17°

30°

Strajè-Stranieri

In Senegal un terzo delle entrate proviene dall'estero. I soldi arrivano anche con l'aereo

0

di Andrea Violi

Non importa che abbia un lavoro regolare oppure sia disoccupato, che mantenga la famiglia in Italia o che sia un giovane single, magari clandestino: il senegalese deve mandare in patria un po' di soldi. Con le rimesse di chi è andato all'estero il Senegal paga un terzo del bilancio statale. Ma soprattutto, la gente paga il cibo, la scuola per i bimbi, qualche spesa per la casa.
Lo spiega in modo chiaro Osseynou Mbengue (per tutti Oscar), presidente della Comunità senegalese di Parma. È attiva dal 1989 e ha circa 400 iscritti ma in realtà «tutti si rivolgono all'associazione», per chiedere aiuto o per mantenere i contatti con i connazionali. Sono 1.860 quelli regolari, dice Mbengue, che stima in 10% circa quelli clandestini. Nel 2010 da Parma e provincia sono partiti per il Senegal 4,1 milioni di euro; nel 2011 sono stati inviati 4,3 milioni. La cifra reale è sicuramente più alta, visto che in molti casi ci si affida ancora ai canali informali, che sfuggono a controlli e statistiche.

«Le famiglie sono circa il 30% dei senegalesi, il resto sono single - spiega Mbengue -. Negli ultimi 10 anni le famiglie si sono stabilizzate. Quando i senegalesi trovano lavoro in un luogo, ci restano. E tutti mandano soldi per sostenere il Senegal: famiglie o single, non importa, la solidarietà famigliare fa parte della nostra cultura. Anche chi porta qui la famiglia invia aiuti a genitori, fratelli o sorelle».
Il modo preferito per inviare denaro? I money transfer: «Le banche costano meno ma impiegano 3 o 4 giorni lavorativi per inviare - continua Mbengue -. Se però si invia denaro che in Senegal serve per pagare una bolletta, spese mediche o per l'alimentazione della famiglia... non si può aspettare tanto. In Europa siamo fra i cinque Paesi che più inviano denaro in patria. Le rimesse sono superiori agli aiuti internazionali».
I servizi organizzati stanno prendendo piede ma anche tra gli africani non passano di moda metodi più artigianali, senza commissioni e tasse da pagare. Un buon 30% degli euro che partono per Dakar vengono portati in valigia. «I canali informali sono molto importanti - spiega Mbengue -. Quando qualcuno torna in Senegal, gli altri raccolgono i soldi e glieli affidano. Quando i money transfer non c'erano, si faceva sempre così». La fiducia è tutto, in un sistema come questo... «Ci si fida. E funziona sempre - assicura Mbengue -. Molti provengono dagli stessi luoghi e ci si conosce». Insomma, non sarebbe difficile rintracciare chi non rispettasse le regole.

Se le rimesse collettive degli africani che si sono spostati a Parma contribuiscono al sostentamento quotidiano, possono esserci invii di denaro un po' speciali che finanziano progetti più corposi. È il caso del progetto messo in piedi a fine 2011 da Forum Solidarietà, Università e Cariparma per la costruzione di un Centro sanitario a Kember, in collaborazione con l'Associazione dei Senegalesi di Ndakar Lamane. Entro fine novembre sono stati raccolti 10mila euro per costruire un Centro sanitario che offrirà assistenza medica primaria alla popolazione locale. Il materiale aspetta solo di essere sdoganato nel porto di Dakar.
Per il futuro si sta pensando a nuovi progetti di questo genere. Adesso l'obiettivo si sposta sui bambini: i senegalesi vorrebbero comprare 3mila kit scolastici (con quaderni, penne e altro materiale). Tuttavia servirebbero aiuti anche per gli agricoltori, che nel 2011 hanno dovuto fare i conti con magri raccolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Parma-Piacenza 1-0

PLAY-OFF

Parma-Piacenza 1-0, Nocciolini! (La formazione crociata). Traffico in tilt, code in biglietteria (la viabilità)

Il programma dei quarti: tutte giocano alle 20.30. Solo il Pordenone sta ribaltando il risultato

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

3commenti

tg parma

Ladri e vandali al Palaciti Video

Incursione nella notte al palazzetto. I malviventi mettono tutto a soqquadro , danneggiano uffici e spogliatoi poi fuggono con scarpette da ginnastica e tute

anteprima gazzetta

Il voto a Parma, un "laboratorio" per tutta l'Italia

Nell'edizione di domani: bocconi avvelenati, scherzi pericolosi di ragazzini a Sorbolo e Traversetolo

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

Traversetolo

E sotto il futuro Conad spunta un villaggio neolitico

Lo scavo sotto il Torrazzo porta alla luce 32 strutture e 4 tombe risalenti al V millennio avanti Cristo

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

1commento

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

13commenti

motori

Abarth Day, a Varano oltre 5 mila fan dello Scorpione

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

1commento

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

SOCIETA'

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

SPORT

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

CICLISMO

Giro, tappa a Rolland. Dumoulin sempre in rosa

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare