19°

29°

Strajè-Stranieri

Il Nord Africa tra democrazia ed emergenza immigrazione

Il Nord Africa tra democrazia ed emergenza immigrazione
Ricevi gratis le news
2

Tunisia, Egitto e Libia: quali sono i nuovi orizzonti della Democrazia nel Maghreb e quali ripercussioni possono avere sull'Europa, Italia in particolare? Se n'è parlato sabato sera a Ravadese, all’interno della Festa del Partito Democratico, durante il dibattito «Politiche del Mediterraneo». Folto e autorevole il palco di relatori, presentati da Adele Tonini, della segreteria provinciale del Pd: Marco Pacciotti, coordinatore del Forum nazionale Immigrazione del Pd, Khalid Chaouki, coordinatore nazionale Nuovi Italiani del Pd, Ramzi Ben Romdhane, consigliere comunale del Pd di Quattro Castella, Emilio Rossi, presidente di Ciac Onlus (Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione Internazionale) e Marco Deriu, sociologo dell’Università di Parma.
Il messaggio è chiaro: l’Italia deve fare i conti con gli immigrati, inquadrandoli come una ricchezza e non come uno spauracchio da demonizzare: «Ci hanno ripetuto all’infinito - spiega Pacciotti - frasi xenofobe e razziste; c'è il rischio, come diceva Goebbels, Ministro della Propaganda nazista, che una bugia ripetuta tante volte diventi una mezza verità». L’obiettivo è investire su un modello multiculturale, «che però non sia quello basato sul mangiare cibi provenienti da diversi paesi - precisa Pacciotti -, ma su un riformismo culturale molto più profondo, perché le leggi, da sole, rischiano di restare lettera morta».
E l’Italia, su questo fronte, è in ritardo: «C'è bisogno di un nuovo approccio - è l’intervento di Chaouki -, perché sono i numeri ad imporlo: 5 milioni di lavoratori stranieri che contribuiscono all’11% del Pil e che danno un grande contributo alle casse dell’Inps. In Italia, non si può immaginare un giorno senza immigrati: diversi settori rimarrebbero paralizzati». E da questi lavoratori, nascono le nuove generazioni, i cosiddetti nuovi italiani: «Non è possibile - conclude Chaouki - che un bambino che nasce in Italia da genitori stranieri non possa essere considerato cittadino italiano fino alla maggiore età».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    01 Settembre @ 12.43

    Chiariamo subito un concetto: gli immigrati arrivano per "far soldi", come hanno ammesso in tanti. Se poi il lavoro è in nero e l'attività più redditizia è lo spaccio, alla quasi totalità degli immigrati non interessa. Il giudice consegna un foglio di via che ha lo stesso valore di un permesso di soggiorno. Le cifre sparate dal signor Chauki confermano che gli immigrati sono troppi e una presenza così massiccia costituisce un enorme problema. 5 milioni di lavoratori corrisponderebbero ad almeno 20 milioni di presenze. Il fenomeno immigratorio comporta dei costi elevatissimi che il signor Chauki dimentica sempre di calcolare. Il riformismo culturale che auspica, il modello multiculturale che invoca, è forse quello che proviene dal mondo islamico? Quello che dopo le famose rivoluzioni ha intensificato le persecuzioni contro i cristiani e ha decretato all'unanimità la fine di Israele? Ai musulmani piace molto usare il termine democrazia. Democrazia come potere in mano alla maggioranza. Se la maggioranza è estremista, gli estremisti saliranno al potere in modo molto democratico. La libertà è un'altra cosa e la libertà è lontana anni luce dal mondo islamico. Invece di istruire noi, i musulmani d'Italia dovrebbero recarsi nei paesi del maghreb a istruire i seguaci di maometto sulla necessità di separare religione e politica per poter finalmente adottare il modello multiculturale che a loro piace tanto pretendere da noi. Democrazia insieme a laicità e liberismo. Fino a quando la religione islamica detterà legge, non esiste possibilità di miglioramento dei paesi musulmani. E noi, pur con tutti i nostri difetti e le nostre imperfezioni, non abbiamo proprio nulla da imparare da simili modelli. Vede, signor Chauki, l'esperienza di tanti paesi dimostra che il numero di immigrati non dovrebbe mai superare la soglia del 2%. Forse alcuni settori resterebbero paralizzati, altri si ridimensionerebbero e qualcosa dovrà necessariamente cambiare. Ma è una sfida alla quale molti italiani si sottoporrebbero volentieri. Facciamo un referendum, così possiamo contare direttamente quanti sono gli italiani disposti a barattare la libertà tanto faticosamente conquistata con un aumento del pil dovuto ad un'invasione immigratoria che col tempo è divenuta sempre più arrogante e sempre più decisa a dettar legge. Anche questa sarebbe una prova di democrazia.

    Rispondi

  • TALL

    31 Agosto @ 23.18

    Ho apprezzato molto l'intervento di Chaouki che è stato sempre la mia lotta...i bambini...loro sono considerati già come mediatori perchè sono di nascita,vanno a scuola con i bambini italiani,crescono insieme quindi cittadinanza dalla nascita...la discriminazione comincia già da li(il fatto di distinguere immigrato & italiano),la mia domanda è quale la definizione di uno cittadino?di uno straniero?di un'immigrato?l'immigrato o lo straniero è cittadino?

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

Moto

Travolto dopo l'incidente, paura per Federico Caricasulo

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti