17°

Strajè-Stranieri

La guru di Hollywood "stregata" dai pomodori

La guru di Hollywood "stregata" dai pomodori
0

Margherita Portelli

Dalle star di Hollywood ai campi coltivati di San Pancrazio, senza alcuna voglia di fare ritorno. Roberta Mell ha un accento che tradisce l’americanissima provenienza: nativa del Connecticut, dal 2009 vive a Parma. Per vent’anni ha fatto la spola tra New York City e Los Angeles, dove si è formata fino a divenire una delle più ferrate personalità hollywoodiane in campo di marketing e pubblicità: ha lavorato per la Fox e la Hbo, lanciando al grande pubblico serie culto come «I Sopranos» e «Sex & the city». Nominata Pubblicitaria dell’anno (sezione spettacolo) dalla rivista «Ad Age» e definita per ben due volte una delle cento donne più potenti di Hollywood dal «The Hollywood Reporter», ora Roberta coltiva pomodori a San Pancrazio.
La sua storia potrebbe essere materiale interessante per una delle tante serie tv che ha contribuito a rendere famose. Perché la domanda vien da sé: come mai una passa da «Sex & the city» alla Pianura Padana? Perché una professionista che ha conosciuto Madonna e affini, finisce a pedalare sulla sua bicicletta nel centro storico di Parma?
Tutto ha una spiegazione. Roberta era un pezzo grosso, e per diventarlo aveva sempre e solo lavorato: «Sveglia alle 5 e mezza tutte le mattine, palestra, alle 7 in ufficio, a pranzo un panino davanti al computer e poi ancora lavoro, fino a sera – spiega mentre spinge una carriola colma di pomodori, particolari come lei -. Zero week end, feste, vacanze. Il mondo di Hollywood è così: ti assorbe completamente, non ti lascia respiro. Ero arrivata al punto di saturazione: troppo stress, dovevo fare qualcosa».
Poi il destino, e i suoi segni, si sono messi di mezzo: «Nello stesso periodo in cui mio figlio partì per l’università, morì il mio cane di 15 anni a cui ero legatissima  -  ricorda -: improvvisamente non avevo più legami là, e così decisi di partire per una lunga vacanza in Europa».
Roberta arriva in Italia: «Volevo fare qualcosa, ero molto appassionata di cucina e avevo letto su internet di una scuola di cucina di Slow Food, a Colorno. Non ci pensai due volte, e decisi di trasferirmi qui per un anno». Quando gli amici tentavano di riportarla con i piedi per terra, chiedendole «ma lì che farai?», lei rispondeva: «Qualcosa mi inventerò, in fondo è il mio lavoro».
E così è stato. Sono passati tre anni da che Roberta è venuta a vivere a Parma, e nel frattempo è riuscita a crearsi un business, pur continuando a coltivare la sua passione per la terra. In un piccolo appezzamento a San Pancrazio coltiva decine di antiche e introvabili varietà di pomodori (www.antichevarieta.it), ma quello non è un lavoro: «Tutto ciò che raccolgo lo regalo agli amici, non vendo nulla», precisa. Per dare vita a un mestiere Roberta si è servita di internet, e ha messo a frutto il suo amore per l’Emilia Romagna: il suo sito www.mycousinemilia.com è un punto di riferimento per le agenzie di viaggi statunitensi e per quei turisti americani che vogliono venire a visitare le nostre terre.
«Quando alcuni amici vennero a trovarmi, appena mi ero trasferita qui, feci fare loro dei tour meravigliosi, e loro mi dissero: ‘Roberta, devi farlo per mestiere’». Detto fatto. Col suo sito la bella americana dà consigli su come rendere magico il proprio viaggio qui in Emilia. La voglia di tornare a casa, per il momento non ce l’ha: «Tutti mi chiedono se si stia meglio qui o là. Io rispondo sempre che per lavorare è senz’altro meglio l’America, ma per vivere, nel vero senso della parola, non c’è paragone: qui è l’ideale».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia