Strajè-Stranieri

"Ottobre Africano": dibattiti e spettacoli per ragionare su ribellione e democrazia

"Ottobre Africano": dibattiti e spettacoli per ragionare su ribellione e democrazia
2

E' stato presentato nel pomeriggio a Roma, nella sala stampa della Camera dei Deputati, il festival Ottobre Africano 2011, che si svolgerà a Parma dal 4 al 29 ottobre. Il festival, alla nona edizione, è promosso dal Comune e dall’associazione culturale “Le Réseau". In questa edizione analizzerà  i meccanismi delle rivolte accadute nel mondo arabo, partendo dal desiderio di democrazia delle popolazioni africane.

Alla presentazione sono intervenuti Jean Leonard Touadi, parlamentare (Pd), Mauro Libè, parlamentare (Udc), Jean Baptiste Kambire, ministre conseiller, chargé d'Affaire dell'ambasciata del Burkina Faso in Italia, Andreana Bassanetti, assessore al Welfare Comune di Parma, Cleophas Adrien Dioma, direttore artistico Festival Ottobre Africano - Associazione Le Réseau, Suzanne Mbiye Diku, rappresentante della Redani (Rete della Diaspora Nera Africana in Italia).

L’associazione “Le Réseau” da diversi anni opera per far conoscere e diffondere in Italia la cultura dei Paesi africani, collaborando con diverse associazioni e comunità straniere. Il Comune di Parma, dal canto suo, oltre a sostenere economicamente la manifestazione, da tempo ha intrapreso una politica di inclusione che si basa sulla promozione della reciproca conoscenza e sulla valorizzazione delle diverse comunità e culture presenti sul territorio parmigiano.

L'Africa vive a Parma e l'Ottobre Africano vuole sottolineare questa presenza attraverso numerosi eventi culturali, che “invaderanno” la città per tutto il mese di ottobre. Film, ospiti di rilievo, spettacoli teatrali, cene, letture, presentazioni di libri serviranno a favorire il contatto e il dialogo: momenti che hanno lo scopo di costruire una rete di relazioni e rapporti umani, andando oltre la parola “intercultura”.

FOCUS SUL NORDAFRICA. Il titolo di Ottobre Africano 2011, "Salam Aleikoum Democrazia?", si ispira alla cosiddetta "primavera araba", momento di ribellione e di rivoluzione, attraverso il quale i popoli hanno cercato libertà e democrazia. Queste rivolte, partite dalla Tunisia e dall'Egitto, stanno pian piano toccando anche il subcontinente nero. "Salam Aleikoum" - che è come dire “Ciao” in italiano - ha una doppia valenza: “ciao democrazia” perché finalmente giunge la democrazia e “ciao” perché in certi luoghi del continente, ancora oggi, permangono dittature che non vogliono cedere.

Anche quest'anno, il Festival Ottobre Africano avrà ospiti importanti quali Jean Leonard Touadi, primo parlamentare nero italiano, Pap Khouma e Salah Methnani, primi scrittori della migrazione, Elikia M’Bokolo, storico congolese, professore all’École des Hautes Études en Sciences Sociales e giornalista di Radio France Internationale, Anne-Cecile Robert, giornalista di Le Monde Diplomatique.

Durante il Festival, ci saranno anche momenti dedicati ai più piccoli e agli adolescenti.
Il sito della manifestazione è www.ottobreafricano.org.

“L’Amministrazione comunale di Parma - ha detto l’assessore al Welfare Andreana Bassanetti - ha promosso, negli anni, opportunità, strumenti e saperi per la prevenzione dell’esclusione sociale. Non solo. Ha sviluppato politiche per favorire la cittadinanza attiva degli immigrati, valorizzando le potenzialità dell’associazionismo straniero sul territorio di Parma. Per questo, ha dato vita, ad esempio, al Tavolo Immigrazione e Cittadinanza, a cui partecipano i rappresentanti delle comunità straniere più attive in città. È un organismo sperimentale, creato per ascoltare e conoscere il punto di vista degli immigrati residenti. Per avere uno strumento in grado di fornire idee e formulare proposte per l’approfondimento di vari temi, non soltanto dell’integrazione”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    23 Settembre @ 11.29

    Il pensiero dell'islam nei confronti della democrazia? Ve lo spiega bene Khamenei, eccolo: "Non dobbiamo confondere la democrazia islamica basata sulla sharia con la democrazia liberale occidentale". Ha anche sostenuto che il modello dei paesi in rivolta è il regime iraniano. ... Non lasciate che i modelli del liberalismo occidentale o laico vi sia imposto.il vuoto dei paesi in rivolta deve essere riempito con l'islam." Libia -Il neo-movimento della gioventù islamica illustra ciò che vorrebbe per la "nuova" Libia. Anche loro discutono di democrazia e ritengono la turchia troppo laica (!) e approvano e apprezzano senza ombra di dubbio quell'art. determinativo inserito nella Costituzione provvisoria: le NORME ISLAMICHE sono «LA» FONTE PRINCIPALE della legislazione, (invece dell' indistinto «una delle» che avrebbero preferito alcuni ministri del nuovo governo) "Le famiglie libiche restano molto tradizionaliste e conservatrici. I predicatori non sentono il bisogno di discutere della sharia , perché sanno che è già accolta dalla società. «Questa è la rivoluzione del popolo e il popololo è musulmano." Ciò dimostra ancora una volta quanto sia pericoloso, per la difesa dei diritti umani, lasciare spazio all'islam. Islam e sharia devono essere dichiarati fuorilegge in Italia e in europa. Il resto sono solo chiacchiere.

    Rispondi

  • parmense doc

    21 Settembre @ 21.55

    il comune non ha soldi per il settembre italiano...non ha soldi per il concerto di capodanno..qui i soldi spuntano...italiani popolo di c....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti