18°

Strajè-Stranieri

John: 1.600 chilometri a piedi per invocare la pace nel Congo

John: 1.600 chilometri a piedi per invocare la pace nel Congo
2

di Andrea Violi

Camminerà per 1.600 chilometri dall’Emilia a Bruxelles, per incontrare i rappresentanti dell’Europa e lanciare un appello per la pace in Congo. Un appello affinché l’Occidente non si volti dall’altra parte mentre in Africa si combatte per il controllo delle materie prime. John Mpaliza Balagizi, immigrato della Repubblica democratica del Congo (l’ex Zaire), vuole portare un messaggio di pace e lo farà a modo suo: camminando. Oggi parte da Reggio Emilia alla volta Bruxelles: in base al programma andrà a Milano e Torino, poi in Francia, Svizzera, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi e Belgio. Prima tappa a Parma; la seconda è a Fidenza. John andrà al Parlamento di Strasburgo. Una volta a Bruxelles, in settembre, spera di essere ricevuto dalle altre istituzioni europee, per sensibilizzarle sulle guerre “dimenticate” del Congo.

UNA LUNGA CAMMINATA PER DIRE "BASTA" ALLE VIOLENZE EFFERATE. John Mpaliza Balagizi ha 42 anni e vive in Italia dal 1994. È fuggito dal Congo, ha vissuto a Roma e a Napoli; da 14 anni vive a Reggio, dove - con una laurea presa a Parma nel 2004 - lavora come ingegnere informatico in Comune. Le camminate stanno diventando un’abitudine: ha fatto un pellegrinaggio a Santiago de Compostela e l’anno scorso è andato a Roma per portare al Senato un messaggio a favore della pace in Africa.
Ieri sera in centro a Reggio, allo Spazio Gerra, è stata presentata l’iniziativa di Mpaliza, nell’ambito di un evento su Africa e diritti umani, con uno spettacolo teatrale, un documentario sullo sfruttamento delle miniere di coltan (minerale usato per la produzione di articoli tecnologici), musica e un collegamento via Skype con alcuni volontari reggiani nel Kivu (la regione del Congo orientale al centro di cruenti scontri, con il Ruanda accusato di fomentare ribellioni). Hanno partecipato anche il vicesindaco Filomena De Sciscio e la senatrice Albertina Soliani.
«Il Congo è grande 8 volte l’Italia, ha ricchezze naturali enormi ma è ultimo per indice di sviluppo umano - spiega John Mpaliza -. Da vent’anni l’instabilità è legata allo sfruttamento di oro, diamanti e altri minerali, anche quelli usati ad esempio per i nostri telefonini. L’Onu stima 5/6 milioni di vittime di guerra. Ma qui molta gente non sa nulla. È la rabbia che mi porta a camminare, per dire che le sorti di Africa e Occidente sono legate».

CAMMINERA' DA SOLO... MA CON TANTI AMICI. John camminerà da solo - non si trovano facilmente compagni per un viaggio simile - ma spiega che diversi amici lo sostengono e lo affiancheranno per alcuni tratti: ad esempio, nelle tappe italiane sarà seguito dal furgone bianco della compagnia teatrale Itc di Bologna. Stamattina la partenza: appuntamento alle 9 davanti al Duomo di Reggio Emilia, per un momento di preghiera («Non è un’iniziativa religiosa ma non si accantona la fede: se non si chiede aiuto a Dio per un viaggio di 1.600 chilometri, quando bisogna farlo?»). Se tutto andrà bene, sarà a Bruxelles dal 23 al 30 settembre.
Ma intanto passa per Parma: oggi pomeriggio la prima tappa si concluderà in viale San Martino. «Sarò ospite dei Saveriani - spiega il “pellegrino” -. Incontrerò padre Silvio Turazzi e forse connazionali che vivono a Parma. Ripartirò dalla Casa Madre verso Fidenza: dovrei incontrare il sindaco. Ancora non so dove dormirò». Secondo Mpaliza l’alloggio non è il principale dei problemi: nel suo zaino di 8 chili mette il sacco a pelo («Mi basta trovare un angolo per riposarmi»), oltre a medicinali, un libro e il telefonino.
«Moralmente sono carico»: non nasconde l’entusiasmo John, che spera anche di incontrare i “congolesi della diaspora” nei Paesi che attraverserà.
Tutti possono seguire virtualmente le sue orme attraverso la pagina Facebook “Peace walking man”: «Scriverò aggiornamenti ogni giorno».
Ma questa “impresa” chi la paga? Alcuni amici e colleghi hanno dato una mano partecipando a un mercatino per finanziare il progetto ma non ci sono sponsor ufficiali. Alcune sigle sono comparse sul volantino della serata di presentazione ma, a parte il singolo evento, la "missione" in sé è autofinanziata. «Ho il patrocinio del Senato, delle Province di Bologna, Reggio e Pisa ma non chiedo nulla - dice -. Se lo faccio per la pace, non mi sembra corretto volere soldi. Anche se nulla vieta di confidare nella generosità delle persone che incontrerò».

INCONTRO APERTO A TUTTI PER PARLARE DI AFRICA. "Approfittando" del ritorno da Goma (ex Zaire) di padre Turazzi e della presenza del singolare "pellegrino" John, i Saveriani organizzano per questa sera, domenica 29 luglio, un incontro aperto a tutti. Con Turazzi e Mpaliza si parlerà di Congo e dei problemi dell'Africa, nella sede di viale San Martino 8.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • massimo

    30 Luglio @ 14.26

    La pacifista Olanda ne sa qualcosa...in olanda tutto funziona bene...tutti sono educati tutti rispettano le regole...ma le multinazionali olandesi fanno la stessa cosa?

    Rispondi

  • oberto

    29 Luglio @ 14.12

    e si il Congo piace a tanti, e in tanti vogliono succhiargli le sue preziose ed abbondantissime materie prime, è un paese poverissimo che ha però nel sottosuolo delle materie prime di valore eccezionale, non è una cosa strana? ci deve essere qualcuno che lo parassitizza, e gli tiene la guerra in casa appositamente.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

polizia municipale

Tre minorenni sorpresi con alcolici: multa al locale che glieli ha venduti

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

2commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

14commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

Incidenti

Tir travolge operai al lavoro sulla A10: due morti

STATI UNITI

Stretta sui visti, controlli anche sui social Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa