22°

Strajè-Stranieri

La vita a New York dei fratelli Superchi

La vita a New York dei fratelli Superchi
Ricevi gratis le news
1

 Alex Botti

I fratelli Superchi, Francesco ed Alberto, cornigliesi doc, sono tornati dall’America al loro paese d’origine per passare le vacanze natalizie e i primi giorni del 2012. Sono tornati a Vesta d’Agna da dove sono partiti ormai più di 4 anni fa per trasferirsi a lavorare in America. 
 
L’ultimo a partire è stato Francesco, che si è trasferito nel 2007, all’età di 29 anni. Prima di partire a Parma gestiva 3 locali, fra cui il Gavanasa dove hanno lavorato molti giovani cornigliesi. 
«In quel periodo non mi sentivo più a mio agio nella realtà parmigiana, era un mondo che non mi rispecchiava e mi sentivo schiavo di una routine che non mi gratificava più». 
Cosi motiva la sua scelta di partire: «Dopo un'analisi di coscienza e i tanti consigli di chi viaggiava molto mi sono detto perché no?,  e ho deciso di raggiungere mio fratello». Alberto infatti lavorava in America già da quasi un anno. «Sono partito all’avventura, con l’obbiettivo di restare un annetto e vedere cosa ne potesse saltar fuori. All’inizio mi sono arrangiato con vari lavoretti saltuari, anche perché ci sono voluti circa 9 mesi per destreggiarmi bene con la lingua».
Quindi ha trovato lavoro come brand manager di una nota marca italiana di liquori ed ha iniziato ad affermarsi nel settore. Ora lavora in un grande ufficio marketing di brand italiani, ossia grosse aziende che si affacciano e lavorano sul mercato americano tramite loro.
«Il bello di New York – spiega – è che ha un potenziale enorme, sta a te rimboccarti le maniche e darti da fare. Se uno ha voglia di lavorare ha sicuramente la possibilità di avere successo, anche perché c’è spazio per tutti».
Appena arrivato in America nel 2007 per Francesco non è stato subito amore a prima vista: «È un mondo completamente diverso, e l’amore è scoppiato dopo un po di tempo, ossia quando ho iniziato ad abituarmi e a capire le logiche. All’inizio mi mancava qualsiasi cosa della nostra terra, ma ora è l’opposto, mi spaventerebbe fare il percorso inverso».
Nonostante le difficoltà iniziali è una scelta di cui va fiero e che lo rende molto soddisfatto, soprattutto per i traguardi che è riuscito a raggiungere. 
«È una scelta che consiglio a tutti quelli che ne hanno il desiderio e la possibilità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LILLYB51

    21 Gennaio @ 20.11

    - PENSO CHE TANTI GIOVANI DELLE NS. PARTI, VISTO CHE QUI' CI HANNO RUBATO LA SPERANZA, DOVREBBERO FARE LA STESSA COSA. CORAGGIO RAGAZZI , QUI' E' FINITA !!!! RIMBOCCATEVI LE MANICHE E PARTITE.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La cucina piace bella piccante

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Barchette di carciofi con curry e curcuma

di Silvia Strozzi

Lealtrenotizie

Lite con coltello in via Lazio: e così vien incastrato per furto

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

2commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

10commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

10commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

41commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

6commenti

IL VIDEOCOMMENTO

Grossi: "Castigati da Caputo, inseguito a lungo dal Parma"

2commenti

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...