-1°

14°

Strajè-Stranieri

Ipsia, la scuola più multietnica: 45% di stranieri

0

Enrico Gotti
La scuola più multietnica, con il maggior numero di lingue e culture diverse, è l’Ipsia Primo Levi. Nell’istituto professionale di piazzale Sicilia la percentuale di alunni con cittadinanza non italiana è del 45,09%, contro il 39,04% della scuola per l'Europa, l'istituto nato per i figli dei funzionari dell'Efsa, scuola pensata fin dall'origine con una didattica multilingue.
A dirlo sono i numeri degli studenti stranieri raccolti dall’anagrafe regionale Emilia-Romagna e aggiornati al 30 ottobre 2011. Il record è del Ctp, il Centro territoriale permanente per l’istruzione e la formazione in età adulta, che offre corsi per ottenere la licenza media a studenti dai 16 anni in su. Il 96,73% di loro è straniero. Su 153 iscritti, solo 5 hanno cittadinanza italiana.
Nella città di Parma la media di stranieri per classe è del 16,25%. In tutta la provincia è del 15%. È aumentata di un punto e mezzo percentuale rispetto al dato del 2010-2011, quel 13,5% che compariva anche nella recente indagine Caritas/Migrantes. L'aspetto sorprendente è il divario fra licei e istituti tecnici e professionali, che diventa sempre più marcato. Nel liceo classico Romagnosi, gli allievi stranieri sono il 2,03%. Nei licei scientifici della città si è intorno al 5%. In media uno straniero ogni venti alunni. I licei continuano ad aumentare gli iscritti, ma sono sempre più separati dai «nuovi italiani». Quasi la metà degli studenti con cittadinanza straniera sono nati in Italia. Preferiscono orientarsi verso istituti tecnici e professionali. Al Giordani il 27,45% degli studenti è straniero, all’itis Leonardo Da Vinci il 19,77% (uno su cinque).
 Numerosi sono gli studenti stranieri iscritti al Bodoni (24%) e al Melloni (18,71%). Meno quelli del Toschi (8,83%), dell’istituto per geometri Rondani (8,98%) e del liceo delle scienze umane, ex magistrali, Albertina Sanvitale (6%).
 Le percentuali più basse di stranieri però sono al di fuori delle scuole pubbliche, e si trovano nelle scuole paritarie: nel liceo Porta gli stranieri sono l’1,27%. Nel liceo scientifico San Benedetto sono lo 0,90%. Passando alle scuole elementari e medie, i numeri cambiano non in base al tipo di indirizzo, ma in base ai quartieri della città. La realtà con la percentuale di stranieri più alta è l’istituto comprensivo Micheli, che comprende la scuola primaria San Leonardo e la Ulisse Adorni nel centro storico della città: uno studente su tre non ha cittadinanza italiana. Al di sopra del tetto massimo del 25% di alunni stranieri fissato dalla Gelmini c'è anche l’istituto comprensivo Parmigianino in OItretorrente, che comprende le elementari Cocconi e Corridoni: qui la percentuale di alunni stranieri è del 28,44%. L'istituto Bocchi, che comprende la Racagni, ha il 21,92% di studenti stranieri, 21,98% anche per la Ferrari, 20,91% per la Salvo D’Acquisto nel quartiere Montanara e 19,41% per la Albertelli-Newton. I numeri più bassi sono al convitto Maria Luigia (4,7%) e alla Giuseppe verdi di Corcagnano (8,37%).
 Nelle scuole elementari paritarie i numeri degli studenti sono più dimezzati rispetto alla media: alla Bruno Munari sono il 7,5%, alla Sant'Orsola sono lo 0,93%. Gli alunni non italiani sono il 6,8% nella scuola media Chieppi, il 5,25% nella Salle e lo 0,69% nella Sanvitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia