Strajè-Stranieri

Wind Cup, un calcio al razzismo

Wind Cup, un calcio al razzismo
0

 Andrea Del Bue

 
Sul mappamondo confinano, Burkina Faso e Costa d’Avorio. Ieri mattina, sul campo Stuard di San Pancrazio, si sono contesi la vittoria del Torneo Wind Cup, una competizione di calcio a 5 organizzata dalla Lega Calcio Uisp. Dopo un mese di qualificazioni ed eliminatorie, ieri l’atto conclusivo: l’hanno spuntata gli ivoriani, per 5-1, che saranno a Roma, dal 14 al 16 settembre, per le finali nazionali. Ma il risultato, mai come in questo caso, conta poco. Perché sì, si sono visti bel gioco, atletismo impressionante e discreta tecnica, ma i calci al pallone sono stati messi in ombra dal grande calcio al razzismo che questa manifestazione vuole dare. Otto squadre, di cui 4 miste e altrettante formate da giocatori provenienti da un unico Paese; queste ultime sono Camerun, Nigeria e, appunto, le due squadre africane finaliste. C’erano anche le formazioni in cui si sono distinti giocatori di varie nazionalità: italiani, comunitari, extracomunitari. Sono La Paz!, Comunità Islamica, Real San Marco e Scanderbeg. In quest’ultima, arrivata terza, giocano soprattutto albanesi. 
Finito il match, il rinfresco, a base di pizza; l’atleta Almir Nurce è intento a gustarne un trancio, quando un giovane parmigiano gli fa: «Dai, tu giochi nello Scanderbeg? Ma non sei albanese, sembri italiano». E lui: «Sì, sono albanese, ma evidentemente non ce l’ho scritto in fronte. Comunque anche tu sembri italiano». Se questo torneo doveva insegnare qualcosa in termini di cultura, integrazione, tolleranza, basta il fotogramma del volto del giovane per capire che è stato un successo: ha capito sulla sua pelle, senza Zingarelli alla mano, cosa significa pregiudizio. Ha la «r» moscia, Almir: «Ho 32 anni, da venti sono in Italia - racconta -. Sono arrivato in gommone: una traversata, da Valona a Brindisi. Ho fatto le scuole qui, ora sono muratore. Ma sono clandestino, quindi non scrivere nulla sul giornale». E ride. Ecco un altro segreto per l’integrazione: l’ironia. Che in questo caso è una lezione per tutti coloro che confondono clandestino con immigrato, o extracomunitario con nero. Il razzismo, però, non è solo nelle parole: «Il razzismo è ovunque, lo sentiamo e lo vediamo - dice il compagno di squadra Altin Loku -. Soprattutto da parte degli italiani: basti pensare che nella nostra squadra ci sono ragazzi dell’Est, dell’Africa, ma nessun italiano, nonostante la nostra intenzione sarebbe quella di accoglierli». Accoglienza, vista da un altro punto di vista. E ancora ironia: «Io sono ricercato». E’ italiano Jean Claude Didiba: nato in Camerun, è arrivato in Italia quattordici anni fa e ha sposato una ragazza di San Secondo. E’ presidente dell’associazione Amici dell’Africa, nonché referente per il Torneo Wind Cup, giocato in contemporanea anche in altre sette città italiane: «Questa manifestazione è molto importante - spiega -, perché regala veri momenti di integrazione che spesso si trasformano in belle amicizie». Da nero italiano sente una grande responsabilità: «Sono quelli come me gli italiani che devono saper indicare la giusta via per l’integrazione a questi ragazzi». E Balotelli? «Il suo è un esempio irrinunciabile», assicura.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

14commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti