21°

35°

Strajè-Stranieri

In una squadra di calcio tutti i colori del mondo

Ricevi gratis le news
0

di Antonella Cortese

Quando si pensa al calcio, spesso si fanno associazioni scontate: scommesse, contratti milionari, tifoseria agguerrita e violenta, vendita di diritti televisivi. Per fortuna non è sempre così. Anzi, non è affatto così per i giovani sportivi del Progetto La Paz: diamo un calcio al razzismo.
 Andrea, dell’Associazione Generazioni Precarie, spiega come è nato il progetto e cosa  si prefigge: «Ho sempre amato lo sport, in particolare il calcio che nel tempo ha perso il suo significato più profondo:  sempre meno mezzo di aggregazione e socialità e sempre più prodotto di mercato. Noi riproponiamo un modo diverso e nello stesso tempo antico di giocare a pallone, attraverso la condivisione e l’aggregazione, il lavoro di gruppo, lo studio collettivo dei propri mezzi e dei propri limiti e il rispetto per l’avversario e per l’arbitro. La nostra squadra, infatti, conta tra i suoi giocatori ragazzi universitari di varie parti di Italia, oltre a  cinque afgani, un curdo e un ivoriano. Ci incontriamo mensilmente alla Casa Cantoniera per decidere le strategie di gioco e per discutere di razzismo e di integrazione nella vita quotidiana in un’assemblea democratica e orizzontale. Certo, poi ci alleniamo e giochiamo a calcio. Infatti siamo iscritti ad un campionato amatoriale e organizziamo sempre, a fine partita, il terzo tempo». 
Come nel rugby? «In un certo senso sì.  Infatti ci fermiamo a bere e a mangiare tutti insieme, giocatori, avversari,  famiglie al seguito, pubblico, arbitri. Insomma, la nostra idea di calcio aggrega e non discrimina, che si vinca o che si perda. Abbiamo avuto anche il sostegno del professor  Elio Volta, che insegna Metodologia dell’allenamento a Scienze Motorie, che ha tenuto un incontro nel marzo del 2011 alla Casa Cantoniera  Terzo Tempo, ‘lo sport contro il razzismo’, a cui ha partecipato anche l’allenatore di pallavolo Marco Botti. Poi, in occasione di  Parma città europea dello sport,  abbiamo incontrato Mauro Valeri, sociologo e direttore dell’Osservatorio su razzismo e antirazzismo nel calcio».
 Ma gli avversari, soprattutto se hanno perso, partecipano sempre al terzo tempo? «Spesso sì, ma puoi trovare anche qualcuno che non ne coglie subito il significato e va via. In genere, però, è abbastanza trascinante e stempera le eventuali tensioni maturate in partita». Perché il nome La Paz? «Perché  Roberto Luiz la Paz, uruguaiano, è stato il primo giocatore di colore a partecipare al campionato italiano di calcio nel 1947. Aggiungerei che La Paz significa anche “la pace”. E sicuramente non è un caso». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Abbraccio tra il padre e Solomon

Delitto San Leonardo

Abbraccio tra il padre e Solomon

Accoglienza

Ecco la giornata dei profughi

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

6commenti

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

ANTEPRIMA GAZZETTA

Fred Nyantakyi resterà a vivere in città: "Parma non lo lasci solo" Video

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

VENEZIA

L'incendio di Londra: mille persone al funerale di Marco, morto assieme a Gloria

SPORT

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

TOUR

Sull'Izoard vince Barguil, Aru in difficoltà: scivola al quinto posto

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

10commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel