-3°

Strajè-Stranieri

Wind Cup, un calcio al razzismo

Wind Cup, un calcio al razzismo
0

 Andrea Del Bue

 
Sul mappamondo confinano, Burkina Faso e Costa d’Avorio. Ieri mattina, sul campo Stuard di San Pancrazio, si sono contesi la vittoria del Torneo Wind Cup, una competizione di calcio a 5 organizzata dalla Lega Calcio Uisp. Dopo un mese di qualificazioni ed eliminatorie, ieri l’atto conclusivo: l’hanno spuntata gli ivoriani, per 5-1, che saranno a Roma, dal 14 al 16 settembre, per le finali nazionali. Ma il risultato, mai come in questo caso, conta poco. Perché sì, si sono visti bel gioco, atletismo impressionante e discreta tecnica, ma i calci al pallone sono stati messi in ombra dal grande calcio al razzismo che questa manifestazione vuole dare. Otto squadre, di cui 4 miste e altrettante formate da giocatori provenienti da un unico Paese; queste ultime sono Camerun, Nigeria e, appunto, le due squadre africane finaliste. C’erano anche le formazioni in cui si sono distinti giocatori di varie nazionalità: italiani, comunitari, extracomunitari. Sono La Paz!, Comunità Islamica, Real San Marco e Scanderbeg. In quest’ultima, arrivata terza, giocano soprattutto albanesi. 
Finito il match, il rinfresco, a base di pizza; l’atleta Almir Nurce è intento a gustarne un trancio, quando un giovane parmigiano gli fa: «Dai, tu giochi nello Scanderbeg? Ma non sei albanese, sembri italiano». E lui: «Sì, sono albanese, ma evidentemente non ce l’ho scritto in fronte. Comunque anche tu sembri italiano». Se questo torneo doveva insegnare qualcosa in termini di cultura, integrazione, tolleranza, basta il fotogramma del volto del giovane per capire che è stato un successo: ha capito sulla sua pelle, senza Zingarelli alla mano, cosa significa pregiudizio. Ha la «r» moscia, Almir: «Ho 32 anni, da venti sono in Italia - racconta -. Sono arrivato in gommone: una traversata, da Valona a Brindisi. Ho fatto le scuole qui, ora sono muratore. Ma sono clandestino, quindi non scrivere nulla sul giornale». E ride. Ecco un altro segreto per l’integrazione: l’ironia. Che in questo caso è una lezione per tutti coloro che confondono clandestino con immigrato, o extracomunitario con nero. Il razzismo, però, non è solo nelle parole: «Il razzismo è ovunque, lo sentiamo e lo vediamo - dice il compagno di squadra Altin Loku -. Soprattutto da parte degli italiani: basti pensare che nella nostra squadra ci sono ragazzi dell’Est, dell’Africa, ma nessun italiano, nonostante la nostra intenzione sarebbe quella di accoglierli». Accoglienza, vista da un altro punto di vista. E ancora ironia: «Io sono ricercato». E’ italiano Jean Claude Didiba: nato in Camerun, è arrivato in Italia quattordici anni fa e ha sposato una ragazza di San Secondo. E’ presidente dell’associazione Amici dell’Africa, nonché referente per il Torneo Wind Cup, giocato in contemporanea anche in altre sette città italiane: «Questa manifestazione è molto importante - spiega -, perché regala veri momenti di integrazione che spesso si trasformano in belle amicizie». Da nero italiano sente una grande responsabilità: «Sono quelli come me gli italiani che devono saper indicare la giusta via per l’integrazione a questi ragazzi». E Balotelli? «Il suo è un esempio irrinunciabile», assicura.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Parrocchie in campo contro le povertà

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

1commento

Epidemia

Legionella: domani la svolta

Istituto Sanvitale Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

3commenti

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

42commenti

anteprima

Polemica clochard, contro la Chiesa un attacco "strano" Video

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

11commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

terrorirismo

Istanbul, preso il terrorista della strage di Capodanno: "Ha confessato"

salute

Influenza: oltre 3 milioni a letto, il picco la prossima settimana

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video