10°

Strajè-Stranieri

Il dialogo e la pace si costruiscono a scuola

Il dialogo e la pace si costruiscono a scuola
1

 Vittorio Rotolo

Partire dall’orrore dell’Olocausto con l’idea di far comprendere alle giovani generazioni la reale portata di quella tragedia, creando le premesse per un futuro di pace. 
Una necessità che acquista ancora più valore se a farsene interprete è la comunità tunisina. Nel mondo arabo, infatti, quello legato alla persecuzione nazista nei confronti di milioni di ebrei è un capitolo che molti ignorano o trattano con indifferenza, perché non appartiene alla propria storia. 
Per questo l’associazione tunisina «Giuseppe Verdi» di Parma ha voluto incontrare ieri i ragazzi dell’Ipsia «Primo Levi», istituto dove peraltro si registra una forte presenza di studenti di origine araba. 
Una giornata promossa insieme - tra gli altri - alla Comunità ebraica e all'Istituzione biblioteche del Comune, e culminata nella proiezione del film «Il bambino con il pigiama a righe». Una pellicola che racconta la storia dell’amicizia, finita tragicamente, tra il figlio di un ufficiale nazista e un bimbo ebreo rinchiuso in un campo di concentramento.
«Crediamo che il dialogo e la visione di documenti che ricostruiscono quanto accaduto possano aiutare questi ragazzi a sensibilizzare le rispettive famiglie - spiega Rebecca Kraiem, dell’associazione Giuseppe Verdi -: molti di loro provengono da ambienti dove purtroppo si ha una scarsa percezione di quello sterminio. Io stessa - aggiunge Rebecca  - ho avuto modo di approfondire la Shoah solo vent’anni fa, quando arrivai in Italia». 
«Attraverso questo incontro-dibattito - afferma Giovanni Galli, direttore dell’Istituzione biblioteche del Comune - vogliamo, nel nostro piccolo, aiutare le popolazioni arabe ed ebree a superare ogni pregiudizio, facendo fronte comune nella lotta al razzismo». 
Dello stesso avviso anche Riccardo Joshua Moretti, vicepresidente della Comunità ebraica, tra le più antiche in città. «È opportuno - insiste - che i giovani capiscano come tragedie di quel calibro non appartengono soltanto alla storia, ma potrebbero pure ripresentarsi sotto altre forme». 
Alla proiezione del film «Il bambino con il pigiama a righe» hanno preso parte numerose classi dell’Ipsia «Primo Levi». «Lavoriamo tutto l’anno su questo tema - spiega Margherita Campanini, referente scolastica per l’integrazione straniera - favorendo buone pratiche che alimentino il dialogo fra le diverse civiltà». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    27 Gennaio @ 14.31

    Solidarietà e vicinanza ai "nostri fratelli maggiori". Mi piace la definizione di "nostri fratelli maggiori" data agli ebrei. E' innegabile che il popolo ebraico sia un popolo eletto, perchè solo quel popolo è stato ritenuto da Dio degno di poter accogliere il proprio Figlio. Chi non Lo ha riconosciuto come tale ha solo esercitato quella libertà di scelta che Gesù stesso ha concesso a tutti noi. Nessun ebreo ha ucciso Dio più di quanto facciamo noi quotidianamente ogni volta che non Lo ascoltiamo o Lo tradiamo. E' vergognoso ogni focolaio di negazionismo e antisemitismo.Il lungo elenco di scoperte e invenzioni a beneficio di tutta l'umanità dovute a scienziati ebraici conferma il loro alto livello di preparazione e le loro capacità non comuni. Il dialogo e la pace iniziano a costruirsi a scuola solo se ci fosse la certezza (che nessuno degli intermediatori ha) che nelle famiglie d'origine non vengano liquidati come falsi e blasfemi gli insegnamenti che non provengono dal corano.(più di una volta vi ho rimandato agli insegnamenti che vengono fatti ai ragazzini musulmani nei centri culturali che ormai proliferano come funghi. Controllate www.racine.ra.it/islamoteca/italiano/index.htm-- a sinistra, cliccate Sinbadland. Menù a tendina cliccate su Diritti del fanciullo nell'islam). E' pura illusione pensare di contrastare in questo modo il contenuto devastante degli insegnamenti di un libro che considera precisa volontà del loro dio l'odio contro gli ebrei (e i cristiani). Il profeta maometto, indiscusso modello di comportamento, ha, con propria ammissione e vanto, sgozzato personalmente un numero altissimo di ebrei. Una domanda: esistono analoghe iniziative nelle scuole dei paesi d'origine dei seguaci di maometto? Come vi state attivando perchè ciò avvenga al più presto? Come fate a non essere sicuri che all'interno delle loro famiglie, e magari insieme ai ragazzini, non festeggino l'olocausto? Per le troppe somiglianze tra nazismo e islam, fare copia incolla con: ----------- http://www.flavioberlanda.net/isslam.htm

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Scompare frase parodia, per il web è censura

televisione

Heather Parisi e quell'elogio delle rughe che ha conquistato il web Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

Exit Poll: avanti il No, fra il 54 e il 58%

REFERENDUM

Exit Poll: avanti il No, fra il 54 e il 58%

Ipr dà lo scarto più alto, Emg e Tecnè dicono 55-59% per il No. Affluenza oltre il 68%. Dall'estero ha votato il 30%. A Sala Baganza alle urne oltre il 77%

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

referendum

Parma, affluenza alle 19: 63,30 %. Con Piacenza la più bassa in regione

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

7commenti

Amatori Rugby Parma

Beppe Carra: "Non ci basta: vogliamo altre vittorie" Intervista

II capitano commenta l'importante successo, il primo casalingo, contro Livorno - Esplode la festa in campo e negli spogliatoi (guarda le foto)

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

13commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

7commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)