scelte importanti come quella di Lorenzo  anche se, qualche volta, rimane un pizzico di rammarico. «La decisione di vivere in Argentina non è stata facile anche perché ci sono cose che ti mancano: c'è la lontananza dalla famiglia e dagli amici. Ma il posto dove vivo è veramente unico: spettacolare dal punto di vista paesaggistico. Da visitare almeno una volta nella vita. Rimpiango un po' la cucina: quando ritorno a casa, in Italia, mi faccio sempre un'abbuffata di cappelletti». 
E il legame con Parma continua in rete: «Grazie a Facebook  riesco a mantenere i contatti con la famiglia e gli amici. Poi, quando l'ostello chiude, vado in vacanza: e Parma diventa la meta del mio soggiorno. Un “ritorno a casa” che apprezzo di più visto che adesso vivo in una città all'altro capo del mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

4commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

referendum

seggi

Referendum, urne aperte e discreta affluenza. Istruzioni per l'uso

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

1commento

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

5commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

COMMENTO

Un post per i posteri

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti