21°

31°

Strajè-Stranieri

La vita in tredici metri quadrati

La vita in tredici metri quadrati
3

Il cielo in una stanza può essere un’immagine poetica, ma quando in una stanza ci vivono in tre, e per di più con una finestra sbarrata da cui il cielo non si vede, la poesia sfuma. Non si parla della cella di un carcere, ma di un’abitazione, quella dove vive una famiglia marocchina: El Hassan Bouaraine, la moglie Jamila e la piccola Khawla, venuta al mondo quattro mesi fa e già costretta a fare i conti con la crisi che toglie il sonno agli adulti.
Già, la crisi, quella che ha fatto perdere il lavoro a papà El Hassan, licenziato per riduzione del personale a ottobre, ma senza stipendio già da qualche mese. Ciò che rende paradossale una storia che ci siamo purtroppo abituati a sentire è racchiuso nella sigla E9 del catasto, classificazione in cui rientrano i tredici metri quadrati in cui la famiglia vive, con «regolare» contratto di locazione. Sotto la sigla E9 sono catalogati tutti quegli «edifici a destinazione particolare, non compresi nelle categorie precedenti del gruppo E». Definizione che può voler dire tutto e niente, ma che sancisce chiaramente che l’immobile in questione non si può chiamare casa (classificate nel gruppo A). E per intenderci, la voce precedente, E8, definisce i fabbricati dei cimiteri. Eppure questa «non casa», situata in via Bixio, è stata affittata ad uso abitativo (fatto per cui, racconta El Hassan, il proprietario è già stato multato) e ogni mese la famiglia ha pagato un canone di 390 euro. Almeno finché ha potuto permetterselo.
Entrando in casa si nota subito la striscia di muffa che orla la porta, ma quello che fa rimanere a bocca aperta è lo spazio claustrofobico in cui sono stipati un letto, un tavolino con due sedie e una specie di cucinotto. Si ha la sensazione che manchi l’aria, e forse non è solo una sensazione. Il bagno poi è un’altra cosa: basti dire che in due quasi non ci si entra.
Quello che colpisce in positivo, invece, è la capacità di Jamila, che ci accoglie con il sorriso e con un caffè sul fuoco, di mantenere un ordine e una pulizia impeccabili in un ambiente così angusto. Lei, che a 43 anni ha avuto la prima figlia, Khawla, e che si è sentita dire: «Voi stranieri fate figli solo per avere le case del Comune». Lei, che in Marocco si è laureata in biologia ma che non ha avuto vergogna di venire in Italia a fare la badante. Anche El Hassan ha studiato, letteratura francese, ma entrambi hanno quasi timore a dirlo: accetterebbero qualsiasi lavoro, e non è il caso di snocciolare titoli di studio quando per sopravvivere si punta a fare il lavapiatti e simili.
«Abitiamo qui da quattro anni. Fino a che eravamo soltanto in due - raccontano - ci siamo fatti andare bene questa sistemazione. I soldi erano pochi ma vivevamo dignitosamente. Adesso, con una bimba di quattro mesi, dobbiamo pensare a un futuro che non può stare in tredici metri quadri». Tra l’altro il pediatra ha già certificato che l’ambiente in cui vivono non è idoneo. Ma nel loro futuro momentaneamente c’è una sola certezza, quella dello sfratto per finita locazione: il contratto scadrà infatti ad aprile 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    23 Novembre @ 21.22

    Giuly vergongati! Io spero che tu debba provare solo per un giorno in vita tua sulla tua pelle quello che provano loro, almeno così cambieresti opinione. Come mai tu hai il diritto ad avere una casa normale con un mutuo o un affitto e loro devono avere una stanza 4 metri per 3 sempre pagando una cifra enorme?

    Rispondi

  • giuliano

    23 Novembre @ 20.15

    dobbiamo fare qualche cosa su presto comperateci un biglietto prima classe tunisia se volete i soldi chiedete e vi saranno inviati

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Novembre @ 10.31

    Che squallore, e dire che per gran parte dell'opinione pubblica la colpa è di questa gente e non di chi affitta e lucra sulla vita dei poveretti. Per chi è incapace di fare i calcoli 13 metri quadrati sono circa una sala di 4 per 3,3 metri, più o meno come una cella del carcere

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ancora risse davanti alla stazione

Piazza Dalla Chiesa

Ancora risse davanti alla stazione

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

L'AGENDA

Una domenica da vivere nella nostra provincia

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

Presentazione

Croce rossa, un secolo e mezzo in un libro

Abitudini

Auricolari, quando il rischio si corre a piedi

Bedonia

Fontane chiuse, scoppia la polemica

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

DRAMMA DI TORINO

Panico collettivo: parla la psicologa

SERIE B

Mercato: Lucarelli domani annuncia il suo futuro

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse