-2°

Strajè-Stranieri

Erano diretti a Parma. Scomparsi nel nulla

Erano diretti a Parma. Scomparsi nel nulla
0

 Chiara Pozzati

Dall’inferno all’oblio. È la storia di 560 profughi tunisini, sbarcati a Lampedusa il 15 marzo e semplicemente scomparsi. Tre di loro avrebbero dovuto raggiungere il Parmense, ma i parenti, divisi fra la nostra città e l’Africa, hanno perso ogni loro traccia. Rimane solo qualche foto sgranata reperita su internet e qualche viso familiare che spunta dalle immagini di giornali e televisioni. 
È la storia di Zied Sahli, 28 anni, e dei cugini Tarek Hadj Salem e Derbeli Walid, rispettivamente 25 e 32 anni, che avrebbero dovuto raggiungere Salsomaggiore e Mezzani. I tre hanno lasciato la loro terra il 14 marzo scorso e sono sbarcati a Lampedusa il giorno successivo, o almeno così si presume. Dopo oltre nove mesi da incubo, le famiglie dei giovani dispersi e Amnesty international si sono rivolti a Rebecca Kraiem, dell’associazione tunisina «Giuseppe Verdi» di Parma, per chiedere aiuto. La donna, 53 anni e con un'incrollabile fiducia nelle istituzioni, ha deciso di impegnarsi nella ricerca dei nuovi desaparecido. Ecco perché, non più tardi di domenica, ha riunito i parenti dei tre giovani «per fare il punto su una situazione particolarmente delicata», come la definisce lei stessa. 
Un incontro commovente, quello avvenuto all’Enaip di via Gramsci, sede del sodalizio che raggruppa i figli della Tunisia approdati nella nostra città. Per l’occasione c’era anche Federica Sossi, scrittrice, giornalista e docente di estetica all’Università di Bergamo. Zied amava il calcio, Tarek e Derbeli non vedevano l’ora di assaggiare il cibo italiano. «Mio fratello si è sempre rimboccato le maniche per mantenersi. In Tunisia sbarcava il lunario con lavoretti saltuari per non pesare sul bilancio  familiare». A parlare è Kaouthar, 33 anni, sorella di Zied. La giovane operaia dagli occhi grandi è arrivata a Parma una decina di anni fa. «Ero così felice quando ho ricevuto la sua telefonata - racconta desolata -. Ho tentato spesso di richiamare quel maledetto numero, ma non c’è nulla da fare: è sempre staccato». Gli occhi pesti di sonno, il sorriso tirato di chi convive con un male che logora dentro. Kaouthar guarda implorante la Sossi. «Chiediamo che il ministero degli Esteri tunisino fornisca le impronte digitali dei desaparecidos al ministero dell'Interno italiano, per un confronto - spiega la scrittrice -. Solo allora potremo avere risposte». 
«Abbiamo piena fiducia nelle istituzioni - conclude Rebecca Kraiem - ma ci spaventa l’immobilismo burocratico di entrambe le nazioni. Non possiamo abbandonare queste famiglie. Dove sono finiti quei ragazzi?». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il ds Faggiano si presenta: "Discuto su tutto ma niente rancore. Voglio un rapporto vero con la squadra"

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

2commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

3commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

3commenti

Polizia

Grazie al gps trova in un campo le macchinette cambiasoldi rubate in via Toscana

1commento

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

1commento

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

1commento

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

1commento

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

11commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Reggio Emilia

Giovane bastonato e preso a frustate: in manette un 55enne e due figli

MILANO

Berlusconi al San Raffaele per una serie di controlli

SOCIETA'

SOCIAL NETWORK

Fb e YouTube creano database antiterrorismo Video

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

SPORT

Calcio

LegaPro in campo oggi, aspettando il Parma e la Reggiana Tempo reale: Bassano sotto 2-0 in casa con l'ultima in classifica

Parma Calcio

Trasferta, Saporetti ci sarà. D'Aversa: "Nessun alibi anche nelle difficoltà"

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio