-1°

14°

Strajè-Stranieri

Il dialogo e la pace si costruiscono a scuola

Il dialogo e la pace si costruiscono a scuola
1

 Vittorio Rotolo

Partire dall’orrore dell’Olocausto con l’idea di far comprendere alle giovani generazioni la reale portata di quella tragedia, creando le premesse per un futuro di pace. 
Una necessità che acquista ancora più valore se a farsene interprete è la comunità tunisina. Nel mondo arabo, infatti, quello legato alla persecuzione nazista nei confronti di milioni di ebrei è un capitolo che molti ignorano o trattano con indifferenza, perché non appartiene alla propria storia. 
Per questo l’associazione tunisina «Giuseppe Verdi» di Parma ha voluto incontrare ieri i ragazzi dell’Ipsia «Primo Levi», istituto dove peraltro si registra una forte presenza di studenti di origine araba. 
Una giornata promossa insieme - tra gli altri - alla Comunità ebraica e all'Istituzione biblioteche del Comune, e culminata nella proiezione del film «Il bambino con il pigiama a righe». Una pellicola che racconta la storia dell’amicizia, finita tragicamente, tra il figlio di un ufficiale nazista e un bimbo ebreo rinchiuso in un campo di concentramento.
«Crediamo che il dialogo e la visione di documenti che ricostruiscono quanto accaduto possano aiutare questi ragazzi a sensibilizzare le rispettive famiglie - spiega Rebecca Kraiem, dell’associazione Giuseppe Verdi -: molti di loro provengono da ambienti dove purtroppo si ha una scarsa percezione di quello sterminio. Io stessa - aggiunge Rebecca  - ho avuto modo di approfondire la Shoah solo vent’anni fa, quando arrivai in Italia». 
«Attraverso questo incontro-dibattito - afferma Giovanni Galli, direttore dell’Istituzione biblioteche del Comune - vogliamo, nel nostro piccolo, aiutare le popolazioni arabe ed ebree a superare ogni pregiudizio, facendo fronte comune nella lotta al razzismo». 
Dello stesso avviso anche Riccardo Joshua Moretti, vicepresidente della Comunità ebraica, tra le più antiche in città. «È opportuno - insiste - che i giovani capiscano come tragedie di quel calibro non appartengono soltanto alla storia, ma potrebbero pure ripresentarsi sotto altre forme». 
Alla proiezione del film «Il bambino con il pigiama a righe» hanno preso parte numerose classi dell’Ipsia «Primo Levi». «Lavoriamo tutto l’anno su questo tema - spiega Margherita Campanini, referente scolastica per l’integrazione straniera - favorendo buone pratiche che alimentino il dialogo fra le diverse civiltà». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    27 Gennaio @ 14.31

    Solidarietà e vicinanza ai "nostri fratelli maggiori". Mi piace la definizione di "nostri fratelli maggiori" data agli ebrei. E' innegabile che il popolo ebraico sia un popolo eletto, perchè solo quel popolo è stato ritenuto da Dio degno di poter accogliere il proprio Figlio. Chi non Lo ha riconosciuto come tale ha solo esercitato quella libertà di scelta che Gesù stesso ha concesso a tutti noi. Nessun ebreo ha ucciso Dio più di quanto facciamo noi quotidianamente ogni volta che non Lo ascoltiamo o Lo tradiamo. E' vergognoso ogni focolaio di negazionismo e antisemitismo.Il lungo elenco di scoperte e invenzioni a beneficio di tutta l'umanità dovute a scienziati ebraici conferma il loro alto livello di preparazione e le loro capacità non comuni. Il dialogo e la pace iniziano a costruirsi a scuola solo se ci fosse la certezza (che nessuno degli intermediatori ha) che nelle famiglie d'origine non vengano liquidati come falsi e blasfemi gli insegnamenti che non provengono dal corano.(più di una volta vi ho rimandato agli insegnamenti che vengono fatti ai ragazzini musulmani nei centri culturali che ormai proliferano come funghi. Controllate www.racine.ra.it/islamoteca/italiano/index.htm-- a sinistra, cliccate Sinbadland. Menù a tendina cliccate su Diritti del fanciullo nell'islam). E' pura illusione pensare di contrastare in questo modo il contenuto devastante degli insegnamenti di un libro che considera precisa volontà del loro dio l'odio contro gli ebrei (e i cristiani). Il profeta maometto, indiscusso modello di comportamento, ha, con propria ammissione e vanto, sgozzato personalmente un numero altissimo di ebrei. Una domanda: esistono analoghe iniziative nelle scuole dei paesi d'origine dei seguaci di maometto? Come vi state attivando perchè ciò avvenga al più presto? Come fate a non essere sicuri che all'interno delle loro famiglie, e magari insieme ai ragazzini, non festeggino l'olocausto? Per le troppe somiglianze tra nazismo e islam, fare copia incolla con: ----------- http://www.flavioberlanda.net/isslam.htm

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia