19°

Strajè-Stranieri

Trenta infermieri dal Paraguay

Trenta infermieri dal Paraguay
Ricevi gratis le news
2

Giulia Coruzzi
A volte le storie di immigrazione sono particolarmente anomale e curiose.
E’ il caso della comunità paraguayana, la cui vicenda è senza precedenti nella nostra città. Il viaggio che condusse questo gruppo di persone a Parma nel 2003 non è legato a circostanze di persecuzione o indigenza, la loro non fu una fuga, ma semplicemente una risposta a una richiesta proveniente dall’Azienda sanitaria locale.
 L’Ospedale Maggiore propose al Paraguay un contratto destinato a trenta infermieri cui fu proposto di fare un’esperienza di lavoro di un anno rinnovabile per altri dodici mesi.
I trenta infermieri arrivarono.
E molti di loro oggi sono ancora qui, a esercitare una professione in maniera altamente specializzata e a dimostrare quanta soddisfazione possa giungere dal lavoro.
 «Doveva essere un’esperienza di un paio d’anni al massimo, poi si è trasformata in un contratto a tempo indeterminato per molti di noi - hanno spiegato alcuni di loro -. 24 di noi sono rimasti a Parma e piano piano sono stati raggiunti da famigliari. Figli, mariti, mogli si sono riuniti e hanno ricominciato a vivere qui».
Durante il primo anno il gruppo di infermieri fu ospitato al terzo piano del «Rasori» trasformato in una sorta di residence senza troppe pretese.
 «Dormivamo in due/tre per ogni stanza - raccontano -. E’ stata meno dura per noi rispetto agli altri stranieri che si trasferiscono: non eravamo mai soli, abbiamo condiviso gioie e dolori, aspettative e paure, entusiasmi e nostalgie. Certo, abbiamo faticato a imparare l’italiano perché tra noi abbiamo continuato a lungo a parlare spagnolo, ma ora non ci sono difficoltà di comprensione».
Anche perché la preparazione, prima della partenza per l’Italia è stata lunga, intensa e approfondita: mesi di scuola d’italiano, numerose lezioni sul nuovo codice deontologico infermieristico e in seguito, una volta giunti qui, esami e prove. Poi l’inizio del lavoro vero e proprio, i primi confronti tra i due sistemi sanitari, la scoperta di un modo diverso d’intendere il mestiere. E la vita.
 «Abbiamo avvertito subito molte differenze - spiegano gli infermieri - . All’occhio ci è balzata immediatamente la diversità di approccio al paziente. Noi siamo, per natura, molto vicini ai malati. Ci viene naturale dimostrare affetto, vicinanza, fare una carezza, stringere una mano. Qui il personale è abituato a un maggiore distacco. Ci siamo stupiti anche perché molti anziani sono soli. Da noi la famiglia è molto presente nel percorso della malattia e nessuno permette agli infermieri di pensare all’igiene personale dei propri cari».
Ma oltre che per la connaturata umanità, il personale paraguayano si è distinto per l’indiscussa professionalità.
 «Quando negli Stati Uniti nascono nuove strumentazioni e tecnologie e si mettono a punto terapie e farmaci, il giorno dopo tutto è già arrivato in Paraguay. Siamo in prima linea nella ricerca e questo l’Europa ce lo riconosce».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mauro

    11 Dicembre @ 10.00

    ma quanta ipocrisia giuliana, e se ne facciamo arrivare 2 milioni con chiamata diretta va bene lo stesso?

    Rispondi

  • giuliana

    02 Dicembre @ 09.53

    Questa è l'unica modalità di immigrazione che un governo e un'amministrazione locale intelligente dovrebbero favorire. Chiamata diretta e seria preparazione preventiva. Tutti gli altri, a casa. Qualche mente illuminata ha invece deciso che è cosa buona e giusta favorre l'ingresso e la permanenza sul nostro territorio di ladri, spacciatori e stupratori.-anche questi dotati di grande umanità e professionalità, vero?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro