18°

Strajè-Stranieri

Il dialogo e la pace si costruiscono a scuola

Il dialogo e la pace si costruiscono a scuola
1

 Vittorio Rotolo

Partire dall’orrore dell’Olocausto con l’idea di far comprendere alle giovani generazioni la reale portata di quella tragedia, creando le premesse per un futuro di pace. 
Una necessità che acquista ancora più valore se a farsene interprete è la comunità tunisina. Nel mondo arabo, infatti, quello legato alla persecuzione nazista nei confronti di milioni di ebrei è un capitolo che molti ignorano o trattano con indifferenza, perché non appartiene alla propria storia. 
Per questo l’associazione tunisina «Giuseppe Verdi» di Parma ha voluto incontrare ieri i ragazzi dell’Ipsia «Primo Levi», istituto dove peraltro si registra una forte presenza di studenti di origine araba. 
Una giornata promossa insieme - tra gli altri - alla Comunità ebraica e all'Istituzione biblioteche del Comune, e culminata nella proiezione del film «Il bambino con il pigiama a righe». Una pellicola che racconta la storia dell’amicizia, finita tragicamente, tra il figlio di un ufficiale nazista e un bimbo ebreo rinchiuso in un campo di concentramento.
«Crediamo che il dialogo e la visione di documenti che ricostruiscono quanto accaduto possano aiutare questi ragazzi a sensibilizzare le rispettive famiglie - spiega Rebecca Kraiem, dell’associazione Giuseppe Verdi -: molti di loro provengono da ambienti dove purtroppo si ha una scarsa percezione di quello sterminio. Io stessa - aggiunge Rebecca  - ho avuto modo di approfondire la Shoah solo vent’anni fa, quando arrivai in Italia». 
«Attraverso questo incontro-dibattito - afferma Giovanni Galli, direttore dell’Istituzione biblioteche del Comune - vogliamo, nel nostro piccolo, aiutare le popolazioni arabe ed ebree a superare ogni pregiudizio, facendo fronte comune nella lotta al razzismo». 
Dello stesso avviso anche Riccardo Joshua Moretti, vicepresidente della Comunità ebraica, tra le più antiche in città. «È opportuno - insiste - che i giovani capiscano come tragedie di quel calibro non appartengono soltanto alla storia, ma potrebbero pure ripresentarsi sotto altre forme». 
Alla proiezione del film «Il bambino con il pigiama a righe» hanno preso parte numerose classi dell’Ipsia «Primo Levi». «Lavoriamo tutto l’anno su questo tema - spiega Margherita Campanini, referente scolastica per l’integrazione straniera - favorendo buone pratiche che alimentino il dialogo fra le diverse civiltà». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    27 Gennaio @ 14.31

    Solidarietà e vicinanza ai "nostri fratelli maggiori". Mi piace la definizione di "nostri fratelli maggiori" data agli ebrei. E' innegabile che il popolo ebraico sia un popolo eletto, perchè solo quel popolo è stato ritenuto da Dio degno di poter accogliere il proprio Figlio. Chi non Lo ha riconosciuto come tale ha solo esercitato quella libertà di scelta che Gesù stesso ha concesso a tutti noi. Nessun ebreo ha ucciso Dio più di quanto facciamo noi quotidianamente ogni volta che non Lo ascoltiamo o Lo tradiamo. E' vergognoso ogni focolaio di negazionismo e antisemitismo.Il lungo elenco di scoperte e invenzioni a beneficio di tutta l'umanità dovute a scienziati ebraici conferma il loro alto livello di preparazione e le loro capacità non comuni. Il dialogo e la pace iniziano a costruirsi a scuola solo se ci fosse la certezza (che nessuno degli intermediatori ha) che nelle famiglie d'origine non vengano liquidati come falsi e blasfemi gli insegnamenti che non provengono dal corano.(più di una volta vi ho rimandato agli insegnamenti che vengono fatti ai ragazzini musulmani nei centri culturali che ormai proliferano come funghi. Controllate www.racine.ra.it/islamoteca/italiano/index.htm-- a sinistra, cliccate Sinbadland. Menù a tendina cliccate su Diritti del fanciullo nell'islam). E' pura illusione pensare di contrastare in questo modo il contenuto devastante degli insegnamenti di un libro che considera precisa volontà del loro dio l'odio contro gli ebrei (e i cristiani). Il profeta maometto, indiscusso modello di comportamento, ha, con propria ammissione e vanto, sgozzato personalmente un numero altissimo di ebrei. Una domanda: esistono analoghe iniziative nelle scuole dei paesi d'origine dei seguaci di maometto? Come vi state attivando perchè ciò avvenga al più presto? Come fate a non essere sicuri che all'interno delle loro famiglie, e magari insieme ai ragazzini, non festeggino l'olocausto? Per le troppe somiglianze tra nazismo e islam, fare copia incolla con: ----------- http://www.flavioberlanda.net/isslam.htm

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò

lega pro

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò Diretta

Dopo 10 minuti infortunio per Giorgino: entra Corapi

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

gazzareporter

"Via Nenni e il divieto di sosta...."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

Economia

Corsa alla rottamazione cartelle, domande prorogate al 21 aprile Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017